TOP

Is he the answer ?

Andrew Cashner è la risposta che arriva dagli uffici di Yawkey Way ai problemi denotati dai Sox sul monte di lancio. Una volta tanto è una trade che credo possa essere accettato serenamente. La contropartita non è eccessiva, ovvero due 17-enni che sono nell’academy dei Sox a Santo Domingo che semmai diventeranno due giocatori “veri” ma che ad oggi non sono che due ragazzini appena all’inizio di un lunghissimo percorso ed inoltre gli Orioles pagheranno più della metà dei 3 milioni di $ che il giocatore dovrà ricevere da qui a fine anno quando diventerà free-agent.

Sarà Cashner la risposta giusta ai nostri problemi ? Ovviamente non lo so, quello che dico è che una trade in questi termini era un tentativo da fare, non ci carica il monte salari di una cifra eccessiva, ci lascia le mani libere il prossimo inverno e non ha comportato una rinuncia ai top-prospect, quando in settimana avevo visto una foto di Casas in un articolo dove si parlava delle ns. possibili trade avevo iniziare a pregare, al momento le mie preghiere sono state esaudite. Cashner ha avuto una carriera molto “up-and-down”, benissimo nel 2013 e 1014, così così nel 2015, male nel 2016, bene nel 2017, male nel 2018 … insomma … non un mostro di costanza, ma pretendere un giocatore di caratura superiore avrebbe comportato dei sacrifici che i Sox non possono fare.

Però bisogna che ci parliamo chiaro, anche se Cashner dovesse giocare come il Pedro Martinez del ’99 non potremo andare da nessuna parte se il resto dei lanciatori continuerà ad offrire lo stesso rendimento insufficiente che sta offrendo. Se Chris Sale resta il Chris Sale visto stanotte contro i Dodgers e nelle precedenti partite non c’è Cashner che tenga, se Porcello continua a lanciare da qui a fine settembre come sta lanciando ora idem come sopra. Insomma … il management ha fatto quello che doveva fare, ma se le cose non cambiano drasticamente avremo un ottobre libero da impegni.

Queste prime due partite contro i Dodgers sono davvero significative, sono un microcosmo che spiega benissimo questo 2019 contraddittorio, incostante. A me ha fatto effetto la partita di Sale anche in aspetti non proprio legati al lancio, mi riferisco ad esempio alla sua reazione lenta sul singolo interno che è costato il punto del primo inning. Tralascio poi ogni commento sul bullpen visto che se mi esprimessi con sincerità scriverei cose inadatte ad un consesso di gente civile, la partita era gravemente in salita, ma se gli ultimi 4 lanciatori entrati abbiano tutti subito almeno un punto credo che si batta qualche piccolo record negativo. A breve dovrebbe essere pronto Eovaldi, ma anche qui vale il discorso fatto prima per Cashner, ovvero che se anche gli altri non si metteranno a giocare in termini accettabili, Eovaldi non ci servirebbe a molto nemmeno fosse meglio del Foulke ’04, Papelbon ’07 e Koji ’13.

Intanto stanotte proviamo di gustarci gara-3 con una sfida a cinque stelle, da noi Price che ad oggi è nettamente la nostra architrave della rotation contro Ryu che non è andare a fare il partente della National League all’All Star Game per caso ma perchè viaggia alla stra-grande. Poi verrà una settimana importante nel senso che ci saranno partite teoricamente facili, contro Jays e O’s, dove dovremo mietere parecchio per poi affrontare gli scontri diretti a fine mese nelle migliori condizioni possibili di classifica, per chi deve rimontare l’orologio comincia a fare “tic-toc”, ma ripeto … bene Cashner, ma se gli altri non si alzano dal letto al suono della sveglia non ci sarà purtroppo molto da dire.

Share

19 comments. Leave a Reply

  1. Xtef.

    Con Wright tornato nei ranghi ed Eovaldi in vista (si spera presto), Cashner sembra una buona soluzione, ci permette di lavorare sulla rotation e di conseguenza sui rilievi, che poi è la Ns carenza fondamentale … poi manca solo un reset a Porciello e se c’è qualcuno in grado di farlo è Cora ! Forza SOX !!!

