TOP

Casa o fuori non fa differenza

Prima di tutto ci sono gli auguri da fare a Brandon McCarthy che secondo il trainer di Oakland sta reagendo bene all’operazione sebbene venga considerato ancora in condizioni serie, m’è capitato personalmente di assistere anche in Italia ad un evento simile con tanto di ambulanza in campo e non credo che esista una cosa nel baseball che possa fare paura quanto una palla in testa.

Tornado al baseball o per meglio dire a quello che dovrebbe essere baseball i nostri prodi dopo la tragica trasferta all’Ovest si ripresentano a Boston ma non è che la musica sia cambiata, essere in giro per l’America o stare tra i muri del Fenway non fa differenza per questa squadra che ormai va avanti per forza d’inerzia o poco più ed oltretutto abbiamo una reazione lenta a tutti i problemi che ci si parano davanti. Ci sono delle scelte che sembrano elementari per provare di salvaguardare un po’ il futuro e a noi ci vogliono mesi per decidere.

Cosa intendo dire ? Ci siamo trovati in casa quasi per caso un giovane pitcher che per i primi mesi della stagione ha dato un grosso contributo alla causa e sto ovviamente parlando di Felix Doubront, forse non un campionissimo ma certamente un solido investimento per il nostro futuro molto nebuloso. Da un po’ di tempo Doubront è in palese difficoltà, difficoltà che mi sento di ascrivere alla lunghezza ed alla durezza della stagione, tutti aspetti ai quali il ragazzo non era abituato, tanto per dare delle cifre l’anno scorso lanciò poco più di una ottantina di inning ed oltretutto al un livello inferiore di competitività, quest’anno con un impegno nella division più complicata del baseball pro è già arrivato ad oltre 130.

Ora leggo che forse verrà fermato … alla buon’ora !!! Qual’è la differenza tra una franchigia che sta programmando ed una allo sbando ? E’ la stessa differenza che passa ora tra Washington ed i nostri. Vedo che in tanti di voi hanno discusso della questione se fermare Strasburg o meno, i Nats che possono legittimamente ambire ai massimi traguardi fermano quello che può essere il pitcher dominante del prossimo decennio ed i Red Sox che ormai da un mese giocano partite che contano come quelle tra scapoli ed ammogliati invece hanno continuato a tirare nel collo all’unico giovane decente che hanno, esponendolo anche a brutte figure come l’ERA delle ultime sette partite è lì a testimoniare (8.27). Tutto ciò è diretta conseguenza di quando un team non è più concentrato su quello che accade in campo, attualmente a casa Sox il tempo viene soprattutto impiegato nel trovare scuse e nel cercare di schivare le accuse che arrivano da tutte le parti, in previsione questo del Processo di Norimberga che verrà messo in piedi al termine della stagione.

Archiviata la prima sconfitta nella serie casalinga coi Blue Jays, serie che se non altro conta per decidere chi sarà il fanalino di coda della division, volevo darvi conto di un paio di notizie che meritano a mio avviso di essere riportate. La prima sarebbe un interessamento dei Sox verso Mike Scioscia, specie se gli Angels dovessero rilasciarlo al termine della stagione; la prima scelta al momento è ancora John Farrell (ripeto che secondo me i due anni di Farrell in Ontario sono da considerarsi estremamente negativi dato il roster a disposizione), però qualora non fosse possibile arrivare a lui un Scioscia mollato da Anaheim potrebbe fare al caso nostro; dico la mia : di tutti i manager veterani Scioscia è quello che mi intriga di più, però indipendentemente da chi ci sarà nel dug-out occorre che costui venga messo nelle condizioni di poter agire, il manager faccia il manager e non l’intrattenitore ad uso e consumo della proprietà.

