TOP

Baseball e finanza

Non esiste ormai aspetto della nostra vita che non sia interessato dalla finanza, aggiungerei un bel purtroppo, anche i nostri Red Sox rientrano in quest’ambito ormai, noi vediamo la squadra come un insieme di giocatori, di scelte sui free-agents, c’è che vede la squadra  invece come importante società con una capitalizzazione che la potrebbe portare a Wall Street se solo lo volessero. Ha fatto sensazione che le notizie sulla presunta vendita dei Sox da parte di John Henry non siano venute dalle soliti fonti (ESPN, NESN, etc. etc.) ma da un canale eminentemente finanziario ovvero Fox Business, un canale che tratta abitualmente di pacchetti azionari e dove non si riconosce un batti e corri da un certificato di deposito. Quanto questa fonte possa essere più attendibile delle solite è stato molto dibattuto, secondo molti è un segno che la cosa possa avere una parvenza di verità, ovviamente sono poi arrivate le smentite, ma in questi casi le smentite sono obbligatorie fino a trenta secondi prima della notizia ufficiale, fatto sta che ormai in molti si sono resi conto di una sopravvenuta inadeguatezza di questa proprietà che in questi anni ha diretto la nostra nave verso gli scogli in maniera quasi scientifica meritandosi una copertina come quella apparsa su Sports Illustrated recentemente

Intanto ieri ad un certo punto m’è sembrato di vivere un incubo, mi sentivo circondato da John Henry, da qualsiasi elettrodomestico in casa mia usciva una squadra di John Henry, avevo i Red Sox sul PC che giocavano a Toronto ed avevo il Liverpool in TV impegnato a Sunderland; ho avuto il timore di aprire il frigorifero o di accendere il tostapane, temevo ci fosse il rischio di vedere John Henry anche in mezzo alle verdure … aiuto !!! Sono circondato !!!

Tralasciando i miei incubi e tralasciando anche che il Liverpool sta facendo un campionato degno dei Red Sox di quest’anno, con sommo divertimento di parecchi di voi ma non del vostro blogger che si sente parecchio vicino ai Rossi di Anfield Road, c’è da dare conto del piccolo evento andato in onda ieri sera al vecchio Skydome ovvero che i Sox sono tornati a vincere due partite consecutive, cosa che non capitava dallo scorso 27 agosto. Lo scontro salvezza (se vogliamo definirlo così) in Ontario m’ha messo addosso una certa tristezza se non altro per il contesto : uno stadio semideserto, squadre depauperate di alcuni assi importanti ed un ambiente da rompete le righe; se non altro però sembra che i Sox abbiano trovato una certa rispettabilità nelle loro prestazioni sebbene questa sia la squadra “più debole di sempre” come da dichiarazione del nostro manager; superfluo dire che dichiarazioni simili aumentano ancora il gap tra Bobby V ed il resto del mondo, miracoloso che qualcuno (Aceves è il primo candidato) non abbia ancora tirato un cartone in faccia a Valentine che se incassasse dieci dollari per ogni dichiarazione che si poteva risparmiare diventerebbe uno dei boss di Wall Street.

Queste due partite hanno mostrato comunque alcuni aspetti che ci sembrano ovvi ma che non sono stati ovvi per i nostri capi, tipo che a baseball con un closer vero si va meglio … che scoperta direte voi … d’accordo che la partita contava poco ma non ditemi che ieri sera quando Bailey è salito sulla collina avete avuto quei brividi di quando vedevate i vari Aceves, Melancon & Co. Cosa fare con Bailey ? Ci si può fidare a riproporlo l’anno prossimo oppure è un rischio avere un closer soggetto ad infortuni ? Altra cosa che m’è passata per la mente : i Sox sono contenti di Ross (e te credo …), Ross s’è dichiarato contentissimo di rimanere in Massachussetts; cos’altro serve per provare di fare un contratto che darebbe se non altro un segnale al mondo che i Sox ci sono ancora ?

Intanto stasera potremmo provare un’ebbrezza : una sweep … ripeto S – W – E – E – P !!! Non mi ricordo nemmeno cosa sia e ho dovuto affidarmi a San Google per ricordarmi il significato, di sicuro la squadra sembra aver ripreso una marcia decente, il punto più basso lo raggiungemmo con la serie in casa coi Blue Jays quando i Red Sox sembrarono veramente una squadra oratoriale; ora se non altro, pur con evidenti limiti, si gioca un baseball dignitoso; John Lester ha il compito di tenere la barra dritta e di scordare l’ultima prova coi Jays quando subì 11 punti in 4 inning grazie anche ad una di quelle scelte deliranti del nostro dug-out che tanto hanno entusiasmato e che hanno contraddistinto il reality Red Sox 2012.

