TOP

Il salvatore

Mi venisse un accidente … Wright ovvero il pitcher un po’ sgraziato, che lancia con quel polso bloccato come tutti i knuckleballers, che tira quelle farfalle che non sai mai dove diavolo possano finire, che nessuno avrebbe voluto in squadra … insomma … lui … è diventato il salvatore della patria bostoniana, è lo stopper che ci salva da una sweep allo Yankee Stadium, sweep che sarebbe stata la più imbarazzante tra tutte quelle, non poche, che abbiamo subito a cavallo della 161ma strada nel Bronx.

Già … sarebbe stata una cosa imbarazzante subire una sweep da questi Yankees, persino io ho visto (ahimè) dal vivo una sweep subita dai nostri da quelle parti, anno di (di)sgrazia 2009, metà vacanza baseballistica a New York e metà vacanza tra i meravigliosi boschi del Maine, la parte naturalistica del tour fu decisamente più foriera di soddisfazioni rispetto a quella sportiva; allora però se perdavamo era perché ci castigavano Jeter e Pettitte mica Romine, Didi Gregorius o Eovaldi, questa sarebbe stata la versione più povera degli Yanks (manca anche A-Rod) ad aver rullato i nostri. Wright non ha permesso questo scempio, gli sia accreditato il merito e peccato per quell’homerun di Gardner che gli ha impedito un complete game shutout a un solo out dalla fine.

Quindi Wright uber alles … e Price unter alles, però. Già … l’asso di briscola sembra il due di coppe quando è briscola denari, che si fa ? Capire le cause potrebbe essere arduo, i cultori del Pitch f/x ci dicono che mai nella sua carriera Price ha lanciato così piano come sabato sera nel Bronx, d’altra parte però la prima cosa che hanno voluto precisare tutti, sia Farrel che il giocatore stesso, è che le sue condizioni fisiche sono perfette. Quindi ? Possiamo sapere perché quella che doveva essere la nostra portaerei portabandiera della nostra flotta sembra più simile ad un brigantino scassato che imbarca acqua ad ogni tentativo di uscire dal porto ?

I cali di velocità spesso sono proprio causati da qualche problema fisico, a me è sembrata improvvida la dichiarazione dei nostri vertici, visto che ci preclude quella che può essere una toppa al problema ovvero mandare Price in injured-list per i classici 15 giorni dichiarando una “arm fatigue” per fargli resettare un po’ la mente, ora diventa difficile dopo che hai annunciato urbi et orbi che il ragazzo è sano come un pesce, il problema però sta montando ed è potenzialmente molto peggio del caso-Panda o del caso-Castillo. Lì era facile panchinarli, erano figli delle scelte della precedente gestione, in questo caso sappiamo tutti che non è così, Price è l’emblema della nuova gestione e gridare al mondo che l’investimento da 217 milioni di presidenti defunti è fino ad ora un flop non è certo facile per chi è appena giunto a Boston sbandierando la sua capacità di prendere pezzi pregiati.

Non so dirvi di più, incrocio solo le dita perché mi viene impossibile pensare a dei Sox vincenti nel lungo periodo con un Price preso a pallate da chiunque si presenti nel box, prendiamo la vittoria di Wright che c’ha permesso di pareggiare la serie (battuta … una vittoria per gli Yankees, una per i Red Sox ed una per Ron Kulpa), teniamoci buono Big Papi che ha tentato di demolire i bleachers dello Yankees Stadium andando non lontano dall’ottenimento della cosa e stanotte tutti a tifare contro Wily Peralta. Vi chiederete perché tifare contro il pitcher dei Brewers impegnato stanotte a Miami, la risposta è semplice : è l’unico pitcher tra tutti quelli con gli inning sufficienti a qualificarlo per i premi post-stagionali ad avere una media ERA peggiore di Price. Non vorrete mica che il nostro sia proprio il fanalino di coda ?

