TOP

Febbre a Boston … e non solo lì

Il vostro blogger è steso da ieri con un’influenza come non capitava da decenni, con tutti gli ammennicoli classici : gli agrumi sul comodino, la tachipirina per fare delle sudate epiche ed il termometro a portata di mano, ho avuto però il buonsenso di non provarmi la febbre mentre gli Orioles stavano passeggiando su qualsiasi lanciatore gli presentassimo di fronte, probabilmente l’avessi fatto avrei visto la colonnina di mercurio arrivare ad altezze inesplorate e sarei stato giudicato clinicamente morto. Febbre o non febbre chiudiamo comunque una brutta settimana, la febbre mia fatica a calare, quella dei Sox sta invece crescendo.

Il nostro monte di lancio sembra davvero colpito da un serio dissesto idrogeologico, come troppe parti del nostro Stivale, non m’aspettavo molto ma quello che troviamo fa rabbrividire e dopo l’ennesima prova orrendo di un nostro partente ci troviamo con una media ERA molto vicina al 6. Non ce l’ho con Wade Miley, anzi mi fa perfino tenerezza sebbene abbia quelle sembianze da tagliaboschi del Montana, l’impressione è quella di uno che arrabatta con quel (poco) talento che Madre Natura gli ha fornito, uno a cui gli vengono richieste cose che non è in grado di espletare, un po’ come uno della filodrammatica della parrocchia che viene inviato a cantare l’Aida all’Arena di Verona, mah … e noi gli abbiamo pure dato un’estensione triennale, non vorrei mai che ci venisse portato via un siffatto campione. C’è poi Porcello che sta beccando homerun come piovesse … e questa invece è un’amara sorpresa.

Il discorso Uehara è assai diverso, m’ha fatto specie la chiarezza e la mancanza di reticenza del Gran Maestro Jerry Remy nell’affrontarlo nella sua introduzione al match di ieri sera, Uehara ha un lancio (la sua splitter), se quel lancio cala di velocità o di location il buon Koji viene massacrato, vale quello che abbiamo sempre detto ovvero che se è in forma è un fenomeno assoluto, se cala anche solo un po’ siamo rovinati e sembra che i problemi degli ultimi due mesi del 2014 siano ancora presenti, venerdì ha ottenuto la salvezza ma ce la siamo fatta sotto e sabato invece s’è consegnato a dei Carneadi, come un po’ dicemmo quest’inverno, l’estensione biennale, che copre il 40° e 41° anno di Koji, sembra un po’ troppo. Alternative ? Non so se abbiamo alternative, forse Ogando, non Taz che mi piace nel suo ruolo di setup, mi sembra gossip puro invece il ritorno di fiamma per Papelbon che qualcuno avrebbe paventato, occorrerebbe che Amaro si mangiasse la fetta predominante del suo stipendio, non credo proprio che accadrà anche se Paps durante l’Opening Series a Phila fece una sviolinata verso i Sox come poche altre volte mi sia capitato d’ascoltare.

S’inizia quindi un’altra settimana con ancora partite divisionali, Jays e Pijamas nel programma, tra parentesi un calendario molto strano con un mese quasi filato di partite all’interno della AL East, sono partite che valgono doppio e ci vorrebbe qualche certezza in più, ad ora queste certezze non ci sono e speriamo di trovarle strada facendo, sai mai che Miley impari a cantare l’Aida.

Share

29 comments. Leave a Reply

  1. Max

    Tantissimi auguri di pronta guarigione Paolo! Vorrei che il malessere dei Sox potesse passare come una influenza, seppur potente, ma temo i mali siano più profondi.
    La nostra dirigenza ha deciso, non da ieri, di puntare sui giovani lanciatori anziché su vecchi e costosissimi free agent che per infortuni o calo delle prestazioni, rimangono a lungo sul libro paga bloccando una bella fetta del budget (specie volendo stare sotto la luxury tax). Strategicamente la scelta è, per me, ineccepibile… senonché purtroppo mentre altri con la stessa strategia (una franchigia a caso: St. Louis) azzeccano i campioncini noi raccogliamo una bella serie di flop, almeno come partenti: Doubront, Ranaudo, Webster, De La Rosa, Workman, Barnes … tanto per fare dei nomi… Il fatto che non arrivi dalla farm uno starter di qualità, nonostante gli investimenti, ha forti ripercussioni, tanto quanto l’infortunio di Cliff Lee o Waino, tanto per dire, e bisogna ricorrere ai ripari … e qui la dirigenza fa alcuni tentativi quest’anno con Lester e Hamels, ma senza fare follie né in termini di payroll, né in termini di top prospects, assolutamente comprensibile. Quindi si opta per giocatori medioalto o medio livello con prospettiva di crescita: Purscell e Miley … ma SE si fa il buco anche qui (è presto per dirlo ma i timori ci sono tutti, specie per Miley) i danni sono elevati e bisogna tornare sul mercato e sganciare i 30 MLN (se Porcello ne prende 20 …) all’anno che ci vogliono per assicurarsi gli ace fre agent il prossimo autunno…

