TOP

Campanellino d’allarme ?

Non avrei potuto resistere vedendo Fernando Rodney fare due salvezze a casa nostra, è un giocatore che apprezzo pochissimo dai tempi di alcune sfide furenti contro Tampa ed è bellissimo pensare che almeno in gara-2 abbia preso la sua freccia e se la sia (beeeeep !) nel (beeeeeeep !!!). Almeno stasera la si porta a casa con fatica, patemi e con un paio di picchioni da antologia, direi quello di Devers in primis, perchè ha ripreso una partita che sembrava andata e perchè la pallina è uscita dalla mazza ad un velocità assurda, in pratica un line drive HR.

La vittoria contro Minny, che si conferma squadra ostica per noi, non deve però distoglierci dal fatto che il bullpen da qualche tempo sembra cominciare a cedere; se guardiamo le classifiche complessive dall’inizio dell’anno i nostri, come team, si trovano attorno alla 5a/6a posizione seguendo quelle che sono le statistiche principali, sia quelle tradizionali che quelle nuove sabermetriche. Sia detto subito che se all’inizio dell’anno ci avessero detto ciò ci saremmo buttati nelle fontane dalla contentezza; se però contiamo gli ultimi 30 giorni (un lasso di tempo che è comunque maggiore del classico “small sample size”) le cifre cambiano parecchio e retrocediamo in una posizione di classifica più o meno centrale, diciamo attorno alla 15ma/17ma, per molte tipologie di statistica.

Come ovviare a ciò, sempre ammesso che si possa ? Innanzitutto direi di preservare i nostri asset, uno è certamente Kimbrel che sembra anche lui un po’ in calando. Per esempio in gara-2 non ho capito il senso di fargli fare una salvezza da 4 out, Barnes all’8° aveva fatto due out e poteva tranquillamente cercare il terzo, risparmiando un po’ di lanci a Kimbrel e semmai se ne sarebbe giovato al 9° chiuso con tanta difficoltà. L’altro aspetto poi è che il famoso rinforzo al momento non si vede, è vero che mancano ancora tre giorni alla chiusura del 31 luglio ma quella che tutti pensavano fosse la priorità n° 1 è al momento finita dietro all’acquisto della mazza di Pearce e al partente che possa supportare la fine della rotation, ovvero Eovaldi. Forse sto pensando troppo allo scontro playoff contro i pijamas, che chissà se ci sarà, ma affrontare il loro super bullpen (rinforzato da Britton) col nostro bullpen in calando mi fa parecchia paura ed al playoff spesso vince il bullpen.

Dicevo di Eovaldi, è arrivato il tipo di lanciatore che era logico attendersi, un onesto mestierante, che costa di stipendio una cifra contenuta, che speriamo dia una mano come 4° o 5° della rotation. Fin qui tutto ok, quello che secondo me è un po’ meno ok è la contropartita che cediamo che, tanto per cambiare, mi pare eccessiva. Per due mesi di Eovaldi (ripeto … due mesi) cediamo Beeks definitivamente. E’ vero … voi mi direte che le due volte che ha lanciato in prima squadra Beeks è stato preso a pallate, ma in Triplo aveva lanciato bene, poteva essere un decente aiuto ad una squadra che avrebbe bisogno come dell’aria di cavare un pitcher dalle proprie Minors. Beeks era sulla soglia delle Majors, semmai quella soglia non l’avrebbe mai oltrepassata, ma se cediamo giocatori con quello status continueremo a dover cercare altrove anche i lanciatori di complemento, col rischio poi di caricare ulteriormente un payroll già fin troppo carico.

Due cosine per chiudere : non sono d’accordo con che avrebbe voluto un pinch-hitter al posto di JBJ al termine di gara-1, perchè negli ultimi tempi sta sbattocchiando qualcosa e perchè se eravamo a giocarci quella partita con speranze di vittoria era soprattutto grazie alle sue magie in difesa; il ragazzo, oltre alla reattività ed al piazzamento, possiede anche un braccione stile-bazooka. L’ultimissima è : quando facciamo il contrattone a lungo termine per Mookie ? Dite la verità … questa non l’avevate ancora sentita … eh eh eh

 

Share

17 comments. Leave a Reply

  1. Euro

    Il nostro problema riguardo gli scambi rimane sempre quello, una farm praticamente vuota di talento, Beeks nella maggior parte delle altre farm non sarebbe stato un top 15 a stare larghi, di conseguenza per noi appare come una grande perdita.
    Purtroppo l’infortunio di E-Rod, il solito Wright sempre infortunato e l’impalpabilità di Pomeranz di hanno costretto ad intervenire in un settore sulla carta coperta, ma visto che siamo in ballo non possiamo lasciare nulla al caso.
    Spero ancora nell’arrivo di un rilievo, ci serve come il pane e non dovrebbe costarci un sproposito in termini di prospetti.
    A proposito di scambi, l’altro giorno leggevo un rumors di una trade per un rilievo dei Marlins dove ci chiedevano Groome e Chavis, in pratica 1 e 2 della nostra farm, magari era solo una cosa priva di fondamento ma io con Jeter non scambiarei neanche per un cornetto Algida.

  2. Giacomo

    Riguardo Betts: i suoi miseri 54 rbi sono frutto di una parte bassa del lineup ch con la mazzza fatica troppo, ma pensare di farlo battere terzo? Magari con XB leadoff? Troppo azzardato secondo voi?

