TOP

Un pensiero in più

Da quando s’è capito che il bullpen 2019 dei Sox sarebbe stato depotenziato, almeno sulla carta, tutti i nostri occhi sono posati su quel settore. Dall’altro giorno, dal momento della comunicazione della squalifica di Wright, abbiamo un problema in più, ci verrà a mancare un uomo che poteva essere un’arma tattica importante a causa della particolarità della sua tecnica di lancio. Normalmente dal bullpen escono dei lanciafiamme che sparano bordate, da noi sarebbe potuto uscire un lanciatore di farfalle impazzite che avrebbe potuto mettere i battitori in difficoltà.

Il caso sembra perfettamente chiaro, il giocatore avrebbe assunto l’ormone della crescita probabilmente per aiutarsi nel decorso post-infortuni, è vietato anche se ci sono pareri che per un caso simile dovrebbero esserci delle eccezioni, onestamente pensando al male che il doping ha fatto al baseball credo che stabilire una politica più leggera non sia l’idea del secolo. Piuttosto volevo rimarcare che Wright è già alla seconda squalifica, la prima per violenza domestica da 15 gg., ora questa da 80. Se qualcuno pensa che ci sia una certa sproporzione tra le due cose, nel senso che la prima dovrebbe essere perseguita molto più duramente della seconda direi che ha ragione. Detto ciò Cora ha già comunicato che si sente perfettamente confidente anche senza Wright, tra qualche settimana sapremo se è giustificata fiducia.

Archiviata l’uscita brusca di Wright dal bullpen, vediamo un po’ cosa ha detto il ns. spring training fino ad ora. Ho come l’impressione che tutto avvenga ad una velocità più lenta rispetto all’anno scorso, per darvi un esempio fino ad ora l’impiego dei ns. partenti è stato limitato a 4 inning lanciati da E-Rod, gli altri continuano con gli allenamenti e con le partite simulate. Sembra che si voglia cercare di spremere meno gli uomini sul monte, specialmente Sale per evitare che arrivi un po’ cotto a fine stagione. L’idea è lungimirante, ma vi faccio anche notare però quanto fu importante la partenza a razzo dei Sox ’18. In un contesto un po’ schizofrenico come Boston preferisco sempre essere lepre che cacciatore . Quelle 17 vittorie in 19 partite furono importantissime nella crescita dell’autostima dell’intero gruppo, almeno a mio parere

Tra gli uomini di campo il tema più caldo nella bacheca messaggi mi pare essere Michael Chavis. Il suo ottimo inizio ha fatto anche balenare idee a qualcuno di voi, ponendosi addirittura un dilemma “Devers o Chavis”. Credo che il tema non si ponga, nel senso che il futuro dei Sox deve essere Devers AND Chavis; uno dei due si sposterà nel tempo in prima ed avremo quello che deve essere nei disegni dei nostri maggiorenti il corner infield per parecchi anni a venire. Per il momento Chavis partirà in Triplo, anche perchè l’anno scorso giocò poco causa squalifica (sembra uno standard), ma non sono esclusi delle chiamate a stagione in corso, l’anno prossimo diventeranno free agent sia Moreland che Pearce, la sostituzione dobbiamo avercela in casa.

Per il momento non c’è molto altro da dire. Alcuni dilemmi che avevamo non sono ancora giunti alla risoluzione, tipo la presenza e della quantità dei catcher nel roster. Son curioso di vedere finalmente all’opera Sale, Porcello & Co. Credo manchi ancora poco, in fin dei conti il debutto a Seattle è davvero vicino, mancano solo 20 giorni e poi si farà sul serio.

Share

4 comments. Leave a Reply

  1. Max

    Nella previsione di Ian Browne i nostri rilievi all’opening day sarebbero:
    Matt Barnes
    Ryan Brasier
    Heath Hembree
    Tyler Thornburg (sic. Onestamente penso sia più probabile il recupero di Smith)
    Brian Johnson
    Brandon Workman
    Hector Velázquez
    Don’t discount Bobby Poyner … (e meno male aggiungerei)
    L’idea svelata da Speier del Globe di fare closer all’occorrenza il rilievo più in forma del momento non mi par nemmeno malaccio, ma a onor del vero personalmente non saprei proprio a chi affidare stabilmente il nono…. e in ogni caso o abbiamo possibili lanciatori nelle minors e dallo spring training non si direbbe, oppure mi sa che per il bullpen potevamo far meglio nella stove league…

  2. Xtef.

    Spero che il nostro immobilismo sul mercato preluda, come la scorsa stagione, a mosse decisive. Con il nucleo di fenomeni che ci ritroviamo, è d’obbligo battersi per raggiungere il massimo risultato (anche) quest’anno, ma con il bullpen in questo stato non andiamo lontano !! Mi aspetto che la Dirigenza batta un colpo o due (meglio se uno è pure mancino), per rassicurare Cora, i giocatori e pure noi !! Presto però, il 28 eccolo.

  3. Davide

    Eh… ragazzi… ma qui non è come la Juve o il Real o il PSG che possono costruire le squadre quasi come al fantacalcio… Qui c’è una robina che si chiama Salary Cap senza la conoscenza e la considerazione del quale, non si capisce nulla… Peraltro, “detto da noi”… che sono anni che sforiamo la Luxury e abbiamo perso scelte e firme international…
    La Dirigenza cattiva e miope (direi che tirchia non si può proprio dire…) che NON prende neanche un rilievino, meglio due… non è proprio così ragazzi…
    Il bullpen si rimpolpa attraverso tre modi: 1) farm system 2) free agency 3) trades
    1) svuotato dalle operazioni 4×1 (Kimbrel, Thornburg e Sale…) da parte di DD, ora si contano sulle dita di una mano i prospetti… sebbene io confida che Chavis, Darwinzon e forse Lakins, arrivino…

    2) non abbiamo più soldi da spendere (per questo, occorre conoscere i vincoli dello sport pro Usa) essendo pure… il PRIMO payroll per il secondo anno consecutivo e vedi sopra Luxury Tax ecc…

    3) ci stiamo provando con uno fra Swihart, Vasquez o Leon ma, naturalmente, dato che siamo noi ad avere il need… non riusciamo (evidentemente) a quagliare…

    Ergo, andiamo in guerra con un lineup fra i migliori (se non IL), una rotazione fra le migliori (se non LA) e un bullpen oggettivamente indebolito dalla mancanza qualitativa dei 130 innings di Kimbrel e Kelly. Così va il mondo, ed è NORMALE oltre l’Atlantico…

    • Xtef.

      Grazie Davide per riportarci(mi) coi piedi per terra ! Tuttavia a fronte del potenziale della Squadra e per quelli che avrebbero potuto tesorizzare e pure son rimasti, credo qualche sforzo-extra (creativo se non economico) sia possibile e doveroso! Il bullpen va messo in sicurezza per questa Stagione, per una Formazione che può fare ancora molti “danni” …..

Leave a Reply to Davide Cancel reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.