    • stefano70

      Quotone gigante su questo post.

  2. Greed17

    La cosa che più mi turba non è che non hanno fatto il salto di qualità che uno sperava, ma che stanno giocando peggio di quanto abbiamo mai fatto nella loro carriera

  3. Xtef.

    Auguri a Paolo !!! (guarisci subito, poi trasmetti la ricetta ai Nostri)

  4. lilgoosy

    prima di tutto auguri di pronta guarigione … secondo dico, alla faccia dei “groundballers” …steak utzi … io ste palline le vedo volare ben bene altro che.
    fortunatamente ieri ero fuori e non ho assistito alla mattanza…prendiamola nel migliore dei modi come una “wake up call” anche se ad oggi chi mandi via? Craig e Victorino come suggeriva qualcuno sono almost untreadable … e io betts – holt non li darei via manco morto…piuttosto mi tolgo Bogaerts seppur validissimo e molto migliorato e ci metto insieme Jackie Bradley per arrivare che so, a Cueto?

  5. JeanValjean

    imbarazzante la rotation e (a maggior ragione) imbarazzante il bullpen.

    sapere che Uehara pesa a bilancio (9 milioni) esattamente quanto Miller per gli Yankees, fa venire pensieri “violenti”.

  6. ADG66

    Ciao Paolo, auguri di pronta guarigione anche da parte mia

    • ADG66

      Rain delay per il momento al Fenway Park

  7. Greed17

    Bom una è andata, inutile dire che ho visto distintamente Betts dedicare il punto della vittoria alla guarigione del nostro Blogger. Peccato per i problemini di controllo di Kelly , che per il resto ha lanciato molto bene

    • ADG66

      Peccato non vederle in diretta queste pertite ma solo dopo e conoscendo il risultato finale. Ma stanotte non pensavo che avrebbero più giocato.
      Problemi di controllo si ma stanotte gli hanno fatto onore i KKKKKKKKKK….elly
      Bella, bella e ancora bella partita. Betts, Papi, il Panda, Holt ed anche Uehara con i suoi 2K al 9. Hanno dato il cuore. Forse la doccia fredda contro gli O’s è servita. Go Sox

  8. Mauro

    Vedendo il condensed game, con i nostri avanti 4-0, ho pensato: oggi tocca alla partita sprecata! Detto fatto. Sicuramente abbiamo sprecato una buona prestazione offensiva. Ora però bisognerebbe porre rimedio a quest andazzo altrimenti i playoff se li guardano in TV.

  9. Max

    Aiuto Mamma…!!!

  10. Max

    Abbiamo subito 17 valide?!? Nell’ultima settimana ne abbiamo prese 86!!! 10 HR nel muso!!! WHIP 1.40 = 23° posto e 5.23 di ERA ultimi in MLB…. Aiuto Mamma!!!

  11. Angelo Mozzetta

    Sono d’accordo con Greed…giocano peggio di come ci si aspettava. Purtroppo il fatto di avere una rotation debole influisce probabilmente anche sul morale, e ti mette più pressione. Servirebbero 2 lanciatori di prima fascia, ma magari ne arrivasse anche soltanto uno.

  12. pberti

    MESSAGGIO AI NAVIGANTI : Varvaro designed for assignment !!! Spiegatemi la mossa perchè non la capisco. Se tagliamo Varvaro allora a Mujica cosa dovremmo fare ? Crocifiggerlo ?

    • Greed17

      Ok questa non la capisco prorpio anche in base alle prestazioni di Varvaro, cioè non era stato esaltante ma non mi pare meglio di Mujica appunto. A sto punto problemi di spogliatoi o similari perchè se no prorpio non capisco la mossa

      • Skuffia

        Stavo per chiedervi la stessa cosa … Mah!