La seconda notizia è che l’agenzia di giocatori ACES sarebbe sotto stretta investigazione da parte della MLB per un uso molto spregiudicato di sostanze vietate e per aver messo in comunicazione in qualche modo i propri giocatori con il famigerato Kirk Radomski, che qualcuno di voi forse ricorda pesantemente implicato nel “caso Clemens-Pettitte” come fornitore di steroidi anabolizzanti. Tanto per darvi un’idea anche il neo squalificato Melky Cabrera è rappresentato dalla ACES. Perchè metto qui la notizia ? Il fatto è che la ACES rappresenta giocatori importanti del nostro passato recente (Papelbon-Reddick) ma anche giocatori importantissimi del nostro presente (Pedroia). Per concludere una stagione di m…. ci manca solo che i Sox restino invischiati in uno steroid-scandal, sarebbe la degna ciliegina sulla torta.

Share

21 comments. Leave a Reply

  1. Max

    Ora siamo ultimi nella division, probabilmente ci rimarremo, e ormai anche a Fenway non ci sono più molti spettatori, almeno a giudicare dalla foto su overthemonster.com. Con tutto il cuore spero che non ci siano (anche) problemi di doping….

  2. jason33

    Caro Paolo devo contraddirti ma in molte partite scapoli contro ammogliati c’è mooooolto più agonismo di quello dei nostri Sox…:-)
    Scherzi a parte, speriamo solo che i vari tornado che stanno attraversando gli States in questo periodo spazzi via tutto dalle parti di Fenway e dia una bella ripulita in tutti i settori, da quelli dirigenziali ai giocatori passando per il coaching staff..
    Certo che Scioscia sarebbe un bel segnale..il manager a me gusta (anche se non sta facendo benissimo con quella squadra che si ritrova…) e sarebbe un segnale importante visto il nome di alto profilo…per il resto spero che non si abbatta anche l’uragano doping, anche se onestamente, indipendentemente dai nomi, non mi sorprenderebbe per nulla..

  3. Max

    Sweep interno, con altra perla del nostro manager che lascia sul monte Buchholz per 121 lanci: partita persa. E adesso la madre di tutte le partite e di tutte le serie: in casa. Se non si vede agonismo qui …

  4. Roberto

    Ormai il nostro manager non ne azzecca più una( come da inizio stagione del resto).. La squadra è senza voglia..agonismo zero..i lanciatori sono quello che sono(vedasi matzuzaka l altra sera )..purtoppo siamo veramente il nulla..ora ci aspettano gli yankees in piena corsa.ieri ho visto la partita con baltimora..sarà molto difficile non farci prendere a pallate.

  5. Jordan

    Ormai i discorsi sono sempre quelli… non è una critica verso di noi, ma verso la dirigenza e chi detiene il timone dei Sox. Possibile che sono passati i mesi, e i commenti siano sempre gli stessi?
    Non siamo noi monotoni, ma probabimente loro un pò… “statitici”. Bah, non capisco…
    Comunque fatemi fare solo un apprezzamento per Tazawa, secondo me sta facendo un’ottima stagione! Anche ieri sera è riuscito a sbrogliare la matassa piuttosto complicata, anche se ormai il danno era già stato fatto. Comunque 33.1 inning lanciati, ERA di 1.62. Non male nel grigiume di questo 2012.

    • Max

      Concordo su Tazawa, nota positiva; fino a non molto tempo fa tutto il bullpen sembrava in forma. Adesso direi che oltre Tazawa, tiene botta anche Miller che mi sembra un’altra buona notizia in questa pessima situazione!

