TOP

Giocatori modesti – risultati modesti

Il baseball non è una scienza esatta come l’algebra, non ci sono equazioni che si possono risolvere logicamente ottenendo i risultati attesi, però per rimanere in tema se il baseball non è algebra possiamo dire che c’è molta più attinenza col calcolo delle probabilità, si calcola quante possibilità ci sono che accada un evento oppure un altro. Un assioma che ricade pienamente nell’inciso soprascritto è che se ingaggi giocatori mediocri rischi maggiormente di ottenere risultati mediocri e la partita di ieri notte ricade pienamente in quest’ottica.

Un’altra partita persa a causa di pessima esecuzione dei fondamentali del gioco, un’altra occasione persa per poter tentare una sempre più problematica rimonta e non è difficile vedere alcuni aspetti che lasciano perplessi ed alcuni giocatori che non è facile capire cosa stiano ancora a dire in questa squadra, per esempio mi riferisco a Jonathan Herrera, giocatore mediocre se ne esiste uno. Visto che la stagione sta andando malino (eufemismo) e mi pare ovvio che questo giocatore non sia parte del nostro futuro mi chiedo se non sia più logico far fare un po’ d’esperienza a Garin Cecchini, fargli accumulare un po’ di turni nell’attesa che semmai Stephen Drew (acquisto che fino ad ora non sta dando molti dividendi) possa dare un contributo.

Simile è il discorso che possiamo fare per AJ Pierzynski, i giocatori che accettano contratti annuali sono semplicemente giocatori peggiori di quelli che riescono a spuntare contratti più lunghi, il campionario di brutte esecuzioni messo in mostra ieri dal catcher ha raggiunto ieri secondo me il nuovo apice ma non credo che dobbiamo meravigliarci per questo, con la fame di catcher che c’è in giro mica accettava un annuale se fosse un giocatore di livello. Per scegliere la giocata peggiore abbiamo molte opzioni : è stato peggio il non aver tenuto una palla non complicata sul tiro a casa base di Pedroia in modo da vanificare un possibile tag che avrebbe cancellato il punto del pareggio degli Indians oppure il non saper portare “dentro” un lancio che fosse uno come capitato sui lanci di Tazawa ? Poi del turno nel box come leadoff del nono inning ne vogliamo parlare ? Swing completamente a casaccio su palle altissime col risultato di finire a sedere in tre lanci. Io credo che non abbiamo bisogno di giocatori simili; visto che la rimonta viene rimandata di giorno in giorno tanto che ormai assomiglia alla fine dei lavori pubblici in Italia, facciamo fare qualche turno a Vazquez ? Ci inventiamo il classico “hamstring injury” e così proviamo il nostro giovane catcher che ci dicono essere eccellente difensore sebbene non proprio ferrato col bastone ? D’altra parte cosa ci da Pierzynski come valore aggiunto in attacco ?

Peccato perchè come qualità la squadra sembra un po’ meglio di qualche tempo fa, nel senso che mi pare che alcuni ingressi dei giovani (Workman, DeLaRosa) abbiano portato un po’ di aria nuova e vorrei vedere un approccio simile un po’ più istituzionalizzato, se il dilemma è tra far giocare un giovane o far giocare un vecchio fossile la risposta mi pare ovvia, lo stesso Jackie Bradley deve giocare così possiamo misurarlo ed almeno difende come un “Gold-glover” e così possiamo capire se può essere uno su cui puntare, far giocare Sizemore invece resta una cosa con poco senso perchè sembra sempre più un esperimento già fallito.

Spero che le cose vadano avanti come scritto sopra, tra non molto dovrebbero esserci dei ritorni eccellenti e bisognerà prendere delle decisioni, per esempio chi rimandare indietro appena rientreranno Victorino e Middlebrooks, la risposta mi pare ovvia e penso che se avete letto le righe qui sopra si capisce bene e se il giocatore non ha più options e non può essere mandato semplicemente a Pawtucket, se non erro è la situazione di Herrera, allora credo che si possa metterlo come “designed for assignment”, non mi sembra un grosso sacrificio e se invece cominciassi a sentire discorsi di rimandare Holt in Triplo allora potrei davvero incavolarmi come una pantera; anche il ritorno di Doubront e Buchholz darà da lavorare e nonostante la partita di ieri io un passaggino in injured list a Peavy lo farei fare.

Per chiudere vorrei essere ancora più chiaro : io onestamente non credo più alle possibilità di rimonta di questi Sox, non vedo la costanza e la consistenza necessaria; data questa premessa credo sia molto meglio arrivare a 75 vittorie con i DeLaRosa e i Vazquez piuttosto che a 78 con Peavy e Sizemore, mi sto divertendo sempre di meno ma che almeno spero che questo lunghissimo purgatorio chiamato stagione 2014 serva nella speranza di raggiungere il paradiso nel 2015 o oltre … e chissà che i ragazzi di Pawtucket non ci possano aprire le porte dell’empireo in un futuro non lontano, con Jonathan Herrera di sicuro non si va da nessuna parte.

Share

72 comments. Leave a Reply

Leave a Reply to stefano70 Cancel reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.