TOP

Ossicini di traverso

Abbuffandoci ci sono andati di traverso due ossi, la mamma mi diceva sempre che non dovevo mangiare come un forsennato, anche i Red Sox che si sono abbuffati a sazietà in questo periodo hanno ingoiato tutto troppo velocemente e gli è andato qualcosa di traverso.

Il primo osso è quello della pianta del piede di Jacoby Ellsbury, per essere preciso l’osso navicolare (o scafoide) del tarso che a Denver hanno detto essere ufficialmente fratturato. Io non sono certo uno che abbia studiato ortopedia, mi chiedo però come sia possibile che si torni in palla in un tempo brevissimo da una frattura del genere, Farrell ha dichiarato che sperano che ritorni prima della fine della regular season, considerando che al termine della stessa mancano solo tre settimane si tratterebbe di una guarigione molto veloce anche perchè il soggetto sollecita parecchio il piede, non fa l’impiegato in un ufficio a sedere alla scrivania. Inoltre il nostro navajo, proprio per il tipo di giocatore che è, ha una necessità estrema di essere al 100% fisicamente, un satanasso che in campo corre, ruba, si tuffa non può convivere con un osso che fa male, non lo so … vedremo come si evolve la situazione, fidiamoci di quello che ci dicono e speriamo che non sia il solito infortunio col rientro posticipato di settimana in settimana come spesso abbiamo visto recentemente.

Il secondo osso che c’è andato di traverso è la sconfitta in gara-4 nel Bronx, non che la L sia pesante in una classifica che ci sorride ancora, anzi che ci sorride come stesse facendo pubblicità ad un dentifricio. Le cause della sconfitta sono facilmente individuabili : il turno di riposo dato a giocatori sulla cresta dell’onda come Victorino, così col day-off fanno due giorni di stacco molto buoni per il suo corpo acciaccato; aggiungiamo la sequenza assurda di tre bloopers che hanno riempito le basi nell’inning da due punti degli Yanks, dalle mie parti ciò si definisce una botta di c… impressionante, il fatto che Hideki Kuroda sia comunque un giocatore di qualità e forse (dicono gli spiritosoni) il fatto che i ragazzi volessero colpire ancora la partita di Lackey, ma abbiano sbagliato il giorno. Queste sono le cause che non possiamo controllare e bisogna che le accettiamo, c’è però una causa in più.

La causa in più, che invece controlliamo noi, è quella che ancora in una situazione di parità al nono si preferisce non far salire Uehara e come l’altra volta la cosa ci si è ritorta contro. Nel baseball, ma direi nello sport USA in generale, gli allenatori seguono le loro filosofie in maniera quasi ossessiva, un po’ come quella “regola” nel basket NBA per la quale una squadra avanti di tre punti lascia tirare gli avversari non facendo fallo per fargli battere due liberi sull’ultima azione, tutti fanno così ed i San Antonio Spurs seguendo questa strada c’hanno perso l’anello; questa storia del closer che non entra in parità mi pare un clichè simile, è prassi e la si accetta a priori e si preferisce far lanciare al nono allo Yankee Stadium in piena pennant race un ragazzo che fino a tre mesi fa giostrava in doppio A, a me la cosa piace per nulla e semmai si potrebbe cercare si seguire un po’ meno il “librino” delle regole, mi piace che si toglie dal coro.

Fatto sta che andiamo comunque al lunedì di riposo in una situazione invidiabile di classifica, prima dell’ultimo scontro coi nostri cari amici Raggetti della Florida. I primi due duelli ci vedono in svantaggio, martedì tornerà Buchholz sfidando Price ed ovviamente il buon Clay dovrà riprendere un po’ il ritmo della competizione ed anche la sfida Cobb – Dempster non ci vede certo in vantaggio, meglio la chiusura di giovedì con Peavy che se la vedrà con un Hellickson parecchio in difficoltà negli ultimi tempi. Vista la classifica mi viene da dire che basterebbe persino una vittoria sola, se lo sentissero i nostri giocatori probabilmente mi sbranerebbero. Insomma dai … usiamo questo lunedì per digerire gli ossicini andati di traverso e carichi a molla da martedì. See you