  6. mauro

    Scioscia capeggia una squadra in piena rimonta per un posto nei playoff, che credo alla fine riuscirà a conquistare, salvo clamorosi infortuni. Tuttavia, a prescindere da questo esito che peraltro andrà confermato, il 2012 per gli Halos è stata una stagione tribolata, specialmente se confrontata con i pronostici di Marzo che la vedevano sicura vincitrice della division. Da quest’anno il posto in WC è parecchio svalutato e se non riusciranno ad arrivare profondi in ottobre saranno guai.
    Non saprei dire quale sia la quota parte di responsabilità di Scioscia per questa situazione, ma se a fine anno dovrà trovarsi un altro posto forse sarebbe meglio pensarci bene prima di portarlo nel New England. Naturalmente ora tutto sembra meglio dell’attuale pagliaccio che abbiamo nel dugout, ma occorre sempre tenere a mente che al peggio non c’è mai fine (ricordate i ns discorsi lo scorso ottobre dopo il licenziamento di Francona?)
    Guardare le partite dei Red Sox ora come ora è desolante. Ieri sera mio figlio me lo ha imposto (io avrei preferito vedere Baltimora, ma non mi sarei certo divertito di più) e alla fine mi sono addormentato. L’unico interesse per questo scampolo di stagione è la prospettiva che i pigiamini guardino come noi i playoff alla televisione. La classifica è corta e non danno certo l’impressione di essere una squadra dominante. Purtroppo il loro calendario è abbastanza agevole. Dovendo disputare 6 gare contro di noi, 7 con Toronto e 3 con Minnesota sulla carta stanno a quota 95. Ci sarebbe bisogno di un nostro scatto di orgoglio per rendere la vita a quella gente un po’ più complicata del previsto.

  7. Giacomo

    Non so voi, ma io sto probando tanta difficoltà a seguire le partite..

    • Davide

      Gicaomo, fa come me, segui la stupenda race fra A’s e Angels (stanotte Jarrod Parker mostruoso… che bella squadrina nella baia…), oppure il ritorno prepotente in NL di Phillies e Brewers, o la lotta whisox-tigers; poi vabbè… un occhiatina a quello che succede a Fenway la si dà sempre… è bello vedere l’ambiente, il monster, il triangle, il Pesky pole… UNICA ECCEZIONE le prossime 3 partite, quelle no, quelle bisogna vederle live e roottare (nel senso di tifare…) forte contro gli altezzosi di girardi…

  8. Giacomo

    Si, le prossime tre partite credo proprio mi aiuteranno alla grande a tornare a tifare come un matto!!

  9. Roberto

    Buon compleanno navajo!!almeno ha festeggiato alla grande con un walk off!!

  10. Max

    Vittorie che rimettono al mondo!!!

  11. Davide

    Bella… bella, e bella… Tazawa Breslow e Bailey con una musta d’altri tempi… Ho guardato lo schedule, mannaggissima… entreranno i bastardi, entreranno comunque… Oak e LAA si smazzano fra loro e quindi si dividono le W, noi non credo ne perderemo 12 contro rays e orioles e pure loro due hanno scontri diretti… Dovrebbero proprio fare un harakiri storico tipo noi o atlanta 2011, il brutto però è che dietro non ci sono Tampa e St.Louis 2011 ma 4 teams che si combattono vicendevolmente… Due cose a margine: A-Rod 3K da 3 pitchers differenti, lasciandone 3 sopra… a me dà l’impressione di fare turni da psicanalisi (stanotte farà 2 hr…). Robertson si candida al Bard-Trophy 2012, anno scorso il nostro Daniel 2W-9L di cui 0-4 in settembre; Robertson è 1W-7L di cui 0-3 in settembre (contro tb, o’s e noi…. ca va sans dire…), parallelismo che ci sta tutto Nation, andate a vedere i numeri simili simili dei due migliori set-up degli anni scorsi, voglio vedere se nel 2013 Robertson lo tratteranno come noi Bard…

  12. jason33

    Per la serie “ci sarebbe bastato poco…” visto l’entusiasmo di tutta la Nation per una vittoria che non vuol dire nulla come classifica… basta respirare l’aria degli scontri con “loro” e subito riprendiamo colore energie ecc…pensa se fossimo stati dove pensavamo e speravamo di essere!! cmq godiamoci ste partite anche se mi sa che DAvide ha ragione, in un modo o nell’altro NY entra…però possono perdere anche dopo :)))

