TOP

Pagelline incompetenti – 1° parte

Avendo dimostrato una volta di più la mia grande competenza baseballistica pronosticando delle splendide World Series tra St.Louis e Baltimore, World Series che mi dicono essere state rinviate a data da destinarsi, mi sento prontissimo per cominciare col rito dei voti di fine stagione, come di consueto voto solo per i giocatori che hanno finito l’anno da noi.

Vazquez : 7 – Sarà un’altra mazza leggera, ma mostra dei fondamentali difensivi di primordine. Progetto da seguire attentamente se ne esiste uno, anche se restasse un giocatore da .617 di OPS come quest’anno potrebbe diventare un giocatore importante, basta solo che cresca un po’ nel gioco dietro il piatto … o forse addirittura è già a posto così

Ross : 5 – OK che il catcher prima di tutto e di tutti è un difensore, ma David Ross è un po’ l’estremizzazione d’un concetto, nel senso che nel box ormai è quasi nullo. Futuro incerto con noi, se Swihart fosse pronto potrebbe fare le valigie (e mi dispiacerebbe assai), invece visto che il prospetto è ancora un po’ indietro credo possa restare un altro anno a Boston. Sempre meglio che provare un Pippinski qualsiasi (PS – che gusto che è stato eliminato !!!)

Napoli : 7½ – Ormai una sicurezza. Nonostante una stagione con molti acciacchi che gli hanno fatto saltare una quarantina di partite, il paisà ha portato a casa il suo fatturato positivo : .789 di OPS – 17 HR e così via … forse poco per proteggere Ortiz, servirebbe trovare un altro Manny, lui però continuerà ad essere  un bel n. 5 / 6 del nostro lineup, sempre ammesso che resti in salute.

Betts : 8 – Una delle due grandi sorprese della stagione, giocatore multiruolo, sembra davvero in grado di poter far tutto, già … però sono solo 50 partite; infatti c’è chi si chiede se non sia meglio metterlo nel trading-block, visto che ora il suo livello è massimizzato, per provare ad arrivare ad un grosso calibro. Scelta difficilissima comunque anche a me venderlo ora mi parrebbe una follia.

Pedroia : 6 – Se non fosse Pedroia forse avreste letto 5½, il suo calo offensivo è davvero preoccupante, un .712 di OPS per lui è una bestemmia, speriamo che l’intervento alla mano che l’ha fatto dannare sia riuscito e torni ad offrire un supporto maggiore al nostro asfittico attacco. Difende sempre splendidamente ma da lui e dal suo contratto con scadenza al termine della stagione 2021 ci serve di più di un apporto difensivo da Gold Glove.

Holt : 7½ – Ancora più multidimensionale di Betts, s’è andato un po’ spegnendo nella seconda metà della stagione, sarebbe stato inumano continuare con le cifre dei primi tre mesi ed in più ha dovuto saltare settembre per un brutto problema di “concussion”. Vale un po’ il discorso di Betts, ora il ragazzo avrebbe un buon valore sul mercato … e domani ? Si può tornare ai vertici con dei Brock Holt o è il classico giocatore che risalta in una annata orrenda ? Oddio … se risulta un fattore Travis Ishikawa

Middlebrooks : 4 – Basta. Mi spiace … ci illuse con quel bellissimo mezzo campionato nel 2012 , ma da allora è stato un pianto greco … e Youkilis non c’entra. Media orrenda, camionate di strikeout e nemmeno più tanto potente, credo sia un bene anche per lui provare di cambiare aria. E pensare che per colpa sua abbiamo perso una bella bordocampista per finire a vedere Gary Striewski, ma si potrà vincere un campionato con Gary Striewski ? No … non si può … ed infatti …

Bogaerts : 4½ – Tutti noi ci aspettiamo molto ma molto ma molto di più. 138 K (una enormità) parametrando il tutto con un modesto .660 di OPS e aggiungendo la bellezza di 20 errori in difesa … insomma un mezzo disastro. Ovvio che avrà un seconda annata completa per far vedere il suo valore che sappiamo non essere piccolo. Una nota di speranza : il suo mese migliore è stato settembre, chissà che un anno di apprendimento sia servito.

Cespedes : 6 – Non mi sento di dare di più, anche se forse le cifre lo meriterebbero, l’impressione generale però è quella di un giocatore dal rendimento erratico e con una certa difficoltà a giocare a flipper col Green Monster. Ancora un anno di contratto, che si fa ? Una extension ? Si vede se può essere un peso nel mercato ? Devo essere sincero … non mi svenerei per lui.

Bradley : 4 – Tempo fa scrissi che mia zia era pericolosa nel box di battuta come Jackie Bradley. Ora ho un grosso problema : mia zia vuole querelarmi perchè pensa di essere molto migliore di Bradley nel box … e credo che abbia ragione. Difende benissimo (Bradley … mia zia un po’ meno) … e ce lo siamo ripetuti fino alla noia, ma nelle Majors un esterno centro deve anche attaccare e per definire attacco un .531 di OPS occorre una fantasia degna di Tolkien.

Nava : 6½ – Dopo un inizio di stagione da mani dei capelli, Daniel Nava è risalito dall’inferno scalando un centimetro alla volta … lo so … questa non è mia. Alla fine chiude con un dignitoso .270 di avg. Ho sempre trovato molto etico il fatto che Daniel abbia vinto un anello, forse ci dovremo separare visto che abbiamo un outfield affollato come Milano Marittima a ferragosto, mi piacerebbe però che alla fine si trovasse una soluzione con una sua conferma come quarto esterno. Non sottovalutate Daniel … vi può impiccare con la corda che gli avete prestato.

