TOP

Day after

Sembra di essere in uno di quei film catastrofici che andavano di moda un po’ di anni fa, con il pianeta Terra colpito da una guerra termonucleare o da una catastrofe tipo asteroide che distrugge il 99% del genere umano. Il pianeta Boston comincia a rendersi conto di essere all’inizio di un vero inverno nucleare. Chi ha detto che ragionare a mente fredda fa il dolore meno acuto ? A me non sta capitando, di sicuro devo riconsiderare il mio calendario del mese di ottobre, io devo viaggiare molto per lavoro su e giù per lo Stivale, per ottobre avevo schedulato tutte trasferte che mi permettessero di essere a casa la sera per vedermi le partite, visto come sono andate le cose potevo anche mettermi una trasferta a Timbuctù.

Quasi tutti i report che arrivano dagli Stati Uniti dicono che Francona ha terminato la sua gestione dei Sox durata 8 anni, rimango dell’idea che meriti un posto speciale nella storia ultracentenaria della franchigia e che avrebbe meritato una fine migliore; bene o male, con meriti più o meno alti (difficile dirlo ora) lui ha portato a casa l’anello 2 volte, l’ultima volta che capitava questo evento dalle parti di Boston il presidente degli USA era Woodrow Wilson e il biglietto per il Fenway costava meno di 50 cents. Convengo anch’io che essendo all’inizio di un nuovo ciclo serva un cambio, ma non nascondiamoci che se salterà (l’annuncio ufficiale non c’è ancora) sarà perchè il sacrificio del manager, specie quando è in scadenza di contratto, è il sacrificio più facile e nasconde molto bene le colpe di altri. L’annuncio ufficiale comunque dovrà arrivare a breve infatti i Sox per esercitare l’opzione (ora molto ipotetica) hanno tempo fino all’8 ottobre.

E chi ci mettiamo sulla “hot seat” ? La cosa buffa è che girano ancora pochissimi nomi, il primo che ho letto è Willy Randolph che è stato l’ultimo ad ottenere delle stagioni buone coi Mets, altro al momento non c’è, comunque aspettiamoci una risoluzione del caso abbastanza veloce, ci sarà molto da discutere tra breve e sarebbe bene farlo con un manager in sella. Per la cronaca cominciano anche a girare possibili destinazioni per Francona : Chicago sponda South Side, Baltimore visto che Showalter dovrebbe passare a ruoli dirigenziali; anche se, vista la faccia stravolta che aveva a fine stagione, consiglio al buon Terry un anno sabbatico. Vedremo …

Intanto godiamoci (si fa per dire) l’inizio dei playoffs, se non ci siamo una parte della colpa è di Francona (e fin qui ci siamo), ma non è colpa di Francona se negli ultimi anni ci sono state le firme di Lugo, Dice-K, Matt Clement, Jenks, sciagura Lackey, Drew, Gagne, Renteria, Cameron, Penny … e potrei continuare ancora. Che la si pianti di spacciare per un piatto delizioso ciò che ogni giorno di più mi sembra essere del guano.

PS – I playoff sono appena iniziati con un 2-run HR di Johnny Damon. Vabbè … facciamoci del male

Share

9 comments. Leave a Reply

  1. mauro

    Quoto Salvo dal post precedente che individua in Ellsbury, Pedroia e Aceves quelli che si salvano dal grande disastro. Io ci metterei anche Scutaro. Ortiz, specie negli ultimi giorni, ha fatto tante dichiarazioni roboanti, ma realizzando poco. Inguardabile poi nell’ultima tragica pentita. Questa è stata per Ortiz la migliore stagione post 2007. Mi rendo conto che probabilmente sarò in netta minoranza, ma io credo che sia giunto il momento di separarci da questo grande campione, Gli anni passano per tutti e la parabola di Ortiz non può che calare in futuro. Sarebbe ingeneroso, ma inevitabile un paragone con il passato e lui potrebbe trovare migliori soddisfazioni altrove. L’unica controindicazione è quella di evitare di associare a questa dipartita il finale shock di stagione di cui Ortiz porta poche responsabilità. Comunque il discorso sembra del tutto inattuale in quanto i Red Sox stanno decidendo proprio al contrario e quindi è inutile parlarne.
    TB avanti per 6-0 al 3° contro Wilson. Ma come è possibile? Comincio a pensare di essere cascato in un universo parallelo dove il baseball è assurdo. Non c’è altra spiegazione 🙂

  2. john grady cole

    ma che è quella storia dei giocatori beccati a bere birra nello spogliatoio..? qualcuno ne sa di più..?