  13. mauro

    Oggi ho dovuto mentire in ufficio dicendo che era il mio compleanno (in realtà cade a Marzo), per avere la scusa di offrire i caffè senza spiegare cosa festeggiavo (inammissibile per i pasdaran di osservanza calciofila ammettere che esistano passioni diverse dalla propria). D’altra parte di questi tempi bisogna cogliere l’attimo, non credo si ripeteranno.
    E’ vero Davide che i risultati odierni non ci avvantaggiano e probabilmente i piagiamini giocheranno a ottobre, ma noi, memori quanto avvenuto l’anno scorso, dobbiamo fare il nostro dovere e cioè realizzare un tondo 0-12 con le squadre AL east. Quale altro obiettivo ci rimane nella stagione corrente?
    Forse un contentino di misura inferiore potrebbe essere l’esclusione dei LAD dai playoff, sul quale però non abbiamo alcun ruolo, vanificando la spesa enorme fatta per portarci via l’odioso messicano col pizzetto. A tal proposito, vorrei segnalare il bel K subito dallo stesso al nono
    http://boston.redsox.mlb.com/video/play.jsp?content_id=24696181&c_id=mlb

    Anche queste sono piccole soddisfazioni. Il Picht fx di MLB segnala una palla sul filo basso, ma a me piace pensare che sia un ball.

  14. Davide

    Grandissimo Mauro…. Io ti voglio bene, ma la tua fissazione CONTRO Adrian Gonzalez rischia di derivare in una OSSESSIONE da analisi tipo quella del blogger contro Epstein….
    Non è carino però… occorrerebbe che ci fosse da contraltare uno che posta anche questa casistica:

    http://mlb.mlb.com/stats/sortable.jsp?c_id=mlb&tcid=mm_mlb_stats#statType=hitting&elem=%5Bobject+Object%5D&tab_level=child&click_text=Sortable+Player+hitting&sectionType=sp&page=1&ts=1347455056892&playerType=ALL&timeframe=&last_x_days=&split=risp&sortColumn=h&sortOrder='desc'&extended=0

    A-Gon nella classifica “on scoring position” , in MLB (non solo NL o AL…) è PRIMO in valide, doppi, rbi; è SECONDO in avg, slg e ops solo dietro a Craig che però ha 50 turni di meno…
    Io non so CHI sia il miglior battitore del pianeta (Trout? Cabrera? Votto? Kemp?…) però vi dico un “segreto”…. Egli va out DUE volte su TRE… non è che possiamo prendere i suoi out e i suoi strikeout e crocefiggerlo tacciandolo per scarso… o meglio, NON SI DOVREBBE fare, a Boston (e non mi riferisco all’italian Nation) SI FA… infatti siamo dove siamo col terzo payroll….
    P.S. Il lancio di D.Hernandez è un lancio della madonna sullo 0-2 …. K tutta la vita…. splendido… bravissimo lui…

    • pberti

      Nel difendere Epstein sei rimasto solo, come l’ultimo soldato giapponese rimasto nella giungla

      • Davide

        … oppure come un tale di nome Mikołaj Kopernik… noto eretico polacco del 500…
        Scherzi a parte, si è avverato il DESIDERIO di tanti, hanno AZZERATO le zavorre (ah… la zavorra…. maledetta zavorra… perchè perchè….) dei contratti pesanti poliennali di Epstein; quei settennali paragonabili a un paracadute dietro un Boeing 747, che impedivano ai nostri di spiegare le ali nel variegato mondo dei free-agent e del trading-market…..
        Bene, ora non c’è più nulla, siamo LIBERI di costruire…
        Gliel’hanno detto anche a Pedroia e Buchholz: “ragazziiii!!! siate felici! non abbiamo più le zavorrrrrre…” Loro si son messi a piangere… dalla gioia s’intende….

        • jason33

          se permettete nella categoria giapponesi nelle isole del pacifico mi iscrivo anche io…prometto di leggermi i post di Paolo nell’archivio del tuo blog, però proprio malaccio secondo me Epstei nn ha fatto…avrà fatto alcuni errori però, come dire, ora che se ne è andato si vede la differenza…..

          • pberti

            Vedo che i soldati del Mikado stanno aumentando

    • mauro

      Mi hai frainteso. Io ammiro Gonzalez come giocatore. Davvero! Inutile che ti metti a ridere….
      Tuttavia sono soddisfatto che il contributo dato sul pacifico non si sia dimostrato decisivo per vincere la division. Tutto qui!

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>