TOP

Sudisti vs Nordisti 2-0

E dire che ci hanno sempre insegnato che alla fine della guerra di secessione il Nord più industrializzato e produttivo sconfisse il Sud agricolo e aristocratico. Dalle parti del Fenway non è proprio andata così : i cavalieri grigi al comando del Generale Lee Washington (il vero Lee … non l’auto dei fratelli Duke di Hazzard) hanno costretto alla resa la cavalleria blu del Generale Grant Valentine. Resa abbastanza ignominiosa e senza nemmeno l’onore delle armi tra due eserciti che sono parecchio differenti : uno ben fornito di mezzi ed artiglieria e l’altro che sembra sempre più simile all’armata Brancaleone … e che il sommo Mario Monicelli non mi maledica dalla sua nuvoletta.

A parte gli scherzi era una vita che non provavo, guardando i Sox, una sensazione di impotenza così accentuata; come ha detto qualcuno di voi sembrava una partita tra una squadra di Minors ed una di Major League e giocare nel ruolo dei bambini che vengono sculacciati dagli adulti è una sensazione decisamente sgradevole, come dite voi è assolutamente corretto affermare che i Rangers sono più forti, non a caso negli ultimi due anni sono loro ad aver vinto l’American League, mica i Sox; però cominciano ad essere un po’ troppe le squadre che “sono-più-forti-dei-Sox” : lo abbiamo detto di Detroit ora lo diciamo dei Rangers.

D’altra parte qualcuno dovrà prendersi la responsabilità per il fatto che la squadra col secondo monte stipendi della Lega, come John Henry ci ricorda fino alla noia, sia una squadra che oggi pochissimi commentatori danno come squadra da playoffs, uno può farci anche un conteggio, alla post-season ci vanno in 5 e se qualcuno fa un pronostico e dice Texas – Anaheim – Detroit – Tampa e Yankees io faccio una bella fatica ad inserire i Sox al posto di una delle sopra citate.

Sulle due partite coi Rangers non c’è molto da dire, entrambe si erano incanalate bene, coi nostri avanti 2-0 in entrambe le contese, poi una partita pessima di Lester e una buona ma non abbastanza di Beckett (subire 3 punti in 7 inning dai Rangers è una partita buona) hanno messo avanti la squadra di Dallas che poi s’è divertita sui rilievi.

Chiaro che il tema rilievi va affontato … il problema è che non so come. Dunque … Melancon subisce 6 punti senza fare un out, cosa che non capitava ai Sox dai tempi che Ruth giocava ancora a Boston, Morales uccide definitivamente una partita che era ancora in bilico e che ci si poteva giocare alla fine con un po’ di coraggio. Ovviamente qualcosa verrà fatto, sembra ormai chiaro che Melancon verrà mandato in triplo A a rifarsi una verginità, ma non risolviamo il quiz con questa mossa, il problema è che stiamo parlando di un intero settore di lanciatori che non offre una gran fiducia, stiamo rimpiangendo un Hideki Okajima del 2007-08 o un Mike Timlin di qualche anno prima, non stiamo parlando di fenomeni ma di giocatori funzionali che furono un pezzo importante delle squadre vincenti e che da almeno tre anni non si vedono dalle nostre parti.

A questo punto dell’anno le alternative sono poche ed anche ci fosse la volontà di fare qualcosa mancano le possibilità sul mercato in termini di giocatori disponibili, probabilemente attingeremo qualcosa dalle Minors, ad esempio c’è qualcuno che s’è accorto che Salty fino ad ora ha battuto due valide e abbiamo Lavarnway a Pawtucket ? In più con questo disastro sul monte verrà concessa un’altra chances a Hill e Miller. Non potendo agire sul mercato si proverà di resistere con quello che abbiamo fino al mercato di luglio, sperando di essere per quell’epoca ancora un contender e di non essere già ai saldi di fine stagione.

Nel weekend del centenario del Fenway andremo ad affrontare gli Yankees che al momento sono messi meglio di noi ma non moltissimo, io non so se c’è una logica in tutto ciò ma fino ad ora, nelle prime cinque serie nella stagione, quindi compresa quella coi pigiamini, avremo già affrontato le quattro squadre della American League che hanno fatto i playoffs la scorsa stagione. La possiamo vedere in due modi, se avessimo avuto un calendario più equilibrato, tipo un paio di scontri tosti però anche un paio di sfide con Oakland e KC, forse avremmo un record migliore e non ci sarebbe nell’aria quest’onda schizofrenica, però così i nodi sono venuti al pettine immediatamente, se i nostri boss avessero voglia di agire forse aver preso schiaffoni subito può essere una cosa buona … il problema è quello. Hanno voglia di agire ? Hanno un programma serio o siamo solo al cerchiamo di spendere meno e poi vada come vada ?

