Un giorno in più

Così possiamo evitare di accendere la stufa, almeno per 24 ore … e semmai per 48 visto che per questo lunedì le previsioni meteo per il Fenway sono abbastanza tragiche ed è tutto da dimostrare che si possa giocare la partita come schedulato. Insomma … vivi un giorno di più quando eravamo ad un passo dal finire nel fosso. E’ già … si parte subito 3-0 e serve una presa delle sue a Mookie Betts per evitare che ci sia un altro homerun da tre, sfida chiunque lì a raccontarmi che ci credeva ancora, se devo essere sincero a quel punto guardavo più la NFL che il risultato del Fenway, anche il nostro popolo nel sacro tempio era pronto per i saluti, quando stringi la mano al tuo vicino di posto, gli auguri il meglio per il prossimo inverno e gli dai appuntamento per aprile. Ed invece no

Non è proprio andata così, forse erano un po’ troppo convinti gli Astros, forse i nostri si son detti che non poteva finire col terzo massacro in tre giorni, fatto sta che prima con lo stampone di Devers, poi coi quattro inning di Price, per finire col resto del coro che finalmente s’è unito ai due solisti di cui sopra, così s’è portata a casa una partita con un punteggio roboante, un punteggio che se me lo avessero detto dopo i primi due inning io avrei chiamato il più vicino presidio psichiatrico per internare immediatamente colui che me lo avesse detto.

Due parole su Rafael Devers, anzitutto è il più giovane giocatore nella storia dei Sox a cacciare uno stampone oltre il recinto nei playoffs, battendo un record vecchio di soli 12 mesi (Benintendi l’anno scorso); poi è vero che in difesa deve fare ancora tanta tanta tanta strada, e lo ha dimostrato anche ieri, ma il nostro attacco stitico non può rinunciare a nessuna mazza degna di tal nome, se davanti con un punteggio stretto negli ultimi due inning è bene che entri Marrero, ma dall’inizio è meglio di no; difende bene il buon Deven, nulla da dire, ma con lui l’attacco stitico diventa un attacco che ha mangiato l’intera produzione di limoni della Calabria con ovvie ripercussioni su quella funzione che si esercita seduti leggendo qualcosa. Quindi evitiamo di ripetere l’idea di gara-2.

Quindi stasera, se Giove Pluvio non ci rompe le balle, Porcello per gara-4. Visto come è andato Sale in gara-1 appoggio l’idea di non dargli gara-4 in “short rest”, ci fosse il rinvio ci potrei anche pensare di riproporlo l’ex White Sox, ma forse nemmeno così, sarei combattuto. Visto che ha portato bene non posso che salutarvi con un : “live another day” cara Nation !!!

Share

52 thoughts on “Un giorno in più

  1. Un’analisi della partita di ieri mostra che il merito della vittoria, (in attacco), occorre attribuirlo alla parte bassa del lineup:1
    #1-4: 3-for-18, 2 runs scored, 0 RBI, 0 extra-base hits
    #5-9: 12-for-20, 8 runs scored, 10 RBI, 2 doubles, 2 home runs

    Soprattutto quel serafico, ragliante, carissimo braccio di f… cioè Cervello di Gallina, che finalmente ci ha fatto giocare una partita con il DH, è stata la sorpresa positiva della serata. Un tecnico appena appena competente stasera avrebbe scommesso sulla continuità e lo avrebbe portato nella posizione di clean up hitter. Tranquilli, giocherà sesto.
    Mokie altro protagonista della serata Mokie: i 3 punti rubati a Reddick che avrebbero chiusa partita e stagione. Povero Josh quando è toccato a lui fare la stessa impresa non è stato altrettanto brillante, anzi.
    Ultimo protagonista sugli scudi David Price, che stavolta sembra non aver mancato come al solito la grande prestazione nei play off. Sarà vera gloria? E’ presto per dirsi. Da notare è che ha messo almeno un corridore sulle basi per ogni inning lanciato. Poi ha però ha stretto i denti e ha rimediato. Ma forse un po’ di demerito va dato agli Astros, meno spietati che nelle precedenti occasioni.

    Per stasera dovremmo pregare di non averne bisogno. Fortunatamente lancia per noi il Cy Young uscente: una garanzia 🙂

  2. se a fine anno non facciamo un repulisti generale di manager e coach vari mi incazzo come una pantera

  3. Se finisce così prendiamo i due punti decisivi da Sale e Kimbrel, forse i due migliori in tutto l’anno.
    Non è per incolparli, ci mancherebbe, è solo una beffarda constatazione.

  4. All’esame da manager: “Allora John ti faccio un test situazionale. Conduci di un punto all’ottavo, hai un ottimo setup pitcher in panca e sul monte un partente schierato come rilievo che ha lanciato 4.0, che fai? Ehmm, posso avere un aiutino?”

  5. Vittima di un black out non sono riuscito neanche a caricare il gameday, serata tragica ho vagato tra tablet e pc per oltre tre ore … ora vedo abbastanza bene … vediamo…

  6. It’s over !!! Pretendo di vedere molte teste rotolare. A domani o dopodomani per un commento un po’ più analitico. Saluti a tutti !!!