Share

52 comments. Leave a Reply

  1. mauro

    Oltre che Victorino dal lineup iniziale è stato escluso anche Mike Napoli. Mettiamoci anche che il Kuroda casalingo è molto più forte di quello on the road e alla fine siamo riusciti a perdere. Poco male, il 3-1 finale della serie è un risultato eccellente, ma perchè giocare con una mano legata dietro la schiena proprio contro i pigiamini? Perchè non capitalizzare una splendida prova di Lester? Perchè non provare a vedere se Hughs, che si sta scaldando nel bull penn, ci farà ancora ridere?
    Devo dire che non l’ho presa bene: sebbene il cervello dica che non è un problema, una sconfitta nel Bronx è lo stesso urticante.
    Non è la prima volta che perdiamo perchè Farrell fa salire in inning caldi dei ragazzini di primo pelo, mi ricordo almeno un’altra occasione con Britton. Anche a me piacerebbe avere spiegazioni dall’interessato, ma siccome nella colonna delle W c’è scritto 87, mi sa tanto che la mia curiosità resterà insoddisfatta.
    Così come il fatto che Mar rivedremo Buchholtz prima e non al posto di Dempster. Che succede finiamo la regoular season con la rotazione a 6, o cosa?

    • Max

      Abbiamo due possibilità: rotazione a 6 per fare riposare un giorno in più i partenti oppure rotazione a 5 con Dempster a rafforzare il bullpen, che visto come siamo messi lì, probabilmente sarebbe meglio … in ogni caso Dempster sarà rilievo nella postseason.

    • Stefano

      Io ho cominciato a vedere la partita al 4 inning (bottom), e al 5° ho visto colpire quasi ogni palla lanciata da Lester… Sono un fan di Lester, devo però ammettere che ha avuto un calo preoccupante al 5°.
      Ok, poi Middlebrock mi ha fatto gioire ed era 3-3. Ma il finale di partita è stato un incubo tra basi rubate e wild ball…
      Bisogna avere sempre fame e concentrazione, soprattutto contro i NYY.

  2. Paolo

    Ciao, scusate se dirò una scemenza, ma seguo da poco la MLB e quindi le mie analisi non sono di certo accuratissime. Detto questo, anche io non ho capito come mai non sia entrato Uehara a chiudere la partita, ma soprattutto mi sembra si sia giocato male il turno in battuta al 9° dopo l’HR di Middlebrooks! E’ vero che tra i RedSox ci sono parecchi bombardieri, ma forse almeno uno tra Napoli, Nava e Gomes avrebbe dovuto provare a guadagnare qualche base piuttosto che cercare la bomba a tutti i costi. Dico una cosa così sbagliata?

    • mauro

      Devi considerare che sul monte c’è un certo Mariano che non ti fa certo scegliere il lancio da battere. A quei livelli la differenza fra quello che vorresti fare e quello che riesci a fare può essere notevole.

  3. mauro

    Sembra che l’appello per A-ROD sarà discusso il prox 30 Settembre. Se non fosse la MLB sembrerebbe una vicenda tipicamente italiana: una sentenza pronunciata quando non serve più a nulla e intanto il probabile reo che continua a vivere indisturbato (come il pedofilo rimandato a abitare vicino alla sua vittima). C’è di che rimanere basiti.

