TOP

Nessun miracolo al Fenway

Nessun momento epico ieri sera al Fenway, ma una trista sconfitta contro un avversario più in salute e che contro di noi si esalta. Per dire il “sentire medio” che si legge in internet vi traduco pari, pari il commento su Weiland che ho trovato nel blog bostoniano che leggo più frequentemente : “Weiland avra un bel futuro  (???) , ma per il momento è il possessore di un 7.68 ERA nei suoi tre start e di questi solo una volta è andato oltre il quarto inning. Il fatto che sia stato il partente di una partita così importante dimostra quanto siano disperati i Red Sox con i partenti.” Giudizio abbastanza tranchant ma difficilmente contestabile.

Oltretutto questa squadra per come è messa non ha abbastanza benzina nel serbatoio per ribaltare una partita che cominci con 4-5 punti nei primi inning, io non so se come dice Davide “i trainers sono a libro paga degli Yankees” , ma il dubbio è pienamente legittimo, leggendo oggi il bollettino medico sembra quasi di leggere i bollettini di guerra durante la battaglia delle Ardenne; brevemente : stasera partirà Beckett e vediamo come va (dichiarazione di Francona), di Bedard non si hanno più notizie, Youkilis ha un’ernia e gioca sul dolore, quando può (stasera sarà fuori) e nonostante tutti i sacrifici il giocare con problemi fisici non porta poi così lontano (.167 di average in settembre), inoltre Youk si opererà immediatamente finita la stagione per rimuovere l’ernia, Lowrie va avanti di punture di cortisone … e mi fermo qui perchè non voglio che questo blog sembri gestito da Michele Mirabella.

Siamo alla viglia delle due partite che decideranno la stagione, secondo il sottoscritto e secondo molti commentatori più importanti del sottoscritto, stasera Beckett e domani Lester devono essere quelli “veri” scordando infortuni e recenti provi negative, chiaro che tutto l’ambiente sia in fibrillazione ed i rumors ci dicono che se non ci fossero i Rays nel nostro retrovisore il ritorno di Beckett non sarebbe stato affrettato ed anche Youk se ne starebbe in panca. Come scrissi poco tempo fa i nostri grandi veterani devono guidare la squadra in queste serate complicate, altrimenti avranno tempo fino ad aprile per rimettersi. Ed io a finire a stagione a settembre non mi rassegno proprio …

Share

4 comments. Leave a Reply

  1. mauro

    I veterani servono, o dovrebbero servire, a conservare un minimo di sangue freddo quando tutto va a rotoli ed cercare di aumentare l’intensità della gara. In gara 1 con TB questo contributo non si è sentito, anzi. Il primo punto, per esempio, è entrato anche a causa di una mazza rotta che rotolava in diamante. In una normale partita della regoular season quella battuta è una valida. In una partita decisiva quel gioco deve essere fatto con maggior determinazione, non è necessario che sia un out, ma è anche inaccettabile che la palla passi fra le gambe dell’interbase.

  2. roberto

    io ci credo ancora…come dice paolo io non vorrei finire la stagione a settembre..ma ho visto la partita ieri e siamo stati disarmanti..non ci sono scuse..weiland il futuro?’si c’è tempo..abbiamo subito tre home run..non basta???youkilis sembra zoppo…scutaro una femminuccia…gonzalez non batte più..o ci svegliamo o è giusto andare a casa…

  3. john grady cole

    il tuo articolo è (come sempre) preciso, ma graffia assai poco… perchè non prendi posizione? possibile che questa serie di risultati (come dire…) discutibili (oh, gli eufemismi!) siano frutto del caso, della sfortuna, degli infortuni? magari, quasi quasi, rispolveriamo la maledizione del bambino..?

  4. mauro

    Abbiamo vinto contro una gran bella squadra che solo ieri ce le ha suonate ben bene. TB ha prodotto un gran bel baseball, ci ha fatto soffrire fino all’ultimo out, ma si è dovuta arrendere a un grande asso sulla pedana, un bull penn finalmente impeccabile e qualche chiamata al piatto non proprio indiscutibile in un paio di occasioni topiche. Una vittoria che dà morale perche ottenuta con forza e determinazione, La serata è resa ancora più piacevole dalla contemporanea sconfitta di tutti i competitors. A caldo si può dire che:
    1)Bard si è fatto clonare, ma purtroppo tale tecnica genetica è ancora immatura. Il vero Bard è sceso in campo oggi. L’altro, quello bacato, spero lo smaltiscano come esperimento non riuscito
    2) Cambia poco. Quelli preoccupati saremo ancora noi, Ma anche i pigiamini cominceranno a sentire un po’ di pressione.
    3) Secondo me quest’anno la wild card quest’anno si vince a 92. Da quando TB è entrata nel giro grosso la quota è sempre stata 95. Ciò vorrà dire qualcosa, ma ora non sono abbastanza lucido per capire cosa

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.