TOP

Ancora attesa

Non abbiamo ancora la fumata bianca, il conclave riunito negli uffici del Fenway (belli sì ma non come la Cappella Sistina) non ha ancora fatto uscire il nome del nuovo papa del dug-out bostoniano. Così … a pelle … sembra che Sandy Alomar abbia riscosso un buon successo, non significherà nulla ma la sensazione che si ricava leggendo in rete è questa, l’ex catcher vedrà anche i Cubs, continua la spola Massachussetts – Illinois che comincia parecchia a stancare, poi probabilmente verrà presa una decisione … o almeno si spera perchè ci sono delle scelte da fare, visto che ci sono uomini nostri che cominciano ad essere concupiti anche da altri.

Io ho qualche remora su Sandy Alomar, non ha mai fatto il manager nemmeno nella squadra della parrocchia : grande carriera da catcher, esperienza multipla da coach, ma nessuna da manager. Il mio mentore baseballistico dice che le mie sono paure tipiche dello sport italiano non di quello americano, forse tendo a sovrastimare l’importanza dell’esperienza … non lo so; se sarà Sandy Alomar sarà comunque un piccolo salto nel buio; la Ferrari bostoniana sarà in mano ad un pilota molto bravo nelle formule minori ma che non ha mai guidato una Formula Uno, nessuno … e sottolineo nessuno è in grado di dire se sarà così bravo da trasformarla in una Red Bull o la farà retrocedere al livello di una carriola … e se poi il nominato sara qualcun’altro vorrà dire che ho sprecato le ultime righe parlando del nulla cosmico.

Capitolo giocatori in entrata : non c’è molto, chiaramente finchè non ci sarà il nuovo manager sarà dura fare delle offerte a qualcuno, mi sembra giusto che ogni offerta arrivi col nuovo manager, fargli trovare la squadra già fatta o comunque già avviata sarebbe un approccio non corretto. I nomi ? mah … l’unica chiacchera riguarda Carlos Beltran, che comunque va detto che viene accostato almeno a mezza dozzina di squadre. Parere personale : giocatore che in passato mi entusiasmava, giocatore che però ha una lunga storia di infortuni, ci siamo appena liberati di JD Drew, non ne vorrei un altro. Nella scelta dei Red Sox futuri credo che la “durability” debba essere un fattore decisivo.

Giocatori in uscita : ad un certo punto è sembrato poter partire Papelbon del quale si vociferava che fosse assai vicino ai Phillies, poi sembrava che rifirmassero Ryan Madson per una cifretta come 44 milioni di $ (!!!), poi tutto sembra essersi un po’ fermato; diciamo che Madson è il primo candidato, Papelbon è il secondo; quello che sconcerta è la cifra che viene offerta, se Madson vale 44 milioni di $ mi chiedo cosa valga il nostro ( o il nostro ex) Paps … che è meglio di Madson tanto per essere precisi.

Mi sia consentito di chiudere con una piccola nota personale : da qualche giorno ho aggiunto nel blog un piccolo programmino per vedere quanti accessi ci sono e da dove avvengono questi accessi. Resto basito : se c’è un periodo sgonfio baseballisticamente parlando è questo. Eppure ogni giorno ci sono una quarantina di persone che entrano nel blog. Giuro che vorrei ringraziarvi uno ad uno, ma specialmente vorrei ringraziare quelli che mi leggono da zone dove il baseball forse nemmeno esiste, io su 8 squadre della massima serie italiana ne ho 5 nel raggio di poco più di un’ora di macchina da casa mia, molti che leggono questo blog dovrebbero invece viaggiare per giorni per vedere baseball decente, a loro soprattutto va il mio saluto. Ma ancora più voglio salutare chi legge dall’estero : dalla Russia (!!!), da Glasgow (!!!) sono andato svariate volte in vacanza in Scozia e mi venga un colpo se ho mai visto un campo da baseball e da Pawtucket, Rhode Island casa del nostro triplo A : che ci sia un vero Red Sox Citizen che legge questo piccolo blog della Nation in esilio mi riempie di soddisfazione. Benvenuti a tutti … siete a casa vostra.

Share

10 comments. Leave a Reply

  1. Davide

    Io personalmente rifiuterei un piccolo/medio cabotaggio, O prendiamo un grande vecchio stile LaRussa/Manuel/Torre (ma non ci sono…) OPPURE andiamo col giovane moderno con Leadership, stile Epstein e Cherington per intenderci… L’esperienza la fa a Fenway (e nel Bronx in trasferta…) quando sale a prendere Lester o Beckett… GO FOR IT!!! GO FOR SANDY!!!

  2. Insomma, siamo ancora qua a parlare del sesso degli angeli…

    Paolo, dove hai messo il contatore degli accessi al blog? Oppure lo vedi solo tu?
    E comunque, quando una cosa è fatta bene i risultati si vedono.
    Continua così!!!

    • pberti

      Guarda la parte destra dello schermo, trovi “live traffic feed”, puoi anche entrare a vedere gli ultimi 50 accessi

  3. Silvaio

    Paolo se montavi sto macchinino prima ti saresti divertito! Quest’anno ti ho letto da Miami,Tokyo,Toronto,new York e Vancouver… continua così bellissimo blog !

  4. Beh, il “macchinino” è un po’ sballato, perché SONO SICURA di non scrivere da Rubiera…

    • pberti

      Chiaro che sulla precisione nell’individuazione dell’indirizzo IP immagino ci possa essere qualche differenza. Ad esempio : quando mi collego dall’ufficio che è nel comune di Pianoro appare come città San Lazzaro di Savena che è da quelle parti, ma non è lo stesso comune.

  5. john grady cole

    ma un colpo di telefono a Bagialemani non lo vogliamo proprio dare..?

  6. Jacoby Ellsbury #2

    caro scrittore, volevo ringraziarti per il modo in cui ci aggiorni sui nostri Red Sox : scrivi davvero bene ! …

    Per quanto riguarda il caso “Pap” sono davvero scontento; il closer in questione 50 milioni di dollari li vale e come . é impensabile assegnare il ruolo di closer a Bard, anche perchè ci ritroveremmo da capo a 12 , non è così facile trovare un Set-up del suo calibro, e priopio in questo momento di crisi, vendere un’ icona del baseball bostoniano come JONATHAN PAPELBON e tenersi bevitori di birre, maleducati e sfascia dogout credo sia un contro senso.

    In conclusione i giocatori seri, forti,atletici,di personalità come Jonathan è meglio tenerseli stretti in questi tempi che corrono …

    Grazie ! e scusate se non scrivo così bene ma il concetto credo di averlo espresso in modo chiaro e diretto !

  7. Scottish Sox

    Ciao, grazie per i saluti(solo lo scozzese). Il macchinino funziona malino, io sono ad Aberdeen, 150 miglia a nord di Glasgow, e per la cronaca il baseball in Scozia esiste, ad Edimburgo esiste una squadra da una quindicina di anni. Io seguo questo forum poiché studente italiano(dove giocavo) in emigrato e fan dei Red Sox dal lontano 2003. Complimenti per il forum, che seguo dalla nascita, ci voleva proprio.

  8. tritons30

    Caro Paolo ti posso assicurare che qui a Taranto, da due anni abbiamo riportato il baseball a nuova vita con i Tritons, squadra che gioca la serie C, Tra l’altro siamo una Red Sox Nation in miniatura e tutti ti seguiamo…sei bravissimo, l’unica disgrazia è che ci sono 2 Yankeees ed uno è anche mio fratello!!!

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>