  4. Davide

    Ma… se Uehara fa 3 out al nono, quanto siamo? 3 pari.
    Poi?
    Si danno due inning a Koji con uno standing che se facciamo 7-10 da qui alla fine siamo PRIMI in Division?
    Sul tie-game fuoricasa, se hai bullpen fresco, il closer non entra NON per il librino (il paragone col fallo nel basket non è azzardato, è IMproponibile…) ma per la LOGICA del fatto che “comunque vada” devi trovare altri tre out per vincerla o salvarla…
    Se siamo 3 pari al decimo, che si fa? Koji a oltranza?…
    Si cerca sempre di trovare una CAUSA alla sconfitta, e ovviamente JF è il predestinato; a volte gente si perde per una piccola, semplice, banale, ragione… il Baseball… it’s baseball che Ichiro spernacchia una sua flare sopra l’interbase, così come Salty che non arriva su un lancio abbordabile… Workman sta lanciando divinamente, ha concesso 1 punto (innocuo peraltro) negli ultimi 7 IP (contro orioles, tigers e yankees…) ed è con Tazawa il nostro setup destro… Farrell in effetti ha chiamato in bullpen chiedendo Miller ma gli hanno risposto Britton e Morales, allora ha chiesto Hanrahan e gli hanno risposto De la Rosa e Webster, a quel punto ha urlato Bailey e gli hanno detto Workman o Tazawa…
    Mauro, la rotazione rimane a 5 e salta Doubront a sto giro, e ci sta… fra lui e Dempster al Tropicana è meglio il rhp canadese… Tieni presente che entrambi saranno in bullpen a ottobre, andremo con Buchholz Peavy Lester e Lackey che se mantengono (a parte Clay ovvio) lo stato di forma attuale, si divertono… poi andiamo in bullpen e….

    • Caro blogger…. sono rare le volte in cui dissento da te… ma anch’io credo che Koji vada tenuto solo per la save situation! Adesso si deve anche responsabilizzare gli altri del bullpen… e Farrell fa bene a usarli adesso quando possiamo permetterci qualche passo falso!

      PS pensate che io farei proprio una rotazione a 6 per le prossime partite… anche in ottica playoff

    • pberti

      Ma anche no signori miei … Gli Yankees hanno il bullpen più a pezzi del nostro, stavano scaldando Claiborne e Hughes sul quale direi ci siamo divertiti abbastanza ultimamente … Con Uehara facevamo tre out e poi ero proprio curioso di vedere chi mi avrebbero messo contro loro. Questi sono talmente disperati che fanno fare una salvezza da due inning a Rivera dopo 7 anni !!! E noi non ne abbiamo approfittato … Ripeto si gioca col “librino” , come fa il 90% dei manager, ogni tanto (ripeto ogni tanto) bisogna essere capaci di uscire dal coro

    • mauro

      Se Uehara fa 3 out al nono, poi lancia Hughs e poi si vede. Non è una mossa sicuramente vincente, ma con i pigiamini bisogna provarle tutte. D’altra parte loro hanno messo Rivera per una 2 inning save anche se il libro dice che il closer entra al nono. E lo starting lineup, va bene? Di solito non si concedono off day nelle partite di cartello.
      Comunque sia stiamo spaccando il capello in quattro anche perchè non perdono mai e siamo in arretrato con le critiche 🙂

      • Luigi

        Può darsi, anzi sicuramente i ragazzi si stanno comportando talmente bene che criticarli è veramente dura. Secondo me se si fossero trovati 3-0 nella serie con qualunque altra squadra, ma sì, andiamo dentro con un branco di la tripla A e facciamoli vincere e noi riposare. Ma con i pigiamini….cavoli a loro non lascerei neanche una briciola secca. Il baseball è veramente strano e si regge su equilibri scarsi, non vorrei mai ridare un pò di fiducia ai nemici giurati, mai e poi mai, sono sul baratro? Bene li spingo! Con i Rays, ultima partita 2011, cosa hanno fatto loro per buttarci fuori dai playoff? Ok concludo sto discorso puramente da tifoso e poco sportivo dai… perdonatemi.
        Stiamo andando benissimo e questo non ce lo toglie nessuno!

