TOP

The Price is right

Io 217 milioni non so nemmeno scriverli. Quanti cavoli di zeri occorrono ? Posso però mostrarvi una foto di Price davanti a casa sua download

Cosa dire ? Anzitutto vi dico che sono scioccato, io ho saputo la notizia alle 21 di stasera, dopo aver avuto una giornata bestiale guidando per 700 km e litigando anche parecchio, forse se fosse stata una giornata tranquilla sarei rimasto meno sconvolto ma ne dubito. Sono sconvolto per la cifra che siamo disposti a pagare per un giocatore che lancerà una partita e che ne guarderà altre quattro da una posizione privilegiata … e non vi nascondo che cifre simili le pagherei più tranquillamente per chi invece ne gioca 162. Sono sconvolto anche per il fatto che al 2 dicembre la trattativa sia già in porto … e noi di che cavolo parliamo da qui al play-ball ? Sono sconvolto anche per il fatto che il Nemico giochi da noi, lo so … leggevo che la possibilità c’era e si capiva che di sicuro si stava discutendo però non riuscivo a crederci, era più forte di me, il giocatore che più ho detestato per quanto fortissimo non verrà da noi … dai … firmerà coi pigiamini, no ragazzi … nessun pigiama, se un po’ d’anni fa Danilovic avesse firmato per la mia amata Fortitudo credo sarei rimasto meno sorpreso, per i lettori amanti dei Patriots : immaginatevi Tom Brady che si toglie la maglia di New England e si veste col verde dei New York Jets, oppure Rex Ryan che sostituisce il vostro amato Belichick, come vi sentireste ?

In parecchi hanno tirato fuori la scarsa stima (ohhh dolce eufemismo) che ha unito Price ed Ortiz in questi anni, col climax raggiunto per una “tirata” di Ortiz alla stampa in una di quelle serate dove Price tirava allegramente alle teste dei nostri giocatori. Vi riporto la “pacata” dichiarazione del Lider Maximo risalente al maggio dell’anno scorso : “So first at-bat of the season against him he threw at me. I mean, it’s a war. It’s on. Next time he hits me he better bring the gloves. I have no respect for him no more.”  Ed ora ? Io sono fiducioso perchè credo ciecamente al cervello di Big Papi. Guardate ragazzi che Ortiz non è solo un leader immenso, ha anche un cerebro funzionante. Ha anche una voglia immensa di congedarsi con un gran risultato, semmai non il quarto anello, ma non vuole certo vedere un’altra annata andare a putt… prima che da noi inizi la raccolta delle ciliegie; Ortiz sa che ora la possibilità di rigiocare in ottobre è cresciuta, semmai non amerà Price, mica devono andare a cena assieme e probabilmente quando tra un po’ di anni i figli di Ortiz si sposeranno, Price non riceverà l’invito per assistere alla cerimonia, ma chissenefrega, quello che devono fare è sopportarsi civilmente da fine febbraio all’ottobre (si spera) 2016. Credo ci si posso riuscire anche senza richiedere l’intervento dei Caschi Blu dell’ONU.

Non chiedetemi stasera considerazioni tecniche, datemi almeno qualche giorno per metabolizzare la cosa, per rendermi conto appieno della giornata storica appena trascorsa anche se impossibile da pronosticare anche solo poche settimane fa. Quindi ragazzi … Benvenuti nell’universo alternativo !!! Benvenuti in quel posto dove Messi giocherà nel Real Madrid, Cristiano Ronaldo nel Barcellona … e David Taylor Price da Murfreesboro, Tennessee nei Boston Red Sox

Share

10 comments. Leave a Reply

  1. francesco ex calciofilo

    Per qualcuno il prezzo sarà comunque alto
    http://www.mlbitalia.eu/major-league-baseball/4137-when-the-price-is-too-high-boston-ha-fatto-la-scelta-giusta

    Per quel che mi riguarda, come sempre, penso che i conti si fanno sempre alla fine e che ne sappiamo sempre talmente poco che a generalizzare, o specificare troppo, spesso si sbaglia…
    E se Davidino ed il Leader attempato, nell’interesse comune di un anello, siano funzionali? Credo che, oltre ai soldi of course, la molla dell’amore-odio sia possibile da intraprendere….poi si vedrà…certo è che se prendevamo un altro ace eravamo tutti più rilassati nel giudizio…Dombrowsly ha alzato l’asticella dando un segnala anche a quelli che l’anno scorso non hanno reso e sicuramente non per incapacità per questioni motivazionali…Del tipo: “io faccio cacciare i soldi ma voi sputate l’anima quest’anno…”
    Non vedo l’ora che inizi tutto!!!
    Go Sox

  2. Mauro

    Cavolo Paolone, vedo che l’hai presa bene, quasi quanto me. 🙂 Forse ci farà bene recitare insieme la preghiera della serenità:

    God, grant me the serenity to accept the things I cannot change;
    courage to change the things I can;
    and wisdom to know the difference.

    Si tratta di una tra le dieci citazioni di statunitensi più celebri. La conoscono sicuramente a Murfreesboro, Tennessee e nella Repubblica Domenicana e se anche loro, da professionisti, faranno buon viso e ingoieranno, la cosa ce la possiamo fare anche noi!