Craig : 3 – Se non riesce a tornare ad un livello accettabile rischiamo di aver preso la bufala del secolo. Oggi come oggi sembra un ex-giocatore nemmeno buono per giocare nel campionato italiano, figurarsi in American League. Cosa fare ? Semplice … si incrociano le dita, possibilmente anche quelle dei piedi e si spera che Allen Craig non sia defunto a metà stagione 2013. Lo abbiamo sul groppone per altri tre anni a cifre discrete, specie l’ultima, se non stesse più in piedi chi volete mai che ce lo pigli ?

Ortiz : 9 – Mi limito ad una riga. Anche riuscissimo a prendere Giancarlo Stanton o Mike Trout uno come Big Papi non lo avremo mai più.

Questo è tutto per la prima parte dei voti. Prometto che non farò pronostici per le World Series, io praticamente ho perso le Championship Series per otto partite ad una. Non male … davvero non male …

Share

5 comments. Leave a Reply

  1. Mauro

    Vorrei rincuorare Paolo, la competenza nel baseball non la si misura con la capacità di azzeccare i pronostici, specialmente per quanto riguarda l’accesso alla WS. Eppoi quest’anno hanno sbagliato tutti. A metà Settembre questa WS non la si azzeccava neppure con una sfera di cristallo.
    Perchè?
    E’ un po’ che mi faccio questa domanda e vorrei condividere quello che mi è venuto in mente, anche se ancora non è definitivo (e non lo sarà mai).
    Prima di tutto bisogna dire che le previsioni hanno senso solo nelle discipline scientifiche. Lo sport non sembra rispondere a tali requisiti anche se il baseball, con l’immensa mole di dati raccolti per ogni giocatore, tende ad assomigliare ad un fenomeno oggettivamente misurabile.
    Il baseball però si trova in una condizione più simile all’economia che alla meteorologia. La seconda sarebbe predicibile, in teoria, se si fosse in grado di conoscere la soluzione delle equazioni (!) e lo stato delle condizioni al contorno (!!). Il baseball sostanzialmente non è predicibile, punto e basta, ma se ti industri abbastanza puoi far credere a qualcun altro di poterlo fare.Questa è la base del business delle agenzie di rating. 🙂
    E’ dimostrato tuttavia che la sabermetrica sia fonte di forte fattore competitivo tanto che mai così numerose squadre con bassi payroll hanno popolato la postseason. E’ dimostrato, alla faccia dei soliti haters che amano distruggere tutto e tutti. 🙂
    Poi arriva Travis Ishikawa e tutto ritorna a essere incasinato: nessuno poteva prevedere l’incidenza fondamentale di questo giocatore nei playoff 2014 dalle sue statistiche. Però qualcuno (Bochy?) a dispetto dei risultati immediati lo ha preferito ad altri e lo ha tenuto nel lineup fino a quando non ha potuto piazzare i due colpi da KO che hanno interrotto la corsa di STL.
    Non conosco le motivazioni di tale scelta, ma sono sicuro che non deriva dell’applicazione di un modello matematico.
    Si conosceva che esistevano fattori che la sabermetrica non misura: il discorso di Big Papi dopo gare 3 delle scorse WS (con illustri precedenti come Hunter Pence a Cincinnati nel 2012 and so on) è stato influente come un paio di homer, per le sorti della serie e sicuramente questo non è misurato dalla sabermetrica.
    Ma Travis Ishikawa non rientra in questa casistica, forse non rientra in nessuna casistica conosciuta. Non giocava nei SF perchè faceva parte di un trio che sostituiva un campione (ricordate il film moneyball), non giocava per la sua reputazione (pessima), anzi non giocava più: si era ritirato. Chissà per quale diavolo di motivo i Giants lo hanno ripescato, preferito ad altri per sostituire Pagan. Anche Sizemore sembrava una scelta migliore in quel momento 🙂
    Ora io non sono in grado di rispondere a questa domanda, ma sono sicuro di una cosa: se i Giants hanno la formula per individuare i Travis Ishikawa nel mare magno dei giocatori, non la condivideranno mai con nessuno!

    • Euro

      Ah beh, non solo Ishikawa, vogliamo parlare di Jake Peavy? è passato dall’ essere uno dei peggiori starter della AL al numero 2 di rotazione di una formazione alle WS, per mè nella Baia hanno una qualche acqua miracola, altrimenti non si spiega 😀

  2. stefano.69

    La pagella di Pippinsky??
    Sizemore era una scommessa che forse si poteva anche provare, ma non l’altre.
    Non conosco la famosa zia del blogger, ma la scorsa settimana ho visto un turno di battuta di Pippisnky e posso affermare che sicuramente lei sarebbe stata piu’ svelta a correre verso la prima base.

  3. Euro

    Pagelle assolutamente condivisibili, forse un pò troppo puntivo con Bogaerts che oltre a settembre aveva avuto una buona partenza di campionato, l’inizio della lunga crisi estiva coincise con il ritorno momentaneo di Steven Drew e il suo spostamento in terza, un caso? boh….
    Aggiungo che sono molto d’accordo sulla valutazione di Cespedes, io andrei a sentire cosa ci offrono, vero che una mazza come la sua fa molto comodo ma abbiamo un disperato bisogno di pit

    • Euro

      mi è partito inavvertitamente il messaggio, pitching 😀

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>