    • Davide

      Il nostro Staff/FO ha innestato questa Strategia: si assegna il day-off agli acciaccati PRIMA di un giorno di riposo, per massimizzare la ricarica. Pure a me piace il giusto ma prendo atto (e CHE ATTO…) che quest’anno la parola Strategia abbia un senso e un idea, quando lasciando in mano le faccende a Lucchino, si partorisce Bobby V.
      Far giocare Napoli e Victorino nello starting 9 di ieri, è andare col “librino”. JF va per la sua strada, che non è così malvagia, e non col “librino”. Coraggio quando vince, codardia quando perde, io su queste lunghezze d’onda fatico a sincronizzarmi…
      Ok facciamo un punto o due a Hughes o Claiborne al decimo, a parte che il Papi lo danno a Logan ma lasciamo stare, poi che si fa? Koji ancora? O a quel punto mettiamo su Workman?
      Ora, detto che a mio umile parere è discretamente demenziale strutturare una bullpen selection con l’idea di fare punti al decimo (perché può succedere pure di non farli…), ci rendiamo conto che abbiamo utilizzato gli STESSI due lanciatori ma in ordine inverso? A meno che uno non sostenga di lasciare il giapponese oltre l’inning, e a meno che non si chiami Valentine, non mi sembra un ideona visto lo standing…
      La frase migliore (accade pure abbastanza spesso) l’ha scritta il Mauro nelle ultime 2 righe.

      • mauro

        Davide dice: “ci rendiamo conto che abbiamo utilizzato gli STESSI due lanciatori ma in ordine inverso?”
        Si Davide diciamo proprio questo. L’ordine è importante perchè si tratta di far lanciare effettivamente Uehara in un inning giocato invece di tenerlo a disposizione per un’occasione che non si è mai concretizzata.
        Ultima cosa su Workman. Ichiro è entrato su WP, non si discute, ma della reattività di Saltalamacchia ne vogliamo parlare? In MLB se ne vedono tanti di lanci come quello di Workaman, ma sono praticamente zero quelli che si tramutano in WP. Eppoi occorre anche ricordare che Ichiro è arrivato in seconda facile facile perchè rubare a Saltalamacchia è come rubare caramelle ai bambini.
        Ora io mi chiedo, sempre ragionando in chiave strategica, perchè da rilievo lo schierano per solo pochi lanci? Insomma Workman si è dimostrato buon partente, è in grado di reggere al meglio 40-60 lanci. Nella partita in questione, anche aiutato dal senno del poi, allora avrei evitato di far tirare il collo a Lester per otto inning, ma lo avrei rilevato per tempo, magari avvicendando l’intera batteria

    • pberti

      Davide … non confondere strategia e tattica. Io parlo della seconda, non del dialogo sui massimi sistemi. Vista la dichiarazione di debolezza palesata da Girardi facendo entrare Rivera all’ottavo, la tattica diceva di ributtare la palla nel campo avversario oppure se vogliamo dirla in maniera più colorita “fargliela fare nei pantaloni”. Sarebbe stato divertente, questi erano veramente nella buca.
      PS – Mi spieghi dove ho detto che è stato sbagliato aver tolto qualche titolare acciaccato, mi pare d’aver detto esattamente il contrario …

      • Davide

        Il riferimento allo starting nine leggero era di Mauro e, sinceramente, anche il mio sopracciglio ha avuto uno scatto alla visione della contemporanea assenza di Victorino e Napoli (a un certo punto è apparsa una scritta in cui i due avevano letteralmente macellato i pinstripes quest’anno…); poi però a mente fredda e analitica (quella che deve avere un VERO Mng. Mlb come JF) ho realizzato esattamente quello che intendi tu: la Strategia di una guerra, vince sempre sulla Tattica di una battaglia. Sempre.
        Girardi non ha avuto paura o debolezza, egli è nelle condizioni disperate di chi sta perdendo la Guerra (la wildcard race ovviamente) e la sua tattica non prevede alcuna mossa lungimirante, solo vivere o morire, per cui si cercano di fare sei out col MIGLIOR lanciatore possibile. Se ricordi anche noi in fasi settembrine infuocate davamo dei 4/5/6 out save situation al Paps…

  5. Skuffia

    Comunque, ragazzi, io leggendo i vostri commenti imparo tantissimo ogni giorno, anche se siete amichevolmente in disaccordo alle volte. E di questo vi ringrazio molto.
    Quoto le ultime due righe di Mauro citate da Davide e aggiungo solo che ho letto che l’appello di “quello là” lo fanno il 30 settembre se “quelli là” non fanno i playoffs, altrimenti lo spostano pure! Ogni commento sarebbe superfluo e probabilmente volgare … 😉