    • Beh bisognerebbe organizzare il comitato di addio a Willis & Farrell: non credo proprio che DD li lasci al loro posto. L’anno uno di Sale è andato, ne rimangono solo due e siamo all-in…

  7. GRAZIE LO STESSO CON TUTTO IL CUORE CON LE ULTIME DUE PARTITE ABBIAMO DIMOSTRATO CHE NON SIAMO LI X CASO.
    CI MANCA POCO
    X RAGGIUNGERE I MASSIMI LIVELLI.
    SARA X L ANNO PROSSIMO FORZA RED SOX

  8. Peccato ci speravo. Per l’anno prossimo speriamo in un monte migliore (la nostra rotazione è insufficiente per i playoff) e nella maturazione dei giovani. Farrell? Non ci sono dimissioni sollecitate negli USA?

    • Fossero sani, Sale-Pomeranz-Price sarebbero un bel terzetto con Porcello e Rodriguez non da buttare. Poi un giocatore da 25/30 HR per me lo puoi trovare anche tra i free agent senza dissanguarti per Stanton. Chiaro che se non si cambia la testa ogni discorso è inutile, e non è solo una quella che deve saltare di testa…

  9. Ho visto tutto in ritardo.. che sofferenza e che tristezza.. una cosa però è stata bella : condividere questa pazzia con voi fratelli di fede.. un abbraccio Nation

  10. Ma come si fa a lasciare tutta quella gente in base?
    Ma come si fa a giocare da “mandarini” come si dice dalle mie parti (cioè per spaccare la pallina e volerla sbatterla fuori a tutti i costi) invece che giocare per la squadra?
    A parer mio i lanciatori sono stati egregi (peccato Kimbrel) ma l’attacco… che tristezza!
    La partita non l’hanno vinta loro: l’abbiamo persa noi

  11. inutile girarci intorno: quando il tuo (presunto) “ace” chiude (in tutti i sensi) una serie di playoff con un bilancio di 0-2, 8.38 ERA, 9 ER e 4 HR concessi, dove (e come) si potrebbe mai andare..?

  12. Ok tutti mastichiamo fiele, ma parlare di (presunto) “ace” riferendosi a Sale è del tutto sbagliato oltreché ingiusto. Se non fosse stato per le incredibili prestazioni di Sale (e anche di Kimbrel) di questa estate i Red Sox avrebbero visto le natiche dei MFY vincere il titolo con distacco abissale. Ironia della sorte sono anche i lanciatori che hanno perso l’ultima gara della stagione, ma non è proprio una loro responsabilità e neppure un caso. Se abbiamo un tecnico che in partita non è in grado di gestire la corsa sulle basi, il batti e corri, il gioco spremuto e preferisce conservare il setup pitcher per gara 1 2018 dove (e come) si potrebbe mai andare..?
    E con questo non voglio dire che tutta la colpa è di John Farrell, ma anche di chi lo ha tenuto in sella contro ogni evidenza e sono molto preoccupato che siano gli stessi a gestire un eventuale e auspicato avvicendamento.

    • altro rischio. come accenato dal blogger nei giorni scorsi. è che il 2018 tengano Farrell e vendano i migliori giovani per Stanton

    • Intanto gli Astros prendono Verlander e Beltran e ci sbattono fuori.
      Sale e Kimbrel hanno fornito prestazioni di buona qualità, ma, come del resto ho già detto su questo sito, non penso che siano vicini al livello di quelli che, rispettivamente nel loro ruolo, ci hanno portato a vincere le WS. Schilling, Beckett, Lester, Foulke, Papelbon, Uehara in quegli anni erano ben altra cosa.
      Certo mancano Big Papi e Tek e per questo sarà necessario qualcosa di più, soprattutto in maturità. Secondo me manca anche uno come Nomar, anche se lui non ci ha mai portati al titolo.
      Il primo da avvicendare però è il timoniere. Accadrà davvero?

      • non dimentochiamoci l’operazione del Panda, che continuerà a pesare parecchio sulle nostre casse per quapche anno e sportivamente è stato un buco nell’acqua.

    • O Maurone, Maurone bello,
      indovina indovinello
      se uno attacca un nostro beniamino
      forse non mastica amaro
      e nemmeno è un somaro
      solo indossa un bel …(9 lettere)…

  13. La verità è che abbiamo, anzi ha, spremuto i nostri ace fino alla cottura ed alla fine non ne avevano proprio più

  14. Non mi dispiacerebbe un’accoppiata Tek-Big Papi. Ma anche Alex Cora non mi dispiacerebbe. Comunque ci sarebbe bisogno di un periodo di almeno due anni di assestamento per raggiungere i risultati che tutti vogliamo. Accettare stagioni negative, come hanno fatto gli Astros, alla fine paga.

  15. Pensavo di trovare già una valanga di messaggi esultanti al siluramento di Farrell invece situazione tutto somato tranquilla, immagino saranno tutti a fare i caroselli per strada 😀

  16. per menla notizia in Italia non è ancora girata bene..vedrai che i commenti arrivano 🙂

Leave a Reply to diegodoa27 Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.