TOP

I premi di metà stagione

81 partite fatte ed 81 da fare; alla boa di metà stagione ho deciso di assegnare alcuni premi, tutto con un approccio semi-serio o scemo-serio … o semplicemente scemo. Comunque arriviamo alla fine del teorico girone d’andata in testa alla division col secondo miglior record dell’American League e con tutto quello che c’è capitato mi pare un mezzo miracolo. Comincia la distribuzione dei premi … and the winner is …

Premio O’ Fenomeno : Chris Sale. I numeri li sapete leggere anche voi, ci ha dato quella stabilità al ruolo di “ace of staff” che ci mancava da un po’ di tempo. 11 vittorie per lui sono persino poche se considerate che l’unico blown save di Kimbrel l’ha fatta in una partita che Sale aveva dominato. Ha rovinato la festa ai canadesi per il Canada Day, in America gente simile è definita “party-crasher”.

Premio Tutti a Casa : Craig Kimbrel. Sale sul monte, spara un quindicina di siluri che farebbero scattare tutti gli autovelox del pianeta e poi la gente può prendere la strada di casa. Sta mettendo insieme una stagione da .100 di average concesso, 0,48 di WHIP e per ogni base ball concessa piazza 13 strikeout !!! Anche meglio del Uehara 2013. E’ vero che i rilievi hanno carriere e stagioni altalenanti, ma questo al momento è ingiocabile.

Premio 100% : Gary DiSarcina. Due partite dirette da manager e due vittorie. Chi vuole fare delle facili ironie sul nostro manager titolare e sul fatto che potrebbe assentarsi più spesso può farle. Ovviamente non so dirvi se DiSarcina sia una carta per il nostro futuro, mi piace anche ricordare che il suddetto sia stato uno degli assistenti dell’Italia anni fa al WBC ed abbia una bella dose di sangue italiano, se ricordo bene Latina e dintorni. Anni fa venne anche in Italia alla Coach Convention, personaggi del genere che hanno comunque un cuore abbastanza tricolore sarebbe bello che venissero in qualche modo coinvolti dalla nostra disastrata FIBS.

Premio Big Three : Ben Cherington. Leggo l’altro giorno che Craig è stato rilasciato e per prendere il suo corposissimo stipendio non dovrà nemmeno più presentarsi allo stadio di Pawtucket. Se alle sue performances assommate il rendimento del Panda e quello dell’UFO Rusney Castillo (che però quest’anno in Triplo va bene) viene fuori un quadro disarmante delle ultime mosse del nostro ex-GM; peccato perchè il personaggio qualcosa valeva.

Premio Guantone D’Oro : David Price. Ho detto guantone, non guanto; dato che c’è il serio rischio che Price faccia a cazzotti con i media. L’altra sera, sull’aereo che portava la squadra in Canada, c’è stato un diverbio molto pesante tra Price e Dennis Eckersley, diverbio così aspro che ha richiesto un meeting a porte chiuse tra Farrell e Dombrowski. La cosa buffa è che gli stipendi di Price e quello di Eckersley sono pagati dalla stessa persona. Speriamo che la grinta messa dal nostro pitcher nel fare a cornate coi media venga messa anche in campo.

Premio “Capite che livello ha la MLB ?” : Mookie Betts. Il fatto che un giocatore che offre quel rendimento non sia tra i tre esterni che giocheranno da titolare all’All Star Game vi dimostra ancora di più che razza di livello ci sia in questo campionato, quanto sia alta l’asticella. Una cosa un po’ più seria : visto che in mezzo al lineup non abbiamo più il Papi, non sarebbe il caso di avere Mookie n.3 o n.4 ? L’uomo da leadoff ideale lo avremmo ed è Xanderino, giocatore di alto average, comunque veloce e non molto bombardiere.

Questo è tutto : stasera comincia il girone di ritorno, una bella sweep ci manca da un po’ di tempo, farlo su in Canada sarebbe una gran cosa e non voleteci male cari canadesi se vi abbiamo rovinato la festa. Comunque Auguri al Paese della Foglia d’Acero. Un gran posto per viverci ed una delle nazioni più civili che io abbia visitato … ma se portassimo via tre vittorie resterebbe civile lo stesso. Dico bene ?

Share

17 comments. Leave a Reply

  1. Max

    Approved!

  2. Greed17

    Devo chiedere ammenda per il ” Chi è quel tizio in terza base”.
    Forse è il migliore terza base che abbiamo visto quest’anno.

  3. pberti

    Secondo voi quando farà l’antidoping la pipì di Marrero sarà verde ?

  4. 2five34

    7th inning un po’ lungo, ma ora tutto il lineup ha almeno una valida. E giochiamo senza Xander con Lin SS. Betts alla grande. Miracolo! Farrell ha tolto Pomeranz con solo poco più di 100 lanci. 😉

  5. 2five34

    Grande festa dei battitori in Canada. Peccato con un altro run arrivavamo a 400. Ma quello che conta davvero è mantenere il vantaggio sui pigiami.

  6. Angelo Mozzetta

    Approvati in toto i premi!

  7. Mauro

    Betts, who went 4-for-6 with 3 runs, became the first leadoff hitter in Red Sox history to amass eight RBIs, and the first in MLB since Ronnie Belliard for the Rockies in 2003. Only five players including Betts have accumulated eight RBIs while batting first.

    Alla luce di tutto questo bisogna chiedersi se Farrell è un idiota o un genio incompreso. Un battitore dalle caratteristiche di Betts, normalmente non viene schierato lead off del lineup. Si presume che sia più utile come cleanup hitter a sostegno della potenza del ns DH Ramirez. D’altra parte una precondizione a tale exploit è trovare corridori sulle basi per poter battere punti a casa. Quindi ora Farrell potrebbe difendersi dicendo che avendo previsto le prestazioni di Lin e Marrero la posizione di Betts è più che giustificata. Appunto, un genio incompreso

    • 2five34

      Naturalmente tutti speriamo che Lin e Marrero continuino così, ma Mookie dovrebbe essere sempre messo subito dopo i nostri migliori e più costanti battitori, soprattutto il Mookie di quest’anno.

  8. Max

    A me sembra che Marrero abbia cambiato lo swing… gira la mazza in modo diverso e con risultati decisamente diversi …

  9. Da

    E sweep fu!!

  10. Angelo Mozzetta

    Forza, dai, mettiamo le mani anche su questa serie! Go Sox!!!!!

  11. Angelo Mozzetta

    Ma della giocata difensiva di Pedey sul 5-5 ne vogliamo parlare? Io non so quanto ci sia di casuale…ma è un genio.

    • mauro

      perchè l’out di Gomez al nono?

      • Angelo Mozzetta

      • Angelo Mozzetta

        Esattamente.

  12. Angelo Mozzetta

    Benintendi ci fa passare subito in vantaggio: benissimo.
    Comunque, il Fenway serve allo sport di Boston anche quando i Sox sono fuori…Hayward ha scelto i Celtics, e la presentazione in quello stadio ha sicuramente fatto la differenza.

  13. 2five34

    Benintendi 5 su 5. Peccato abbia mancato di un soffio il cycle. Enorme anche in difesa. E Lin ha ottenuto i primi RBI. Made in Taiwan ha portato bene.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>