Share

19 comments. Leave a Reply

  1. mauro

    Personalmente io credo che quest’anno Baltimora e/o Toronto hanno una chance, inoltre non è detto che qualche franchigia della central division, avvantaggiata da un calendario più agevole, non possa dire la sua in chiave wild card. Tutto questo però ci complicherebbe ulteriormente la vita anche se sono previsioni fatte dopo così poche partite da essere scritte sulla sabbia.
    La cosa preoccupante è che potremmo sbagliarci su chi va ai playoff, ma nessuno può sennatamente indicare i Red Sox. Un’altra previsione abbastanza pacifica è che la proprietà non tirerà fuori un altro penny ( e c’è da capirli). Quindi in cosa dobbiamo sperare? Bho! Neppure in Babbo Natale che arriverà a giochi fatti.

  2. john_grady_cole

    ma scusa, Paolo… non dirmi che ti saresti aspettato molto di più, da una squadra che non disputa i playoff da 2 anni e che nell’ultimo mercato non soltanto non si è rafforzata, ma ha perso pezzi (più o meno) importanti… eppure, mi pare di essere stato l’unico, o quasi, a dire che si sarebbe rimpianto Papelbon, che il parco lanciatori era insufficiente in maniera “drammatica, tanto che si sarebbe sentita la mancanza perfino di Lackey, che gli spot di catcher e SS erano 2 scommesse ad alto rischio, etc… è vero che, al momento, gli Yankees non stanno facendo faville, ma è facile prevedere che, con i rientri di Pineda e Pettitte, il divario alla voce pitchers diventerà imbarazzante, per non parlare del bullpen: ti risulta che a Fenway si possa mettere in fila un trio tipo Soriano, Robertson, Rivera? e tutto questo senza contare che Toronto e Baltimora saranno toste quest’anno, ergo la concorrenza è aumentata in maniera esponenziale… si diceva che (quanto meno) il “pacchetto” dei battitori garantiva vagonate di punti, ma… intanto, l’indiano è fuori per chissà quanto, cindy crawford si sta riabilitando con tempi biblici e prospettive incerte (eufemismo!), boh…

    • pberti

      Onestamente pensavo ad 85 vittorie, comunque insufficienti per i playoffs. Ma con questi chiari di luna mi sembrano un bersaglio troppo alto. Chiaro che fare 75 o 85 all’atto pratico cambia poco, però preferisco cadere combattendo che calando le braghe a luglio.

  3. Silvaio

    Ok se allora è una stagione da massimo 85, utilizziamola per rifondare!
    Ad esempio cosa abbiamo nella minors da inserire a parte Lavarnway o Iglesias non c’è altro di pronto…tra i vari Justin Germano, Alex Wilson, Aaron Cook, Doug Mathis o Ross Ohlendorf….nessuno è pronto per fare esperienza nelle major?

    • Davide

      Vero Silvaio… per rifondare bisogna NON parlare di Baseball ma di Business Management… O meglio, bisogna DELEGARE E ASSEGNARE A chi sappia parlare di baseball, la parte tecnica (vedi players Development che non è solo Farm System ragazzi, è quella strana cosa secondo cui a St.Louis “rinascono” dei Berkman e dei Beltran e fioriscono dei Lohse che non valevano mezzo Lackey tre anni fa, e non lo dico io… vedere stats please…) e differenziare i ruoli nella parte gestionale… Questo è il punto di partenza secondo me, poi da lì in giù, si fanno le scelte…

  4. Roberto

    Quest anno la vedo male proprio.al di la del fatto della 4 vittorie e 8 sconfitte che ad aprile non valgono nulla e noi lo sapiamo bene visto lo sventurato ottobre dello scorso anno sono sfiduciato piu che altro per come è stato gestito il mercato e per gli acquisti/cessioni fatti nella scorsa estate e naturalmente mi riferisco al monte.non i stancherò mai di dirlo ma potevamo prendere uno tra cj wilson e garza e abbiamo preferito rimpinzare un bullpen con dei rilievi cheogni volta che lanciano è un dramma..non capisco il motivo per cui abbiamo dato via papelbon(per il mese di ottobre 2011?avrebbero dovuto andarsene tutti allora) per prendere quel rottame di melancon… Acevese non è un closer e mai lo sarà..di bard non parlo visto che voglio ascoltare chi scrive di fargli fare sette/otto partenze e valutarlo..quest anno sarà un anno transitorio visto che le corazzate dell al non credo ci lasceranno troppo spazio..vedremo e aspettiamo fiduciosi. Prlando di baseball giocato..chi ha visto ieri texas detroit??? Avete visto yu darwish che braccio???ma dalemparti del fenway uno cosi no???

