TOP

Una pausa meritata

Sono combattuto se essere contento della sosta o no; da un lato spezza il ritmo ad una squadra che stava viaggiando ad una velocità supersonica, dall’altro lato abbiamo dei problemi causati dagli infortuni che stanno colpendo la nostra rotation, col risultato che il bullpen è stato usato molto e tirare un po’ il fiato credo faccia più che bene ai vari Barnes, Kelly & Co.

L’ultimo weekend ci ha portato in dono, se così si può dire, l’infortunio di Rodriguez alla caviglia, infortunio che Cora ha definito serio, il giocatore dovrà portare uno stivaletto e poi tra quindici giorni verranno fatte altre analisi; un gran brutto affare che ora rende la nostra rotation veramente ridotta di numero, se all’infortunio di E-Rod aggiungete il protrarsi dell’assenza di Pomeranz ed il ginocchio di Wright che è saldo quanto i titoli di stato dell’Argentina, allora c’è tutto il diritto di sentirsi allarmati.

Si può fare qualcosa per ovviare ? Anzitutto diciamo che Pomeranz dovrebbe essere quasi pronto, peccato che le partite per settarsi dopo l’infortunio che ha giocato con Pawtucket siano state molto deficitarie : 9 inning in totale, 9 punti guadagnati, tanto da far dubitare che il giocatore sia completamente guarito dalla sua tendinite al braccio sinistro. Detto che di Wright non si hanno notizie, resterebbe un’opzione … cercare un partente al mercato che sta iniziando a scaldarsi.

Calma !!! Non sto dicendo di andare a caccia di DeGrom o Bumgartner, non abbiamo le contropartite tecniche che possano interessare eventuali venditori, sto parlando di un uomo che possa darci un sollievo, un onesto n.4 altrove, che si possa portare via con una cessione abbastanza indolore di giocatori e che non faccia fare tilt al nostro monte stipendi che è già pericolosamente alto, tanto alto che se salisse ancora di poco verremmo penalizzati al draft, facendoci retrocedere di dieci posizioni, come da regolamento.

Peccato per questi inconvenienti che buttano una nota d’amaro in una torta comunque dolcissima; nonostante aver giocato con un lineup parecchio sperimentale, mancava anche Benintendi, alla fine abbiamo chiuso la serie con Toronto con tre vittorie, oltretutto almeno due di queste vittorie sono state anche trascinanti per come sono maturate, il turno basso ha cominciato a produrre, aggiungendosi al turno alto che ha iniziato a produrre a fine marzo a ritmi da catena di montaggio. Concludo dicendo che non vorrei parlare del fatto che si sia preso un vantaggio di 4,5 partite sugli Yanks, se i nostri continuano così … chissenefrega degli altri.

Share

20 comments. Leave a Reply

Leave a Reply to MAURO Cancel reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.