TOP

Odio la sosta

Forse l’ho già raccontato in passato, comincio ad avere una certa età e quindi le cose tendo a scordamele, ma una volta l’immenso Larry Bird usando la sua schiettezza da contadino dell’Indiana dichiarò che l’All Star Game era assolutamente il momento più noioso durante una stagione NBA, io non posso che essere d’accordo con l’uomo che dominò la vita sportiva di Boston per tutti i ruggenti anni ’80, non sopporto l’All Star Game e non sopporto che la stagione si fermi, mi spezza il ritmo e mi fa staccare l’attenzione, io invece anelo allo restare in trincea e non vedo l’ora che venerdì si torni in battaglia, pensando poi che la battaglia sarà a New York … ancora meglio. Purtroppo la sosta è arrivata in un buon momento per noi, dopo una sweep e dopo alcune prestazioni un po’ più convincenti e questo non è mai buono, la speranza è che i nostri non si siano un po’ arrugginiti con metà squadra a San Diego e metà chissà dove.

Ho fatto due conti : se si continuasse con la stessa media vittorie di questa prima metà stagione, alla fine arriveremmo a quota 91 W. L’anno scorso i due posti per le Wild Card furono assegnati a 87 ed 86, quindi sarebbero abbastanza, Toronto vinse la division a quota 93. E’ vero però che la prima metà stagione non è detto che sia significativa del tutto, gli stessi Blue Jays (al 13 luglio 2015, quindi esattamente un anno fa) erano al 4° posto della AL East, addirittura con un bilancio sotto .500 e con solo due partite di vantaggio coi nostri disastrati Sox. Addirittura nella AL West in testa c’erano gli Angels (che poi i playoffs li hanno visti in TV) ed i Texas Rangers che ai playoffs ci arrivarono prima di fermarsi in quella epica battaglia a Toronto, erano con un bilancio di 42-46. Quindi serve lo scatto nella seconda metà, perchè i ritorni dei cavalli di rincorsa ci sono eccome.

Per questo scatto che ho evocato credo proprio che servirebbe un rinforzino, però quando Dombrowski dice che tutti quelli con cui prova di imbastire dei discorsi subito nominano quelli che non vogliamo vendere, io non faccio fatica a crederci; se per Hellickson o per Rich Hill, per dire due dei nomi che girano, ci chiedono Moncada o Benintendi, io posso dirvi che facciamo benissimo a mandare a monte la trade, ci teniamo quelli che abbiamo e si proverà di fare il meglio che si può. Senza offesa per i nomi che ho fatto prima, io per Moncada voglio Felix Hernandez o Chris Sale non due mesi di Rich Hill, è vero che all’avvicinarsi della deadline il valore delle contropartite calano, ma ho timore che molti pensino di poter prendere i Red Sox per il collo, se sarà così farà benissimo Dombrowski a rispondere picche e ad imbastire scambi solo quando ci saranno delle contropartite accettabili. Già lo scambio per tre mesi di un pitcher 36-enne come Ziegler non è stato proprio a buonissimo mercato, spero che onestamente non si ecceda.

Venerdì prossimo, oltre ad essere il giorno che sancirà il ritorno in campo, sarà anche il giorno limite per firmare i giocatori scelti all’ultimo draft e purtroppo Jason Groome, la nostra talentuosa prima scelta, non ha ancora firmato. Sin dai momenti immediatamente successivi al draft fu detto da chi tiene il monitoraggio di queste cose, che i Sox con la 12ma scelta avevano preso un giocatore fantastico, ma che si sapeva che sarebbe stata una firma difficile perchè le pretese del giocatore erano veramente alte, giocatore che oltretutto aveva fatto trapelare di essere disposto a farsi un anno di college per poter quindi ripresentarsi al draft del 2017 se non avesse trovato chi gli dava quanto lui chiedeva. Non so se in zona Cesarini la firma ci sarà, dopo aver subito la punizione di non poter firmare nessun International Free Agent, non firmare nemmeno la prima scelta sarebbe un colpo duro, è stato un azzardo eccessivo ? Aveva senso essere un po’ più conservativi ? Tra un paio di giorni lo sapremo, speriamo abbiano fatto bene i loro conti.