    • pberti

      Gira in rete che avrebbero beccato dei lanciatori che non lanciavano quella sera con parecchia birra e che dopo la vittoria con toronto per 14-0 Francona avrebbe indetto un team-meeting che non sarebbe finito a tarallucci e vino. Diciamo così …
      In rete messaggi molto tristi per la partenza di Francona e insulti assortiti a Epstein

  3. Salvo

    Mauro su Scutaro hai pienamente ragione, a settembre è stato il classico uomo che non ti aspetti, peccato che non sia bastato insieme agli altri 3 (e come potrebbe essere altrimenti visto che si gioca in …).
    Per quanto riguarda la storia della birra, scusate io non ne so nulla e se fosse vero lo trovo inaccettabile trattandosi di professionisti. Qualcuno ha notizie nuove?? A bere birra per cosa?? Per festeggiare la probabile, e poi saltata, qualificazione ai playoffs??
    Se ci fossi stato io (milanista) memore di quanto accaduto a Istanbul li avrei presi tutti a calci nel beep…

  4. Salvo

    P.S. per i più nostalgici (e per farci un pò del male dai), HR di Johnny Damon al primo inning.. vi ricorda qualcosa??

  5. roberto

    ho visto tampa veramente in palla ieri..vedi mai che si incontrano in finale di conference con gli yankees e li eliminano pure..texas ieri decisamente fuori partita e cj wilson preso a bastonate dal line up di tampa…

  6. Vedere Damon in palla per qualcun altro fa sempre male…
    Mi dispiace per Francona e per il sistema un po’ “calcistico” all’italiana del voler cercare un capro espiatorio nel manager. Attendo da voi news per il futuro; nel frattempo spero che i D Backs ripetano i successi di qualche anno fa proprio contro i “cari” NY.

  7. Pippo Palmieri

    Francona ha lasciato la panchina. Leggo molti commenti tristi e sembra esserci molto rammarico del quale io onestamente non riesco a far parte. A mio parere Francona è uno dei tanti manager della MLB, senza alcun talento particolare a differenziarlo dagli altri. E’ “facile” vincere 2 world series quando si hanno lanciatori del calibro di curt schilling o pedro martinez e battitori come manny ramirez o l’ortiz del 2004. Quali decisioni ha preso Francona? A me è sempre risultato più come uno spettatore del dugout, piuttosto che un manager. Oh certo, Dave Roberts come pinch runner, quello fu un colpo di genio, come se avesse altra scelta. Quest’anno potrei trovare almeno 10 partite perse per colpa di errori decisionali del manager, lanciatori lasciati dentro troppo a lungo, pinch hitting inspiegabili, rookies quando meno te l’aspetti. Inoltre, è forse il caso di cambiare completamente, dal pitching staff, allo staff medico, fino a theo epstein, il quale unico talento è quello di avere un grande portafogli. Insomma, un cambiamento radicale ci vuole e sarebbe magari il caso di dare l’incarico di manager a qualcuno che sappia quando chiamare un bunt, un intentional walk, insomma giocare un pò di baseball situazionale, usare un lanciatore per un solo battitore, prendere, insomma, in mano il gioco. Forse Francona è stato più uno psicologo della squadra, che un vero manager e non mi dispiace troppo vederlo andare via.
    In quanto a Epstein, beh, cosa dire, i suoi flop si commentano da soli.
    In quanto allo staff in generale, forse sarebbe il caso di assumere qualcuno che non rovini lester come matsusucky, sia dal punto di vista dell’atto del lanciare, sia dal punto di vista fisico…
    John Henry, smettila di servire birre a fenway e arrabbiati!!!

  8. john grady cole

    parole sante, Pippo… in un clima generale di malinconico rimpianto per la dipartita di Francona, finalmente uno squarcio solido al velo di indulgenza, con argomentazioni incontestabili.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>