  2. Mauro

    Peccato! Abituiamoci a questa parola (peccato!) perchè la ripeteremo molte e molte volte da qui alla fine della stagione, per tutte le partite che sprecheremo. Almeno è quello che ci dobbiamo augurare. Poichè non abbiamo nessuna chance di tornare a essere la squadra schiacciasassi del 2018, probabilmente fino alla fine il nostro percorso sarà costellato da molte delusione come quella che abbiamo patito nella finale di serie con i Dodgers: una partita con un avversario forte, sicuramente più forte, affrontato a testa alta ma uscendo sconfitti apparentemente per il concatenarsi di tanti piccoli episodi tutti a ns sfavore. Ovviamente è solo un’impressione soggettiva, perchè non è stato un caso. Non è stato un caso del alla fine del primo inning eravamo sotto 3-2 ma avanti 5-1 nelle valide come l’errore marchiano di baserunning di JBJ che spreca un leadoff double. Chi naviga col vento in poppa massimizza le circostanze e che, come noi, naviga di traverso tende a sprecarle. Fortunatamente capita anche ai ns contender e quindi siamo ancora li a 2,5 GB dal WCG.

  3. Xtef.

    Una W per la squadra e una W per Porciello ! In “varie ed eventuali” come sempre ci sono molte note, positive e negative, ma stasera (notte) intanto palla a Cashner ! Forza SOX !!!

  4. franz6201

    Answer..:Mi sembra proprio di no

  5. 2five34

    Se la risposta è questa siamo tagliati fuori da tutto. Vediamo la prossima. Go SOX!!!!

  6. Mauro

    Ti chiedi “Come mai?”, ti chiedi “Quasi quasi?”. “Dov’è la risposta?”. La risposta non la devi cercare fuori, la risposta è dentro di te. E però è sbagliata!

  7. Mauro

    Dal Boston Globe (sono dei cacacazzi, ma stavolta come darlo torto)?

    BATTING LEADOFF

    Fortunately, the Red Sox get to play the Jays and Baltimore Orioles 38 times every year. It is indeed a blessing. When you have a $240 million payroll, no matter how hard you try, it’s virtually impossible to play yourself out of wild-card consideration. The Jays and O’s will always be there to fall down in front of you.

    When Boston baseball boss Dave Dombrowski pried Andrew Cashner from the cunning Orioles (28-66) last Saturday, Boston’s team builder was celebrated as the most astute baseball savant since Branch Rickey. Cashner got the ball Tuesday night against the wretched Jays and it was a big moment. Not since Daisuke Matsuzaka arrived from Japan has there been this much excitement for a Fenway mound debut.

    I had to double-check my press notes when I noticed that Cashner’s career record coming into this season was 46-79.

    So what did we get? Another pedestrian stink bomb.

  8. 2five34

    Finalmente Sale e 15 K. Go Go SOX!!!!

  9. J.D.28

    C’è quindi vita sul pianeta Sale?!!
    Forza ragazzi!!!!!

  10. franz6201

    Ma quanto tira forte Hernandez..!!!

  11. Xtef,

    Sale strepitoso, come solo Lui, ma stavolta la Squadra lo sostiene! Ora ci aspetta un fine luglio fitto di incontri inter-division … un’ altro momento della Veritá!! Forza SOX !!!

  12. Max

    A me Cashner piace, non è la soluzione ma è una buona risposta. Un partente in più permette ai rilievi di non dover sostenere anche un bullpen game a settimana, ma è chiaro che è il livello di pitching che deve salire ed è decisamente una buona notizia che Sale sia tornato Sale … sarà una bella lotta per il WCG e le prossime due sfide con TB ci diranno qualcosa in più…

  13. 2five34

    Certo che mettere a destra Vazquez e JD e sperare che non ci siano problemi…. Mah!? Siamo sotto, ma la partita è lunga. Comunque Go SOX!!!!