  6. Max

    Secondo me gente c’è anche un altro elemento perché Workman è il nostro rilievo lungo e Farrell deve dargli fiducia quando si presenta il suo turno, che da libro era quello lì al nono.
    Il problema è che i nostri rilievi non sono affidabili, sul WP per me ha sbagliato il rilievo, Salty poteva fare di più? Può darsi, ma l’errore è di Ildebrando.
    Il bullpen è la nota stonata di questa bella sinfonia che sono i Sox di oggi; e anche Tazawa dà poca affidabilità, così Tim Britton sul Porvidence Journal qualche giorno fa:

    A year ago, opponents hit .182 with a .258 slugging percentage off Tazawa’s splitter. This season, they’re hitting .253 with a .440 slugging.
    Tazawa’s inconsistency with his splitter probably explains why he’s generated so many fewer ground balls this year: His ground-ball percentage is down from 48.7 to 34.1 in 2013, with a similar increase in fly balls. That’s why he’s been more prone to the home run.

    JF sta provando diverse soluzioni e le deve provare fino in fondo dando fiducia anche nei momenti delicati come il 9° dell’altra sera.

  7. vaughn#99

    comunque regà 3-1 nella prima serie con gli yanks era da firma preventiva…

  8. Salvo

    Ragazzi ditemi quello che volete, che porto sfortuna e tanto altro, o toccatevi dove meglio potete, ma io credo che quest’anno abbiamo come non mai le carte in regola per puntare al titolo perché siamo una squadra e non un’accozzaglia di giocatori che giocano ognuno per se.
    Prova ne sono le statistiche. In quelle individuali solo Ellsbury è in testa per basi rubate, per il resto i nostri giocatori non entrano nemmeno nei primi 5.
    Il discorso invece cambia considerevolmente se andiamo ad analizzare le statistiche di squadra.
    I RedSox sono primi per R, 2B, RBI, BB, OBP, SLG, OPS, TB e in generale siamo nei primissimi posti in tutte le altre statistiche insieme ai Tigers. Diverso è il discorso per quanto riguarda il pitching dove siamo assorbiti nel gruppone.
    Questo per me vuol dire comunque che siamo una squadra con la S maiuscola e si sa che negli sport di squadra vince sempre la squadra migliore e non quella con i singoli migliori.
    Quindi Go Sox!

    • Luigi

      Ricordati che i RedSox sono fatti per soffrire e far soffrire la Nation, quindi tocchiamo ogni cosa a portata!
      Comunque Salvo hai ragione, siamo una squadra, una vera squadra. Bisogna vedere se basta quello, ma per ora direi di sì!

    • mauro

      Le statistiche del piching sono così calcolate sull’intera stagione. Dalla seconda metà di Agosto invece credo che apparirebbero molto diverse, come lo furono anche ad Aprile. Detto così suona ancora meglio non è vero?

  9. Max

    Bello rivedere Buchholz di nuovo sul monte e .. con la barbetta a punta!

  10. Luigi

    Ben tornato Clay

  11. Angelo Mozzetta

    Grande ritorno per Clay!

  12. mauro

    Ecco come si fa a battere Price, averlo saputo prima! 🙂
    E’ stato un confronto fra grandissimi lanciatori. Solo noi potevamo avere dubbi sul ns che rientrava dopo 3 mesi, ma si sono presto sciolti. Anche il bullpenn si è portato benissimo ed è stato altrettanto fondamentale avendo dovuto gestire ben 4 inning. Grandissimo Uehara, praticamente intoccabile e dotato di un controllo millimetrico. Ha eliminato gli ultimi 37 batters che ha incontrato. Noi alla fine abbiamo vinto per aver concatenato due valide, cosa che a loro non è riuscita.

  13. Max

    Starordinaria vittoria. Intanto pare che abbiamo esercitato l’opzione 2014 per Jon Lester … meno male!