PS – Un grazie a Sal per l’offerta delle foto, purtroppo ho letto il tuo messaggio solo ora quando ormai la serie con NY è finita da un pezzo, tra lavoro e qualche problemino informatico mi son collegato col blog solo oggi. Scusa ancora …

Share

19 comments. Leave a Reply

  1. Scusate l’off topic, ma in questo suqllore voglio condividere un po’ di felicità:
    L’Italia ha massacrato l’Olanda nella finale degli europei. Evvai!
    (e la mia Palfinger dopo la vittoria della coppa Italia si è anche portata a casa il campionato di serie A federale. E rivvai!

    • pberti

      A Reggio fate l’IBL l’anno prossimo ?

      • Siamo ancora in alto mare: la volontà ci sarebbe ma mancano i soldi (almeno 60mila euri, per intenderci). Si vedrà…

        • Salvo

          Chiedere un aiuto a Mr. Henry?? Magari vi manda anche Bobby V!!
          Vi immaginate il nostro amato manager in quel di Reggio Emilia??

  2. Roberto

    Niente sweep ieri!!!quanti inning avrebbe dovuto lanciare lester prima di esse sostituito???grazie bobby..tu si che potresti esse l uomo della rinascita…

  3. Davide

    Letteralmente stupenda la copertina… E mi piace anche il titolo, che contiene già spunti che potrebbero indirizzare il dibattito: la strada non la si perde con scelte tecniche, QUEL giocatore PIUTTOSTO di un altro, QUELLA firma invece che… In questo modo si perde, forse, una stagione ma si rimane competitivi gli anni successivi (Giants, Reds, Rangers, Braves, Phillies ecc…), sono le SCELTE GESTIONALI invece che tracciano il solco, e queste le dettano O la Proprietà O un Manager delegato. Dal 2002 al 2011 c’è stato uno, dal 2012 la Proprietà ha fatto da sola… IT IS WHAT IT IS cantava (la magnifica) Elisa…
    P.S. Mauro, che perla l’out 9-3 di Beckett… l’ho dovuto riguardare sei volte per crederci… oh, ma ce ne rendiamo conto??!? Neanche stretto l’arrivo… out di due metri… Va bene che là dai pro c’è un pò più di “freddezza” ma na roba così in un dugout italiano, fa na bbbella fatica il cefalo a rientrarci a testa alta….

  4. jason33

    Paolo, mi sa che hai proprio centrato il punto…quando si parla di finanza tutto il resto passa in secondo piano; vale per posti di lavoro, spread e mille altre cose…e molto più sommessamente anche nello sport. A Liverpool sono disperati per la gestione made in USA, e per quanto non sia tra quelli che canta “you’re never walk alone” (anzi…) sapere che hanno un buco di non so quanti mai milioni di sterline dispiace, soprattutto per chi ha un idea diversa dello sport e business..A Boston, nonstante 10 stagioni vincenti 2 WS ecc abbiamo finalmente la chiusura del cerchio, cosa che avevamo sospettato dal momento della famigerata trade..altro che Gonzales si o no – Crawford sopravvalutato o vari epiteti contro Beckett…qui si parla solo di soldi in barba ai sognatori o semplicemente agli appasionati..
    PEr provare a tornare ai nostri, consiglio a Bobby di stamparsi la famosa frase “prima di aprire la bocca inserire il cervello…” oppure di andare da qualche parte dove le parole non nuociono, quindi decisamente lontano da uno stadio…ps da stasera che si fa si tifa Rays o …?

  5. Max

    E’ incredibile come siamo riusciti a “perdere” un giocatore come Bard!
    Intanto forse va anche il Bench Coach tra i candidati come manager degli Astros. Spuntano anche nomi nuovi per il dopo Bobby V.: Dave Martinez, Ryne Sandberg e Arnie Beyeler, ma sembrano solo ipotesi con poco di concreto, mentre pare certo che Henry non venda, infatti, Lucchino firma per il prossimo anno:
    http://www.boston.com/sports/baseball/redsox/2012/09/13/john-henry-says-larry-lucchino-signed-extension-with-red-sox/kVz63oZOSjY0wsVbU3SATO/story.html

  6. Sal

    Figurati Paolo, dopo un articolo così ti si può perdonare.. Cmq le foto sono qui se le vuoi, mi devi solo ridare l’indirizzo.. Saluti!

  7. Roberto

    Alla fine queste due vittorie sui rays mi hanno dato una gran soddisfazione.. Soprattutto quella di ver interrotto la loro corsa alla wild card..domanda provocatoria.. E se avessimo avuto bailey disponibile anche dopo l all star break?o meglio ancora da inizio stagione???