Si ricomincia quindi, il Bronx ci aspetta, per carità di patria non vi dico quello che penso della rotazione lanciatori decisa dal nostro stato maggiore, il motivo per cui Porcello stia a vedere le partite e invece si ridia la pallina a Rodriguez mi resta davvero di difficile comprensione, anzi c’è qualcuno nel Sistema Solare che ha capito questa pensata ? Chissà forse la sonda Juno appena arrivata su Giove troverà qualcuno che apprezza questa strategia, io per quanto mi impegni non posseggo la fantasia che serve per capire tutto ciò … davvero non ce l’ho, voi l’avete ?

PS – Sapete dirmi perchè Wright non sia stato impiegato all’All Star Game ?

Share

7 comments. Leave a Reply

  1. Max

    Su Wright ecco la spiegazione che Ned Yost ha dato a lui e che ha rilasciato Sporting News e riportata da NESN:
    “Because this game means so much, they wanted to make sure that if we went extra innings, we didn’t run out of pitching. So, instead of having me go early, they wanted me to hold off and kind of be the insurance guy”
    Su Porcello Rodriguez: penso che la ragione sia quella indicata da Mauro e cioè avere una rotation più equilibrata a Frisco, sapendo poi che Rodriguez se la vedrà con Pineda che non va proprio benissimo…
    Per la sosta: … massima solidarietà al blogger!

  2. Mauro

    Wright è un lanciatore che richiede un catcher aspiratutto, con il quale abbia sviluppato un’ottima intesa, frutto di dure sessioni di training. Rischioso quindi portarlo allo ASG, dove i sui indecifrabili lanci potevano fruttare fraccate di WP.
    La serie con i pigiamini è un must to win per moltissime ragioni: la rivalità storica, non perdere contatto con i piani alti, non rimettere in gioco una squadra velenosa capace di avere un record tie 44 con rundiff -34. Se fossi sicuro che posso vincerne solo 3 delle prossime 5, sicuramente sceglierei di vincerle a NY. Farrell, che non è un idiota, avrà dato certamente tenuto conto di tutto questo e non avrà concesso una chance gratis a Pineda. Sicuramente Rodriguez si è ripreso oltre ogni aspettativa, addirittura possiamo considerarlo l’asso della rotazione, e ci sono i presupposti di una grande prestazione. Deve essere per forza così, non posso pensare il nostro manager capace di acciaccare un merdone di tali proporzioni 🙂

  3. Angelo Mozzetta
  4. Skuffia

    According to Evan Drellich of the Boston Herald, first-round pick Jason Groome is in Boston to take his physical with the Red Sox.
    Which is a pretty good indication that the two sides have agreed to terms, or are getting very very close. Groome fell to the Red Sox at No. 12 overall last month due to makeup and signability issues. The 17-year-old left-hander from New Jersey has already turned down a well-over-slot offer from the Sox, but it looks like the two sides will have something finalized soon.

  5. Salvo

    Pomeranz per Espinoza. Non conosco il nostro giovane ma vedendo i suoi numeri non mi sembra una grossissima perdita anche se a quanto pare era il nostro prospetto n.4 e n.1 come pitcher.
    Comunque finalmente ci stiamo provando, almeno non avremo rimpianti.

  6. Skuffia

    Anch’io non lo conosco bene, quindi attendo i pareri dei più esperti. E’ dato terzo nei nostri prospetti dietro Moncada, Benintendi e davanti a Devers (e io sono comunque felicissimo di non aver sacrificato uno di questi tre).

  7. Skuffia

    Espinoza tra l’altro è coetaneo di Groome che abbiamo appena firmato e poi abbiamo anche Kopech che pare lanci bene (anche se non ha tutte le rotelle al loro posto…).

Leave a Reply to Angelo Mozzetta Cancel reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.