  14. Davide

    Se i playoff iniziassero domani, saremmo alle WS paglia in bocca.
    Per vincere l’anello ci vogliono anche tante altre “situazioni”, ma l’AL la passeggeremmo in carrozza.
    Dura mantenere sto stato per altre 5/6 wks… però oh… cavalchiamo l’onda… e vediamo che succede col Navajo…

  15. Riki2314

    Ragazzi che bello poter guardare le partite ad un orario normale e veder vincere i nostri amati contro gli odiosi raggetti grazie anche ad un grande Clay.. E tutto ciò dopo aver visitato il Venerable Ballpark la mattina stessa… Vi ho pensato quand’ero lì… Brividi dappertutto……
    Non è male andare al Fenway il primo giorno del viaggio di nozze su decisione della moglie.. Mi sa tanto che c’è sotto qualcosa… 😉

    Tanti saluti a tutta la Nation!!!!! Italiana e non…

    • Max

      Grande Riki, se possibile qualche foto non sarebbe male 😉

      • Riki2314

        Le posterei le foto… Ma non so come fare..

        • Max

          Help Blogger!

    • Davide

      Grandissimo Riki…
      Enjoy your red sox wedding!!!!
      Occhio brother… se ti hanno visto quelli del ballpark, ti controllano DOVE sei seduto per le partite del weekend contro i pigiamini, eppoi ti sguinzagliano Jenny Dell per la rubrica NESN/stories… Sicuro una coppia italiana in honey-moon a Fenway fa un bell’audience in Massachusetts… Non sarebbe male vederti da quà con te che saluti l’Italian Red Sox Nation…
      Nel caso, saluta caramente Jenny Dell e dille che c’è un membro della IRSN che la preferisce milioni di volte alla vecchia Heidi…

  16. Luigi

    Che invidia per Riki.
    pensa che una volta avevo fatto come te, un giro al Fenway di giorno, con guida, per vederlo vuoto (certo non è la stessa cosa ma la guida era simpatica e ogni 2 per 3 ne diceva una ai pigiamini…) e c’era una coppia che che si stava sposando sulle gradinate dietro il dugout!!! Esagerato vero?
    Salutami Boston!

    • Riki2314

      Il vecchietto che faceva da guida ne diceva sempre agli Yankees… Poi faceva quiz a sorpresa sui Sox ed ero l’unico in grado di rispondere…. Gratificante….

      • Grande Riki! (con un po’ di invidia) Buon proseguimento del viaggio di nozze e che tu possa portare sempre negli occhi il nostro amatissimo stadio verde!!!

  17. Sto per fare la classica osservazione che non fregherà niente a nessuno… ma la Wild Card è già matematicamente nostra!! Siamo all’11 di settembre e siamo già certi di giocare come minimo una partita ad ottobre 🙂
    Alzi la mano chi di noi a marzo lo avrebbe mai potuto dire!!!

  18. Roberto

    Rickinine portaci fortuna e posta le foto!!!

    • Magari Roberto… ne posterei a decine… ma io sono il “Rick” sbagliato!
      Boston la vedo seduto davanti al PC direttamente con lo street view di Google 🙁

      • Roberto

        Ops perdonami!!

  19. Già che ci sono aggiungo un’ultima cosa (sperando di non rompervi troppo le scatole).
    I calendari di Tampa e Baltimore sono insidiosissimi e secondo me nessuna delle due andrà ai playoff. Credo che la spunteranno gli Indians!
    PS noi invece vinceremo la nostra division alla faccia di tutto e tutti… e quel giorno (quando sarà ufficiale) mi scolerò un arsenale di birre dalla felicità! E poi condividerò con voi la gioia! 🙂

    • Skuffia

      Guarda Ricknine, se alla fine della fiera resteranno fuori sia raggetti che pigiamini e uccellini mi riderà per due giorni anche una parte del corpo che non posso nominare.
      Lo so, sono il classico italiano scurrile e antisportivo … 😉
      P.S.: a una birra io non dico mai di no! 🙂

      • Salvo

        Tutti qui sapere qualcosa.. Io so che vado a farmi un’altra birra va!! 😀

  20. Davide

    Carp dice la sua sulla valenza del bench player….
    I LOVE THIS GAME…….