  14. Mauro

    Baltimore è la peggior squadra della lega in tutto. Lo era anche nel 2018 ma quest’anno detiene un record acora peggiore. Ora uno è ben consciente che nel baseball non è mai detto, ogni vittoria te la devi sudare e non è mai regalata, ma a questo punto della stagione queste partite uno non si aspetta di vincerle, oppure perderle per una serie infinita di inenarrabili eventi, ma mai avrei pensato a una disfatta. E’ vero per gli uccelli lanciava Means e questo significa (sic!) problemi questa stagione, ma non può essere una giustificazione per quello chè è successo. Price, per un lungo periodo il ns miglior partente, è stato semplicemente inguardabile: scarso nel controllo, scarso nella velocità. Si è messo nei guai e non ha quasi mai ottenuto il lancio di cui avrebbe avuto bisogno per uscirne. Nel primo inning incassa un singolo, concede la base a Mancini, con gli uomi agli angoli e 2 out affronta Santander, uno che non batte extrabase dal primo luglio. Sul conto di 2-2 il lancio che doveva chiudere l’inning viene sbattuto in tribuna 0-3. Nel secondo Travis subito restituisce il favore battendo a casa Vasquez salvo in prima, l’attacco poi si spegne, ma i Sox ci illudono di essere scesi in campo stanotte. L’illusione dura poco. Nella parte bassa, con due out, Martin batte una palla sulla destra. Se ci fosse stato Betts forse la poteva prendere perchè rimbalza piuttosto bassa sulla recinzione. JD neppure ci prova, la palla lo scavalca, ha un rimbalzo imprevisto e lo scavalca di nuovo rientrando in campo. Sarebbe massimo un triplo se ora JD si decidesse a rimandarla in diamante e invece pasticcia abbastanza a lungo per incassare il quarto punto. Mentre l’attacco continua a latitare completamente la parte bassa del quarto inning comincia con tre valide. La seconda è un Homer di un certo Broxton la cui percentuale di slug è .264. Price chiude l’innig con tre K consecutivi, ma non torna sulla collina per il quinto. Siamo sotto 6-2, ma con gli Orioles non si sa mai. Se solo il bullpen facesse il suo dovere…. Entra Colton Brewer che riempie le basi con soli 4 lanci. Ci costerà ancora 2 punti e la fine delle ultime speranze, ma io avevo smesso di guardare la peggiore prova dei SOX quest’anno.

  15. J.D.28

    Direi che siamo arrivati. Da qui, non possiamo che risalire.
    Go SOX!

  16. 2five34

    Brutta imbarcata. Se non sbaglio Price era da fine aprile che non beccava una L. Intanto Cora ha potuto fare esperimenti con Brewer e Weber, tanto buttata era e buttata è stata. Riproviamoci. Go SOX!!!!

  17. 2five34

    Un quesito: ma la querelle con Dennis Eckersley può essere la causa (almeno in parte) delle difficoltà di Price in questa partita?

    • Mauro

      Aver sommerso BAL sotto una valanga di punti non può oscurare il fatto che sia stata la IV uscita di Porcello con 4+ rum. Stasera ultimo appuntamento con gli arancioni, avendo già fatto beneficienza mi piacerebbe molto una vittoria di routine, di quelle noiose e normali che per noi sono casi eccezionali. TB L5 è il ns prossimo avversario. A dispetto delle loro ultime prestazioni sarei sorpreso di trovarli arrendevoli. Siamo entrambi fuori dalla zona WC e una sconfitta nella serie rischia di farci perdere contatto e fare deragliare l’intera stagione, con conseguenze anche sull’atteggiamento di mercato.

  18. 2five34

    Vittoria necessaria. Ora speriamo che Cashner regga e in attacco continuino i fuochi d’artificio. Il rilascio di Nunez abbinato all’infortunio a Chavis mi lascia un po’ perplesso, ma evidentemente Marco Hernandez sta ottenendo fiducia. E diamone anche a tutti i nostri. Go SOX!!!!

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.