TOP

Utile di bilancio

Credo che non ci sia stato mai un titolo più ovvio, dopo il titolo precedente e dopo la tripletta contro Seattle. Avete notato cosa significano i 45 giorni circa passati tra quel tragico inizio di campionato a Seattle e la sweep di questi giorni al Fenway. Troppo spesso anch’io commetto l’errore di dare troppa importanza ad un singolo risultato, o ad una serie; bastano una quarantina di partite per fare altre considerazioni, completamente differenti da quelle fatte poco prima.

In attesa della miniserie contro i Rockies c’erano alcune cose che meritano di essere portate alla vostra attenzione. Per esempio ho avuto come il sentore che il futuro cammini a grandi passi nel mondo dei Red Sox, lo dico perchè mi è sembrato simbolico il fatto che nello stesso giorno siano arrivate la notizia di un ennesimo problema al ginocchio malato di Pedroia e le notizia della considerazione che oramai circonda Chavis, forse non un fenomeno ma un giocatore che nelle Majors può starci eccome.

Di Pedroia ormai non c’è più molto da dire, dopo aver giocato quattro partite nelle Minors s’è dovuto rifermare. Viene detto che è un piccolo problema, ma dopo un biennio nel quale Pedey è rimasto a guardare non credo possa esistere un “minor issue”, diciamo che se avremo un qualche contributo da lui sarà una bella sorpresa, ma la sua sostituzione con Chavis sembra proprio un piccolo cambio generazionale.

Per tornare a questioni più pertinenti al campo di gioco siamo all’inizio di una sfida poco usuale contro Colorado, squadra che negli ultimi due anni ha fatto i playoffs ma che è partita un po’ col freno a mano tirato. Gara-1 vedrà la partenza di Sale e siamo tutti curiosi di vedere se “Sale resterà Sale”, Gara-2 invece potrebbe vedere il ritorno di Price; anche se c’è una corrente di pensiero che vorrebbe farlo partire in una delle partite contro Houston e contro i Rockies lancerebbe E-Rod con un riposo normale, onestamente io preferisco la prima opzione, preferirei far partire Price contro un avversario un po’ più leggero rispetto allo showdown contro gli Astros che ci farà tornare ai dolci ricordi dello scorso ottobre.

Un piccolo inciso finale : se il campionato fosse finito oggi il “batting champ” dell’American League sarebbe Rafael Devers che col bastone sta battendo veramente con costanza. Pensavo ad una cosa : tornassero Holt e Pedroia ci sarebbero delle scelte non facili da fare. Non ci sarebbe spazio per tutti e qualcuno dovrebbe lasciare la compagnia col classico DFA. Spiace dirlo ma il candidato numero uno direi che è Pearce, dispiace perchè è colui che ci ha fatto esultare come pazzi lo scorso ottobre ma considerando che il suo è comunque un investimento a breve termine (un anno) e l’estrema difficoltà che mostra in campo credo proprio che dovremmo mollarlo. Ne riparleremo comunque … nel frattempo proviamo di goderci questa due giorni con Colorado prima della sfida durissima con gli Astros. Davanti non ci sono più avversari lontanissimi, tre partite da Tampa, due e mezza dagli Yanks. Non abbiamo ancora fatto nulla ma non abbiamo più quelle impressioni tragiche che avevamo solo un mese fa. Per fortuna …

Share

7 comments. Leave a Reply

  1. 2five34

    Non avere più Pedroia o Pierce dispiacerà. Come ci è dispiaciuto per Nomar, Pedro, Tek, Big Papi, ecc. Ma le decisioni vanno prese non rinviate. Conta che i nostri Sox restino al vertice. Se il momento è buono sfruttiamolo, anche se sarà un periodo non facilissimo. Ci vorrebbero almeno 12 W su 15 prima di incontrare i pigiami. Go SOX!!!!

  2. pagliardo

    chavissssss||||

  3. MAURO

    Stanotte è stata una sconfitta dolorosa. Una di quelle sconfitte che statisticamente arriva, anche in tempi di vacche grasse, ma perdere in corrispondenza di un Sale delle meraviglie che piazza 17K è assurdo. Vabbè, guardiamo avanti

    • giovannino

      Veramente un controsenso. Giramentooooo di scatoleeee

  4. 2five34

    Forse tenere Sale nel settimo è stato pretendere troppo. Cercasi closer. Brasier è tornato al passato e Cora di Weber evidentemente non si fida così tanto. Aspettiamo con pazienza, ma intanto Go SOX!!!!

  5. 2five34

    Vinta in un modo o nell’altro. Nel nono era quasi fatta. Come al solito non sfruttiamo nel modo migliore le opportunità con gli uomini in base e ci facciamo rimontare per via di un bullpen non sempre all’altezza. Chavis ci regala un sorriso. Go SOX!!!!

  6. Xtef.

    Un pareggio, ci può anche stare, peccato sprecare la fantastica uscita di Sale, abbiamo sottovalutato Colorado, forse con la testa già agli Astri ? Interessante e “significativa” seconda metà di maggio in cui incontreremo, oltre Tor-Cle-nyy, ben 6 volte Houston ….. Forza SOX !

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.