  21. Roberto

    Grande vittoria ieri!un anno fa con un pareggio all ottavo la partita era matematicamene scritta a nostro sfavore!quest anno invece siamo un gruppo c e poco da fare!!!io calendario alla mano ho piú paura dei pigiamini..affrontano nelle ultime serie toronto e i giants..e poi sinceramente non vorrei mai incontrarli nel pennant dell AL..sarebbe da infarto…

  22. vaughn#99

    anche la serie con TB è nostra…bella storia!!! miiiiiiiiike caaaaaaaaarp!!!

  23. Salvo

    Questa volta Uheara è stato messo al 9° in situazione di parità e il risultato è stato esattamente opposto..
    Anche se più che Carp, indiscutibilmente grandissimo protagonista, sottolineerei la grandissima azione difensiva di Drew al terzo inning a basi piene. Ha letteralmente salvato 2 punti.
    Sarà perché anche ai tempi dei D’Backs stravedevo per lui, ma onestamente non vedo dove trovare uno shortstop migliore di lui. Lui e Pedroia sono, sul fielding, le nostre punte di diamante.
    Credo che Drew, passato in sordina, è stato uno dei migliori acquisti che potessimo fare.

    • mauro

      Non so nel resto del mondo, ma su questo blog puoi trovare diversi commenti simili al tuo a proposito di Drew, specialmente quando c’era ancora Iglesias. Io stimo molto Drew e ieri notte è stato fantastico, ma il cubano, secondo me, può fare una carriera ancora di più alto livello. Per verificare dovremmo tornare su questo discorso fra 7 anni quando Iglesias avrà l’attuale età di Drew.

      • Davide

        Steph Drew come Adrian Beltre.
        Rigeneriamo dopo un anno a Fenway, dei gran giocatori un po’ impolverati che poi vanno a incassare altrove, ci sta… Considerando anche l’Agente dal quale si fa rappresentare, credo che un 60/4 o 70/5 non faccia fatica a trovarlo… purtroppo… può accattivare anche nel Bronx…
        Noi comunque abbiamo il ventenne di Aruba lì…
        Dissento amichevolmente (e soggettivamente) con l’amico Mauro, Iggy a parer mio non riuscirà a produrre cifre simili a Drew (350 career extrabase…), in difesa è il miglior interbase del globo non si discute, ma il suo swing non genera potenza… è troppo piatto… dura costruirsi una carriera con le sole valide fatte con le gambe…
        Verissimo, ha molto tempo davanti a sé…

        • Salvo

          Sarà free agent, ma cercherei di non farlo scappare

          • Davide

            Salvo… e come fai?..
            Quel satanasso di Boras si trova fra le mani il Most Valued shortstop fra i free-agent e non vuol monetizzare un robusto pluriennale??…
            Noi abbiamo Xander non dimenticartelo, ho letto robe su di lui, da gente moooolto autorevole, che codesto spaccherà, altroche legittimo… In effetti, hai visto lo swing? Ha la bat-speed di Machado… E ha vent’anni…
            Io dico la mia: in diamante si fa con Middle/Bogaerts (titolare ss opening day) Pedey e il sogno Abreu (magari…) in prima… Cecchini sta lievitando come una pizza, ed è buonisssssimo. Biennalino/triennalino a Salty oppure catcher FA da 10/12M$ totali, e poi butto tutte le mie fiches di denaro sul Navajo… Tanto sul monte siamo copertissimi anche in Farm (due su tre fra Webster, Barnes e Owens arrivano sicuro, e almeno uno sarà un solido starter) e rimpolpiamo il bullpen con trenta denari. Io quasi quasi anche un 100/5, 110/6 a Jacoby glielo farei… è una pazzia ma io lo farei… JBJ, Ell, Shane, con Nava Gomes e Carp dietro… che squadrina…

  24. Salvo

    Io invece Ellsbury non lo terrei. Potenzialmente nel suo ruolo è dominante è vero, ma ogni anno non riesce mai a concludere una stagione integro. Con lui e Buchholz siamo sempre sul chi va là..
    Su Bogaerts concordo in pieno con un però. Abbiamo visto Middle quest’anno che alti e bassi ha avuto, non lo caricherei di troppe responsabilità e uno di esperienza come Drew per un biennio e per farlo crescere ci servirebbe.
    E’ più facile trovare alternative a Ellsbury penso…

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>