    • Davide

      Roberto, NON “abbiamo dato via” Papelbon, i Cards campioni del mondo NON “hanno dato via” Pujols, i Brewers finalisti NL NON “hanno dato via Fielder”, i Rangers campioni AL NON “hanno dato via” prima Cliff Lee e poi Wilson… Sono FREE AGENT, LIBERI di firmare dove vogliono, e firmando un contratto MOLTO RICCO e pluriennale, hanno trovato quello “spazio” che nel nostro Pay-roll (il terzo mlb, non secondo, e vedrete che nel 2013 usciamo dal podio e ci passano davanti gli Angels…) non c’è.
      In altre parole, per prendere quei giocatori che dici tu, bisogna avere dei soldi, non delle idee… Il PUNTO dolente è che il pay-roll è “zavorrato” da contratti come quelli di Lackey, Crawford e Matsuzaka che oggi danno in campo qualcosa come 0 inning e 0 turni in battuta… Ci siamo liberati quest’anno di JD Who? (Drew); finalmente l’ultimo anno del giappo matto (vedrai che quando torna lancerà bene la testina di…), nel 2014 (auguri…) ci liberiamo di Lackey eppoi siamo a posto… Nel frattempo? Nel frattempo guardiamo i pigiamini che vincono col partente regolarmente rullato…. Scherzi a parte, spero di essermi spiegato bene sul discorso del “mercato” usa.

      • roberto

        grazie davide!!:)risposta tecnicamente perfetta!!ho parlato da tifoso bostoniano incazzato..è che purtroppo il rammarico è tanto nel vedere sconfitte così dolorose senza neanche lottare..in questa prima fase siamo stati presi letteralmente a sassate..va bene il mercato usa ma io sono convinto che errori e pure gravi sono stati fatti.

        • Davide

          Anch’io Roberto, uno grande enorme, prendere QUEL Manager…

          • Skuffia

            So che parlo da classico italiano calciofilo… ma rimandarlo in oriente no? 😉

  5. claudio

    e a breve ci aspetta un esternetto dei pigiamini che anche la scorsa notte ha battucchiato un 5/5 con tre homer…mentre noi ci gongoliamo con cody ross!

    • Skuffia

      Beh, forse Cody è una delle poche mosse azzeccate che hanno fatto quest’anno considerando anche l’ingaggio…
      Sicuramente lo saprete già, ma stasera la partita è in diretta su espn america (canale 214 della piattaforma di Sky).

      • pberti

        Un po’ di risposte:

        Per Silvaio – Un altro che potrebbe tornare utile tra breve dal Triplo A è Middlebrooks che è partito davvero forte. Va ancora strikeout un po’ spesso, ma si punterà su di lui come cambio naturale per Youk. Sui lanciatori non c’è molto di futuribile, quelli che potremmo provare sono vecchi draghi male in arnese tipo Cook o Ohlendorf

        Per Roberto – Le cose vanno come dice Davide. Al momento abbiamo una fetta consistente (un 30-35%), ricordati anche di Bailey, del monte stipendi che non darà resa o che la darà chissà come e chissà quando

        Per Skuffia – Non so perchè ma il mio telecomando si è anchilosato sul canale 214. Mistero !!!!

  6. mauro

    E’ il mio turno quotare Davide al 100% (garantisco che siamo due persone diverse che neppure si conoscono). Inoltre dico a Claudio che è ingeneroso paragonare Granderson con Cody Ross, non c’è partita. Quello che doveva contrastarlo purtroppo sta in disable list.
    Cambiando argomento, una partita che può dare indicazioni sulla gerarchia dei valori è Tex@Det. Imbarazzante l’apparente facilità con cui il miglior record nel baseball, supportati da un ottimo partente che potrebbe essere il rookie of the year, si sono sbarazzati di Detroit. Interessante l’approccio alla gara dei texani, che invece a puntare sulla potenza, hanno c spremuto molto il gioco, mettendo in serio imbarazzo i panzoni del diamante avversario.

    • claudio

      la vedo dura anche con il nostro miglior “giacobbe”la competizione con granderson,e a mio modesto parere i sudisti sono nettamente il miglior team della mlb per quanto riguarda questo avvio di stagione.

  7. Davide

    Stasera guarderò la partita con disincanto e serenità, mi voglio godere il PRE-partita, e respirare un pò di quella mistica che il TEMPIO dei TEMPI saprà offrire per il centenario… Loro VIVONO di ste cose, e io un pò infantilmente e un pò sfasciato nei maroni dal nostro calcio becero che non sa vivere nemmeno un lutto di un ragazzo, me la GODRO’ alla grande… Abbastanza certo che alcune emozioni bucheranno il video e attraverseranno l’atlantico…

    • Skuffia

      Davide, straquoto questo tuo post!

  8. john_grady_cole

    è vero che i pinstripes hanno i partenti in fase di “rodaggio”, ma non mi scordo il fatto che, prima o poi, torneranno Pineda e Pettitte, una bella “polizza assicurativa” per il futuro.

    • Pippo Palmieri

      Magari siamo semplicemente scarsi… in tal caso c’è poco da fare, basta non calare le braghe.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.