TOP

Season Preview : Partenti

In teoria una rotazione da sogno, non tanto distante da quella da delirio dei Phillies, ma in pratica ? Guardando la cosa razionalmente qualche dubbio c’è. Analizziamo gli uomini :
Lester : ormai è una sicurezza, pitcher che mette quintali di stamina a delle doti molto buone, non eccezionali. Molto probabilmente sarà l’Opening Day Starter, onore più che meritato per uno che l’anno scorso ha tirato la carretta. Parafrasando una nota pubblicità : di Lester c’è da fidarsi.
Buchholz : dovremo ringraziare in eterno Theo Epstein per essersi opposto in passato a qualsiasi trade che prevedesse il trasferimento di Buchholz, chiaro che possiamo anche aspettarci che possa avere un rimbalzo (speriamo piccolo) rispetto all’annata stellare dello scorso anno (17 W – 2.33 ERA), comunque un giocatore che dovrebbe essere nei fantasy team di parecchia gente visto che stiamo parlando di un lanciatore con molta varietà di lanci, una fastball che fischia, rischia di essere il n.4 della rotation : in pratica uno stra-lusso.
Beckett : chiaro che rispetto all’anno scorso si può solo migliorare. Chiunque abbia letto qualcosa su qualsiasi sito di baseball MLB si sarà trovato davanti fieri propositi di riscatto da parte del texano (a proposito … 3 texani su 5 lanciatori partenti), i propositi di rinascita a marzo sono frequenti come le promesse dei goleador (presunti) al sabato. Su cosa si può basare la speranza di Beckett ? Anzitutto stiamo parlando di uno che ha vinto 65 partite in 4 anni, un giocatore con un caratterino un po’ così, ma certamente un fighter, non si esclude che si stia pensando ad un riarrangiamento nel parco lanci di Beckett, forse la fastball non è più il razzo di una volta, e la cosa (in uno stadio come il Fenway) può essere pericolosa. Avrà Varitek come suo catcher dedicato … e questa è una buona cosa.


Lackey : Diciamo pure che i primi 16 e passa milioni di $ nel suo contrattino da 82 milioni sono stati buoni per il conto in banca del ragazzo e della sua splendida consorte, non altrettanto buoni per il fegato dei membri della Nation. L’adattamento al Fenway è stato un mezzo disastro e il dubbio che la bomboniera di Boston sia un ostacolo ostico per lui è reale, se qualcuno di volesse prendere la briga di guardare le statistiche di Lackey divise per stadio vedrà che il Fenway è lo stadio nel quale ha le statistiche nettamente peggiori, uno stadio dove anche in maglia Angels ha spesso subito batoste. Annata importante per John … molto.
Matsuzaka : qui il tema è diverso, non è questione di lanci o di adattamento, il tema è differente : un vero corpo estraneo alla squadra e questo in uno sport dove per 7 mesi vivi più assieme ai tuoi compagni rispetto alla tua famiglia è importante. Chiaro che siamo alla resa dei conti : è già stato difficile per la dirigenza mandare giù le frequenti esternazioni sulla preparazione, sui medici, sul pitching coach, che il ragazzo ha fatto in passato coi media nipponici. Deve dimostrare di avere voglia … il resto verrà di conseguenza- O si rimette in carreggiata o i suoi giorni in Massachussetts saranno contati

Share

1 comment. Leave a Reply

  1. Davide

    Paolo, non piangere come il Dimissionario di Madrid. Questa è una rotazione da SOGNO, Il knuckeballer con un attacco come il nostro, può vincerne ancora 7/8, in più in estate tornerà buono il nipponico VERO e AFFIDABILE (speriamo..) che si chiama Tazawa…
    Eppoi non so perchè, ma sento che quest’anno andrà meglio Lackey di Beckett…

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>