    Davide ha ragione: nessuno fan dei Red Sox sano di mente può essere infelice per l’arrivo di Price (anche se magari ci vorrà un po di tempo e qualche partita esaltante). Il punto è un altro: perché ci voleva Dombrowski per portare a casa Kimbrel e Price? A mettere sul piatto della bilancia prospetti e paccate di milioni a profusione sono capaci tutti. Quelli bravi sono quelli che tirano fuori dal cilindro i vari Arrieta o i Keuchel. Quelli meno premiati dai risultati sono quelli che hanno speso tanto, ma sempre meno di noi, per ingaggiare i vari Clayton Kershaw o i Max Scherzer. Ma sicuramente nel 2016 andrà diversamente….

  3. Max

    E così siamo usciti dal cul de sac. Ci vuole un ace, ma non possiamo privarci dei top prospects, ma non possiamo caricarci di contratti lunghi, ma non si può sforare il limite della luxury tax… Si paga Kimbrel 4 top prospects (senza però toccare i young graduates) si danno a Price 31 Mln, l’anno per 7 anni (se non decide dopo 3 di tornare FA): che problema c’è? Saranno mica mosse sbagliate? Si pagherà la luxury tax (siamo oltre i 200 mln) …
    L’esperienza e la credibilità di DD (Xibom bombom) hanno fatto accettare alla proprietà questa come la migliore exit strategy dal cul de sac … Andrà a winter meetings, potendo dire “our major moves are done”. Sarà vero? Dovessi scommettere direi che farà grandi mosse (che ne giustifichino lo stipendio) … ma direi di scommesse ultimamente ne azzecco davvero poche, per non dire nemmeno una e meno male che i fratelli della Nation non scommettono con me altrimenti temo che dovrei girare per l’Italia intera a offrire casse di birra…
    PS secondo me, Ortiz, a Price, gli fa un culo così appena lo vede … pagherei per vedere la scena, ma mi auguro che la cosa rimanga tra i due

  4. Giacomo

    Secondo me la cosa più giusta è che si chiudano immediatamente due ore in una stanza. Si chiarisca tutto come dicono loro, metodi puliti o non, dopo di che non scordiamoci che hanno lo stesso obiettivo per quest’anno, riuscisse anche Price ad imporsi come leader insieme al nostro vate sarebbe un messaggio incredibile per il gruppo! Utopia??

  5. Skuffia

    Io sono convinto che la questione sia già stata trattata e risolta prima della firma, mi sembra impossibile che rovinino l’ultima stagione del Papi portandogli a casa uno che non sopporta.
    Per il resto sono contentissimo! Certo pagato tanto, certo allora potevano tenere Lester, certo che però nei playoffs … Chissenefrega, Price è Price punto e basta. E solo il pensiero che giocherà con noi e non con i pigiamati mi fa godere come un Peppo Pig!!!

  6. Mauro

    Fra persone intelligenti gli screzi sul lavoro durano fin quando sono funzionali a raggiungere un obiettivo, dopo di che decadono. Fra Ortiz e Price almeno uno sembra proprio una persona intelligente e quindi mi sembra impossibile solo che si ponga il problema.

    • Davide

      Straconcordissimo.
      “Problema” che si pone solo nelle puzzolenti e pruriginose schifezze mediatiche le quali, pur di non parlare di swing e capacità tecniche, tirerebbero fuori anche di peggio.
      Siccome, effettivamente, fra Price e il Papi è successo uno scazzo, apriti cielo…
      Come ha giustamente scritto pure Paolo, il #34 non è solo un immenso battitore ma anche un uomo di spessore.
      Peraltro, solitamente in questi casi (mi riferisco all’episodio) vi è un “concorso di colpa” se non 50/50, almeno 40/60. In codesta circostanza stiamo parlando di niente… E’ un 0/100… Anche in Corea del Nord capiscono che il Papi stesse guardando la traiettoria barely-foul e non stesse affatto deridendo il pitcher… Di più, la frase del nostro nuovo Ace (“nobody is bigger than the game…”) si configura come una delle più frustranti, rosicanti, deprimenti (e mettete voi tutti gli aggettivi possibili…) ever… nondimeno indirizzata a uno che è unanimemente considerato con Rispetto e Considerazione da TUTTI gli avversari…
      Insomma, lasciamo perdere tutto che è meglio, e concentriamoci sui winter meetings che io un paio di scambietti li farei ancora….

      • Max

        … io gli scambietti me li aspetto proprio…

  7. Max

    Ed eccola qua una bella intervista a Big Papi
    http://m.redsox.mlb.com/news/article/158782372/david-ortiz-excited-about-david-price-red-sox
    Conferma il suo ruolo di leader: “”Everything is fine, man. Everything is fine”
    Gli avevano anche chiesto se la presa di Price gli andava bene. Lui dice che “power pitching is the name of the game right now” e quindi bene Price e Kimbrel.
    In coda un gustoso commento di Lucchino sul cambio evidente di strategia dei Sox:
    “You can have one point of view that fits you think until you get evidence that it may not be quite right, then you hope you have the flexibility enough to adjust”
    La strategia di mettere sul campo prospects e dolalri era già decisa si sosprende solo della velocità con cui Dom bro Xibom bombom ha messo in atto il tutto …

  8. Giacomo

    E adesso sono curioso di vedere ai winter meetings quanto si faranno spennare per cueto essendo rimasto praticamente solo lui!!

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>