Share

19 comments. Leave a Reply

  1. francesco ex calciofilo

    Sempre puntuali ed interessanti gli argomenti scelti…
    Ma non sono d’accordo quando leggo, se ho capito bene, che le scelte di mettere out Panda e Castillo, sostiuendoli con Holt e sopratutto Shaw, fu una scelta “facile”.
    Panda poi si è fatto male, ma le scelte “meritocratiche” furono azzeccate e diverse da tutte quelle prese gli anni addietro con l’altra “dirigenza”.
    Su Price: se andiamo così senza di lui, figuriamoci se torna “in forma”. Dobbiamo avere pazenza, secondo me…Teniamo conto anche che se gli altri lanciatori hanno avuto meno pressione è anche perchè Price ha catalizzato tutti (per carità…cerco solo di vedere le cose positivamente)….
    Dai che siamo migliorati…..;-)

  2. Angelo Mozzetta

    vero, non possiamo stare in alto molto a lungo con questo monte,ma mamma mia come frullano ‘ste mazze…nel frattempo divertiamoci 🙂

  3. francesco ex calciofilo

    Ricapitolando:
    1) Price peggior lanciatore (finora)
    2) Wright e Procello tra i migliori (e non solo della nostra squadra)
    3) Shaw e Bradley Jr. punti fermi e con mazze caldissime
    4) Aggiungo Ramirez tuttosommato affidabile i 1B…
    Aggiungo….Bartolo Colon che fa fuoricampo!!!!!!
    Vatti a fidare dei numeri…:-)

  4. stefano70

    E Bacco è sempre quel che è; fortuna che le mazze girano

  5. Mauro

    Alla fine nelle due serie in trasferta abbiamo pattato 3-3. Fa po’ strano vedere che i CWS hanno 7-3 nella colonna L10, e noi siamo artefici di due L su3, mentre i pigiamini stanno 4-6 e 2 W gliele abbiamo date noi. Mi ci è voluto un giorno per digerire il risultato della serie nella casa di riposo del Bronx e ancora non sono sicuro di esserci riuscito. Comunque siamo ancora al Top e speriamo che duri. Per quanto riguarda Price, che in questo momento è improponibile anche quando vince, direi che sarebbe bene potesse affrontare il suo percorso di recupero senza ansia da prestazione. Ovviamente questo è impossibile a Boston (fa parte del nostro charme) e quindi il recupero, se ci sarà sarà lungo e tortuoso. Prepariamoci quindi a roderci il fegato ancora per molto tempo. Piuttosto, (per chi ha tempo per informarsi) che mi dite di Rodriguez, a che punto sta? e di un altro pitcher che mi risulta ancora nel libro paga: Workman, che si dice?

  6. Simone

    Forse è ora che inizi a rimaniamo quanto di orribile detto su bradley jr…
    Di Workman posso dirti che fa il parcheggiatore qui vicino casa mia, il baseball non gli manca e la paga è discreta

    • Mauro

      Verrà il giorno che rimangerai anche questa cattiveria! 🙂

  7. Mauro

    Sono divertenti questi allenamenti alla battuta con la gentile collaborazione del pitching staff di Oakland. In due game le calzette rosse hanno segnato 27 punti, con 31 valide, finendo sempre in doppia cifra. Con queste prestazioni l’identità del partente è irrilevante. Sean O’Sullivan, che spero di non dover rivedere in una partita che conta, ha concesso almeno una valida in ogni inning, saranno 12 alla fine, subendo un singolo anche nel quinto dove ha brillato regolando con tre K la parte alta del line up avversario. Giustamente Farrell lo ha lasciato su anche al sesto, nel quale ha affrontato 8 uomini subendo 4 punti, sennò qualcuno poteva pensare che era un fenomeno. Ora ci attendono ancora 11 partite in casa, contro avversari abbordabili: finora è stato un maggio meraviglioso rispetto alle precedenti stagioni quando l’inverno non voleva mai finire, speriamo continui così.

    • Max

      Fiduciosamente … ci conto!

  8. pberti

    SITUAZIONE INFORTUNATI X MAURO

    Rodríguez ha lanciato a Pawtucket con risultati così così : viene giudicato necessiti di almeno un’altra partenza al piano di sotto. Ci stiamo andando cauti … ma va bene così
    Workman andrà ancora per le lunghe : avendo fatto il Tommy John a giugno, sarà molto se sarà pronto per lanciare subito dopo l’All Star Game, chiaro che prima di tornare in prima squadra dovrà far vedere di poterlo fare, quindi c’è da aspettarsi varie partite nelle Minors. Dovesse andare tutto bene credono che possa entrare nei Sox a stagione molto avanzata : agosto o settembre quando puoi espandere i roster. Però chiaro che ci sarà da vedere tutto il decorso dell’operazione

  9. stefano70

    Serie irrilevante con gli Atletics…. o meglio, rilevanti per la nostra classifica.