    • Mauro

      E’ da un po’ che le strategie dei Red Sox sembrano comprensibili solo agli iniziati a una setta esoterica. Uno potrebbe dire che assomigliano a mosconi impazziti intrappolati fra i vetri di due finestri, altri potrebbero pensare che sono ricattati dai rettiliani. Forse semplicemente sono incapaci o hanno pochi soldi o entrambe le cose. In ogni caso, se continua così, sarà uno strazio.

    • Max

      Calma, un minuto, ragioniamo … perché non la capisco nemmeno io, ma una spiegazione ci deve essere … è mezzanotte e magari non sono mica tanto lucido e il compito è complicato però provo … Publio Quintilio Var Varo è un destro che però va meglio con i battitori sinistri (reverse split pitcher), Farrell dice che non è stato fortunato, perché il bullpen ha dovuto lavorare troppo grazie alle prestazioni scarse e di scarsa durata dei partenti, per cui non è stato utilizzato al meglio per le sue caratteristiche, ma, come per gli altri, semplicemente per mettere su uno fresco. La sua opzione migliore adesso è avere 3 sinistri nel bullpen e un rilievo lungo come Hinojosa. (http://espn.go.com/blog/boston/red-sox/post/_/id/43421/red-sox-dfa-anthony-varvaro-harvest-more-arms-from-the-farm) Perché non Mujica DFA? Evidentemente Farell pensa di poterlo recuperare, sfruttando meglio il bullpen nel suo complesso e le caratteristiche del giocatore… e magari anche per non pagare poco di meno di 4,75 mln per vederlo giocare altrove, dove lo impiegano meglio (secondo il Farrell pensiero) e rende di più.

      • stefano70

        Guarda, sinceramente ho dubbi su Farrell, non solo sul campo anche fuori dal campo (nonostante tutti dicano che Lester l’abbia recuperato lui….).

        Ho la sensazione che vada troppo a simpatia.
        Dopo un anno di paziente e fuduciosa attesa su Buck e Mujica, questi non sono migliorati…. ed è “strano” che non li recuperi come con Lester.
        Non vorrei che “andando troppo a simpatia”, si faccia fatica a riconoscere gli errori.

        • Max

          Sicuramente con Mujica ha e avrà il suo bel da fare …

  13. Angelo Mozzetta

    Let’s go Red Sox!!!! Un abbraccio ai conNatioNali sintonizzati.

  14. Mauro

    Beh, Porcello sembra “recuperato”:-)

    • Greed17

      Finalmente una buona partenza, e contro un lineup non certo facile facile. anche se ammetto che quanto ha fatto quell’errore al 2° lo stavo per accoppare

  15. Angelo Mozzetta
    • Mauro

      Mi ero incuriosito della decisione di Farrell di chiamare lo IR, perchè il bimbo di Aruba era out sul tempo alla grande. Remy ne discute in diretta e si capisce che per lui il fattore decisivo sia avere o no la palla quando si blocca la base. Il ricevitore avversario effettivamente blocca la scivolata al piatto dall’inizio dell’azione, ma la palla arriva nel suo guanto in anticipo alla scivolata di XB. Mi sembra di essere d’accordo con l’articolo che afferma che la regola 7.13 sia confusa e di difficile applicazione. Cercherò di coinvolgere un mio amico arbitro e semmai vi faccio sapere.

      • Xtef.

        è la “classica” posizione del catcher davanti al piatto a bloccare la corsia, senza possesso di palla. La palla, poi, arriva, ma Xander è già stato “costretto” a cambiare traiettoria. Mi sembra una chiara manovra di ostruzione in questo caso.

  16. Angelo Mozzetta

    Grazie mille. Effettivamente, anche a me sembra un po’ difficile da interpretare sul momento, se cosí fosse il catcher si dovrebbe mettere sempre all’interno del campo, ricevere e poi bloccare un corridore alle sue spalle. E se invece andasse a bloccare “nel mentre” prende la palla perchè “costretto” dalla traiettoria magari da una palla lanciata dalla terza base?

    • Angelo Mozzetta

      Voglio dire, la regola dovrebbe prevedere una casistica contanto di illustrazioni secondo me.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.