Una stagione così ha senso ?

L’altro giorno Chad Finn, eccellente firma del Boston Globe, commentando il fatto che David Price avesse deciso di restare a sedere in questo “mezzo campionato” ha scritto chiaramente che la scelta del nostro ex-giocatore era sacrosanta e che non aveva molto senso giocare con tutte le incognite che stanno imperversando negli States. Io, che non sono Chad Finn, e che scrivo molto più modestamente su questo blog sono però anch’io arrivato a pormi moltissimi dubbi sull’opportunità di giocare e sulla valenza di questa stagione che vorrebbe partire in una nazione che negli ultimi tre mesi ha avuto un terzo dei morti che ebbe durante l’intera Seconda Guerra Mondiale.

Da una parte ci sono i giocatori che come Price hanno deciso, grazie agli accordi presi tra Sindacato Giocatori e MLB, di dichiararsi indisponibili. Al momento sono 9, oltre a Price ci sono altri come Ryan Zimmermann e Nick Markakis e parecchi altri ci starebbero seriamente pensando, tra gli altri un MVP-perenne come Mike Trout ed un ex-MVP come Buster Posey. Ci sono poi i giocatori positivi al virus che ovviamente sono tenuti distanti da squadre e partite; al momento in totale sono più di 30 giocatori, tra cui 4 dei nostri Sox ovvero Eduardo Rodriguez, Darwinzon Hernandez, Bobby Dalbec e Josh Taylor.

A fronte di tutto ciò che campionato vedremmo ? JD Martinez ha detto l’altro giorno che probabilmente non vedremo alla fine vincere la miglior squadra ma bensì quella benedetta dalla fortuna che ha schivato il più possibile il virus, io non posso non associarmi al parere del nostro slugger. In un paese dove la maggioranza della popolazione si batte per non mettere una mascherina, almeno fino a che un proprio congiunto non fosse in un reparto di terapia intensiva, il rischio mi pare indecentemente alto.

Io / tu che leggi / noi tutti che cosa preferiamo ? Stoppare una volta per tutte questa stagione 2020 o giocare sapendo poi che da qui all’Opening Night ci possono essere altre defezioni volontarie o molti altri fermati dai medici ? Possiamo anche tralasciare i dubbi sull’opportunità etica di partire ma anche sotto l’aspetto sportivo che valenza avrebbe un campionato dove la squadra X trascinata dal giocatore Y rischia poi tale giocatore di vederselo sparire da un giorno all’altro ?

Forse vi sarete accorti che se dovessi pagare 5 euro per ogni punto interrogativo che ho usato sarei già andato in bancarotta, ciò denota che ho più dubbi che capelli in testa. Tutto quello che sta capitando è nettamente al di sopra della mia comprensione. Si vogliono salvare gli introiti dei playoffs … e questo lo abbiamo capito, ma per il sottoscritto i playoffs hanno senso se giocati dai migliori giocatori, non tra quelli che hanno avuto la fortuna dalla loro. M’è capitato di leggere il commento della moglie di Freddie Freeman anche lui colpito dal Covid : “come essere colpito da una tonnellata di mattoni”. Visto che nel baseball i giocatori sono abilitati a colpire le palline e non i mattoni, forse sarebbe il caso di mettere una croce su questo 2020 e ritrovarci nel 2021. Questo pensiero può essere duro, ma un campionato all’insegna del conteggio dei caduti a parer mio lo è molto di più

Share

7 thoughts on “Una stagione così ha senso ?

  1. Varitek home-plate umpire per una partita Sox contro Sox al summer camp … e una scórsa alla 2021 schedule MLB …. guardiamo lontano … [forza SOX ]

  2. Dal punto di vista sportivo hai detto bene, o perlomeno, fatto capire bene tu; la valenza di questa stagione lascia il tempo che trova.
    Tutti gli altri discorsi, economici in primis, li lascio volentieri a chi ne capisce più di me, anche perché da quanto leggo in questi giorni, il mondo è pieno di economisti.
    Piuttosto aggiungerei un altro dubbio fra i capelli 😊; giusto o sbagliato che sia fermare questa stagione, la prossima che partirebbe (Azzo, un’altra domanda, quando partirebbe?) lo farebbe nella normalità assoluta? Stadi aperti e tutto il resto?
    Se sì, farei fatica a vedere il senso di una sveltina come questa, e me ne starei tranquillo altri 2 mesi in attesa di un più lungo ed appagante amplesso.
    Ma se come penso sia, la risposta è no, be’, a questo punto, mi chiedo se non varrebbe la pena almeno provarci.
    Ho perso il conto delle domande. Meglio che mi limiti a tifare e basta.
    GO SOX!

      • Ho sempre pensato allo sport, in generale, come un dono per l’esistenza. Sia praticando a livello agonistico per molti anni, sia appassionandomi a vicende sportive c’è sempre un ritorno in gioia o soddisfazione relativo unicamente all’impegno che ci metti, a quanto e come rispondi a fatica e delusioni: conta l’etica con la quale ti accosti.
        Ora vedere Roberto Mantovani, il tassista bolognese, andare a ricevere il premio meritato per il suo impegno da volontario durante l’epidemia, indossando con orgoglio la maglia Red Sox … mi ha veramente emozionato e mi ha confermato l’idea che le scelte non sono mai casuali, in qualsiasi campo. Voglio bene a tutta la Nation e in particolare a Roberto. Forza RedSox !!

  3. Al di là di quanto possa contare un match come quello di sta notte, e premesso che ho visto solo 15′ di Highlights, par di capire che i problemi arrivino sempre dal monte.
    Brasier sembrerebbe aver chiuso male, e forse anche Workman prima di lui non ha fatto faville.
    Sbaglio o Devers ha messo su un camion di ciccia?

  4. Comunque un HR di JD ti riconcilia sempre con il baseball, anche in preseason di una season mini. E anche Moreland sembra pronto. Ormai ci siamo. Go SOX!!!!

  5. Che strano Opener, ragazzi.
    Ne approfitto per ringraziare quelli che mi avevano consigliato “L’arte di vivere in difesa”, probabilmente la più alta emozione baseballistica dell’anno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.