    E vediamo se con Price mi verrà da dire “Houston… Houston.. abbiamo un problema” 😀

    • Mauro

      Irrilevante? In 117 anni non era mai successo che i Red Sox vincessero una 3 games serie, segnando almeno 13 punti in ogni incontro. Qualcosa vorrà pur dire, no? Gli A’s non sono sicuramente uno squadrone, ma prima di essere massacrati al Fenway Park erano passati da Baltimora vincendone 1 su 3. Insomma credo che ci siano gli elementi per essere moderatamente soddisfatti visto che siamo primi con un record di 21-1 e una percentuale di 618 che ci proietta a quota 100 W a fine stagione. Ieri notte chiunque sia stato al piatto ha toccato in valido almeno una volta, ma c’è un giocatore, con un fantastico swing, merita certamente una menzione speciale. Jackie Bradley: 3-for-5 (17-game hitting streak), 1 double, 2 home runs, 2 runs scored, 6 RBI (and 13 RBI in the 3-game series!!). JBJ, che ha giocato 33 delle 34 partite fin qui disputate, ha battuto valido 38 volte (ben 4 3B e 6 HR) e viaggia con AVG .322 e OBP .367. Numeri di tutto rispetto, specialmente per uno schierato nella parte bassa del line up. Io ero fra quelli che, contro ogni evidenza, aveva riposto grandi speranze in questo giocatore, anche nei periodi più bui quando non toccava una palla. Ora non voglio gongolare e dire ai numerosi detrattori di vergognarsi. No, non lo voglio fare. Non mi passa neppure per l’anticamera del cervello 🙂

      • francesco ex calciofilo

        Ahahahaha…sono soddisfazioni grandi!!! Dico sul serio, quando credi in un giocatore in cui nessuno crede e poi,,,,fa il botto…(ancora no, per carità, Bradley non è McCutchen o Harper, sia chiaro) ma la mazza è roventissima! (e anche la difesa altrettanto valida)…
        Io mi ricordo di un giocatore delle Juve, Esnaider, che mi piaceva contro tutto e tutti…in realtà fu un pacco tremendo…ma questo è calcio…..
        Ad ogni modo, quest’anno ci divertiamo…e il bello deve ancora venire….

      • Simone

        Io continuo a dire che quando conta la mazza è moscia…

      • stefano70

        Posso dire lo stesso di stanotte di Price con Houston: “irrilevante”, nel senso che aspetto vederlo contro una squadra più forte.
        Non ho visto la partita, ma si è preso 6H.
        Capisco che sia esaltante vedere le nostre mazze, MA il punto su cui bisogna fare attenzione, il punto che ci può far vincere o perdere il campionato è sempre il solito: il monte.
        Lì non è cambiato proprio niente, a mio parere. Nonostante i punteggi a 2 cifre delle mazze

        • Mauro

          6H 1 ER in 6.2 IP con 113 lanci mi sembra proprio una prestazione più che decente. Soprattutto per il controllo, che a fruttato 12K a fronte di 1 sola BB. Bisogna essere obiettivi anche se è un ex Rays che ci stava sul scatole e ci viene un po’ da calcare sui giudizi negativi. Price è un veterano a cui manca disputare una WS e farà di tutto per arrivare a questo obiettivo nel 2016, non ho dubbi in proposito. Speriamo che il pitching manager e Farrell possano portare a compimento il necessario fine tuning per condurre il ns ace a un Ottobre finalmente vincente. Sappiamo già che lo sanno fare. Intanto il manager sparge ottimismo a piene mani: http://fullcount.weei.com/sports/boston/baseball/red-sox/2016/05/11/john-farrell-on-dale-holley-david-prices-velocity-not-a-concern/

  10. Greed17

    Si le mazze macinano punti su punti il monte purtroppo anche. Speriamo che le mazze ci portino in alto sino alla chiusura del mercato e li magari prendiamo un po di supporto per il monte.
    Anche perché con mazze cosi possiamo anche arrivarci in post season ma poi servono dei lanciatori seri

  11. Max

    Battiamo come mastri fabbri ferrai… e pensare che è lo stesso attacco dell’anno scorso! ! !

  12. Giacomo

    Fine del secondo e ne abbiamo già segnati 5.. quanto mi stanno facendo divertire questi ragazzi!! JBJ mostruoso !

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.