  3. Angelo Mozzetta

    Mookie for life! Grossa goduria, prendiamoci anche quest’altra.

  4. Minnie è una squadra molto disciplinata al piatto, composta da uomini determinati (determinati credo dalla volontà di andare a giocare altrove), che cercano di battere quando serve. Porcello ha i numeri per essere un ottimo lanciatore, ma accusa pause momentanee che lo portano a subire spesso punti negli inning centrali della sua prestazione, cioè quelli in cui un partente dovrebbe essere al massimo. Sperando che trovino un rimedio per Ottobre per il momento il combinato disposto ci ha portato sotto 4-1 e la rimonta fino la vittoria finale ha comportato un ammirevole sforzo collettivo al piatto. Tutti hanno battuto valido almeno una volta (5 di loro 2 volte) e quasi tutti hanno 1-2 RBI. E’ veramente un piacere veder giocare questa squadra.

  5. Temo proprio che per meno di Beeks sarebbe stato davvero difficile trovare un partente sul mercato … mi sarebbe piaciuto sapere cosa avrebbero chiesto i Rangers per Big Sexy, poteva essere una buona idea. Arriverà anche il rilievo mancino, non sarà facile nemmeno quello ma arriverà

  6. Soncio79

    Bello tornare a vedere i Red società dopo 10 GG di ferie e ritrovare la solita bestia JD.. ma quanto è forte??

    • Soncio79

      Red sox ovviamente.. maledetto correttore!

  7. pberti

    JBJ è il miglior esterno centro che abbia mai visto. Punto

  8. JBJ è meglio di Spidermen: una presa che da sola vale il prezzo del biglietto! Che esterno, si butta sulla palla come se non ci fosse un domani, incurante di quello che gli potrebbe capitare. Sembra nato senza il senso della paura.

  9. Niente male Swihart come 3° base, considerando che l’ultima volta che è stato schierato nell’hot cornee giocava nelle giovanili

  10. Che bel debutto di Eovaldi, migliore delle mie aspettative

  11. Ottima uscita, molto bene!

  12. Dopo l’ottimo debutto di Eovaldi dobbiamo giocare 2 volte con i capolista della NL east, Nola vs Price e Arrieta vs Pomerance. Entrambe le gare sono insidiose, la seconda direi proibitiva sulla carta. Con la gara di Martedi i Red Sox avranno schierato 6 diversi partenti nelle ultime 6 partite. Cora avrà quindi una rotazione settata giovedì per accogliere i MFY. I pigiamini invece dovranno giocare 3 partite in casa con gli Orioles e hanno qualche concreta speranza di arrivare al Fenway park con un GB più abbordabile. Non vedo l’ora di vedere i matchups con Severino, Sabathia, Tanaka e compagnia. Sarei curioso di vedere di nuovo un confronto fra Mookie e Happ con una maglia diversa. Insomma non sto nella pelle

  13. ghi2004

    Abbiamo firmato Kinsler dagli Angels. Cosa ne pensate?

  14. 2five34

    W arrivata con una lunga nottata. Swihart si rivela utile quando serve. A ben guardare la gara l’abbiamo vinta nel terzo inning con quell’incredibile doppio gioco, tra terza e home, dovuto anche ad una certa ingenuità di Herrera, che si è comportato come da noi avrebbe fatto Devers.
    Welcome Kinsler, che comunque ha più anni di Pedroia. Dobbiamo vederlo all’opera

  15. Angelo Mozzetta

    Volevo chiedere anche io, acquisto buono anche se per due lanciatori. Ma dice qualcosa sulle condizioni di Pedroia?

  16. Non sono un sabermetrico, ma credo che il valore di Ian Kinsler sia indiscutibile anche prima di vederlo all’opera. Ha una carriera lunga e coronata di successi, quasi allo stesso livello di Pedroia, con il quale, quando giocava a Dallas, era in competizione per il migliore nel ruolo. Sembrerebbe una sostituzione ma non è affatto detto: Pedroia credo che non scenderà più in campo nel 2018, ma Kinsler, che diventerà free agent a ottobre, potrebbe non rimanere. Sicuramente è un giocatore apprezzato da Dombrowski dai tempi di Detroit e non può essere una coincidenza che vada a ricongiungersi a David Price, Rick Porcello e J.D. Martinez. Ma a parte questo l’unica conclusione che si può trarre è che i Red Sox puntano a vincere in questo 2018 e per noi tifosi è una splendida notizia. Sembrerebbe strano che si senta il bisogno di rafforzare una squadra dal record stellare di 75 33, ma Kinsler va a coprire un buco in difesa dando buone garanzie anche con il bastone: le sue prestazioni a Luglio negli Anges sono eccellenti.
    Mancano poco più di 11 ore alla Trade deadline e ancora non c’è traccia dell’acquisto per cui tutti noi trepidiamo: il famoso rilievo mancino. Probabilmente se abbiamo notato noi questa carenza lo avranno fatto anche le altre squadre che staranno quindi tirando la corda il più possibile. E’ importante che arrivi, stanotte si sono succeduti 5 rilievi tutti R/R, ma permettetemi di dire di non aspettarvi che un singolo uomo, ammesso anche che sul mercato ci sia superman, possa da solo ribaltare completamente il valore del reparto, che resterà comunque il ns tallone di Achille.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>