    • Davide

      Concordo Roberto, alla grande; a casa quei raggetti di luce che giocano in un campo di patate davanti a 11mila sfigati… Bellissimo rompergli i maroni… Bailey? Uno dei più grandi “misteri” della mlb… se sano, dominante come pochi… ma il rischio che gli venga una carie, e quindi sia contratto alla spalla, è altissimo…

  8. Davide

    Molto molto molto off-topic: come diceva l’ENORME Federico Buffa “is this a great country or what?!?!” , i jays hanno sospeso per 3 partite (con tanto di conferenza stampa e pubblico ludibrio del cubano… vedere la sua faccia please…) Yunel Escobar per essersi scritto “tu ere(s) maricon” negli stickers neri sotto agli occhi…. Con tanto di scuse e censure alle associazioni gay-lesbiche… Dunque, chiunque abbia avuto a che fare con un latino americano (è forse l’UNICA cosa che accomuna portoricani cubani dominicani venezuelani…) sa che la locuzione “maricon” significa è vero (anche) omosessuale in senso volgare ma loro la usano spessissimo anche per definire in senso scherzoso “cretino” , “idiota”, “stupido”, “fortunato” e pure altri significati…
    Hanno montato “sta panna” assurda per una roba che bastava 5 minuti a ricordare all’interbase di concentrarsi più sulle grounders che sugli stickers… Pazzesco… Che spettacolo…

  9. Max

    Mi chiedo sinceramente una cosa: e se avessimo avuto Niemann dall’inizio e non McClure? Siamo passati da ERA 5.54 ad Agosto a ERA 4.47 a Settembre: mica la rivoluzione, però …. oppure è solo una conseguenza del no Beckett e si Bailey?

    • jason33

      non so che dire..come ha scritto il nostro blogger un paio di articoli fa Dourbont doveva essere panchinato per evidenti limiti di stanchezza…invece è ancora li,e per quanto sia la nota migliore sul monte oltre ad un decente Bucholz e la speranza di avere un closer per il futuro, forse è inutile spremerlo….poi per come la vedo io per quanto il baseball sia uno sport fatto di dettagli se la testa puzza il resto non può funzionare…con bobby v non c’è pitching coach che tenga..

  10. Davide

    Ma come si fa a non odiare gli yankees?!?!?!?
    Gli arbitri e la fortuna sono due componenti tangenziali nel baseball, specie ad alto livello come le mlb, quando giocano loro però entrano sempre in ballo…
    Ottavo alto, Jays 3-0 sotto nonostante nove rimasti in base, entra Robertson in versione settembre che ci mette poco per far rientrare toronto in partita, doppio/singolo/singolo, 3-1 con due sopra e 0 out, vamolà… sul conto pieno Moises Sierra viene messo K in maniera S-C-A-N-D-A-L-O-S-A, da un lancio che non avrebbe chiamato nemmeno il padre di Robertson per pudore.
    Subito dopo Vizquel che inchioda un doppio che non fa segnare dalla prima quell’elefante di K.Johnson. 3-2 con seconda e terza e 1out, a battere tal Hechevarria (colui che gioca al posto dell’intellettuale undicenne di Escobar) e i cronisti parlano di squeeze-play che effettivamente sarebbe l’unica chance di pareggiare, infatti Farrel gli dà via libera e va a sedere miseramente… A quel punto girardi si ricorda di aver letto il libro secondo cui in settembre si fanno le 4out save (è noto che le 5 o 6 out save no…) e mette su Soriano. Anthony Gose batte un linedrive profondo in foul di mezzo metro che se fosse rimasto in campo spacca la partita, a quel punto il gattone si spaventa, tira 4 ball in fila e lo passa, basi piene e Rajai Davis nel box, sul 2-1 l’arbitro chiama na roba ignobile che pure la regìa di YES mostra fuori nettissimo… ma dai… s’andava sul 3-1 a basi cariche… il lancio dopo David batte una linea in bocca a Ichiro che controsole la gioca da pena e la tiene addosso fra il dorso del guanto e il torace… pazzesco…
    Ovviamente nell’ottavo basso con 2out uno stoppone di Ichiro rimane in campo per mezzo metro (quello di prima) per un doppio che Swisher porta dentro per il 4-2…
    Andranno anche dentro a ottobre, ma non si guardano e non si sopportano sti quà del bronx…

    • Max

      Sottoscrivo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. Davide

    “Matsuzaka is a free agent after this season, and he is highly unlikely to draw interest from the Red Sox. Is it productive for either the pitcher or the team for him to keep going out there over these last couple weeks of the season?”
    Paolo lo scrisse in giugno, il sito mlb lo ha scritto oggi, cosa ci vuole affinchè nelle alte stanze del nostro Staff arrivi questa ovvietà? Un mio Prof. amava dire: “Ragazzi, le cose OVVIE vanno CAPITE, non INTERPRETATE.”
    Facciamo partire Aceves, facciamo partire Mortensen, diamo un altra chance al profeta Zaccaria Stewart, diamo un cameo a mo di regalo a un carneade di Pawtucket ma il giapponese bollito no… ma perchè? ma perchè? Perchè non si riescono a fare le “cose per bene” a Boston?…

    • Max

      Che devo dire: sottoscrivo!!!!

  12. Max

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.