TOP

Giganti e topolini

Il 2012 è l’anno dei giganti, hanno vinto i San Francisco Giants e a febbraio il Superbowl l’hanno portato a casa i New York Giants, visto che sembra improbabile che i Red Sox vengano ribattezzati Giants cerchiamo di capire se e come potremo diventare giganti sul campo trasformandoci dal nostro attuale stato di topolini che vengono presi a ramazzate da chiunque.

Il primo passo necessario è il nominare tutto lo staff di allenatori, dopo che la società ha deciso di fare “tabula rasa” di tutto lo staff precedente. Premesso che la decisione presta il fianco a critiche, ad esempio mi si spieghi cosa aveva fatto di male Magadan per essere messo alla porta, c’è da dire che se non altro s’è agito con un decisionismo che sembrava non appartenerci più e ad oggi abbiamo parecchie nomine già ufficiali ed altre che dovrebbero essere quasi effettive.

Per rendere le cose un po’ più facili Farrell è riuscito a portarsi dietro alcuni dei suoi fidi da Toronto: Torey Lovullo sarà il bench coach e Brian Butterfield sarà il coach di terza base. Importante soprattutto in questi casi il rapporto tra manager e bench coach, che possiamo considerare un po’ come il capo ed il suo vice; tra le tante cose completamente scombinate nei Sox 2012 c’era anche il rapporto tra Valentine e Tim Bogar che praticamente non si parlavano e si capisce poi da queste cose come mai la qualità delle decisioni fosse quella che è stata, Farrell e Lovullo si conoscono da una vita : sono stati compagni di squadra, poi hanno lavorato assieme a Cleveland e negli ultimi erano entrambi a Toronto, insomma … in questo caso l’armonia non dovrebbe essere un problema.

Anche per il ruolo importantissimo del pitching-coach c’è un nome che sembra godere dei favori del pronostico : il favorito è Rick Peterson attuale “director of pitching development” per gli Orioles, dopo essere stato pitching coach a Oakland (Zito vinse il Cy Young sotto di lui), NY Mets dove subentrò alla vecchia conoscenza del baseball italico Rick Waits e Milwaukee. I Sox hanno chiesto il permesso (ricevendolo) agli Orioles per poter parlare con lui, segno che c’è qualcosa di più di un grosso apprezzamento, a breve dovrebbero esserci novità, Peterson passa per essere un grande fautore della biomeccanica ed un fine psicologo, penso sia superfluo dire quanto ci serva uno che sappia rimettere a posto la testa oltre che il braccio ad alcuni dei nostri.

Un paio di appunti che certificano ancora di più questa nostra necessità : San Francisco ha un asso che quest’anno era in grossa difficoltà e sto ovviamente parlando di Tim Lincecum, senza isterismi e senza bruciare nessuno Lincecum è stato comunque messo in grado di dare un contributo, forse minore di quello che poteva dare una volta, ma pur sempre un contributo importante come i rilievi eccellenti che ha fatto sono lì a testimoniare. Cosa sarebbe successo da noi in un caso simile ? Datevi una risposta. Altra cosa : i Giants hanno vinto 2 titoli in tre anni; è un caso che Dave Righetti sia il pitching coach in carica da più tempo tra tutti i pitching coach della Lega ?

La stabilità è importante, avere le persone giuste al posto giusto è un plus-valore che non ha prezzo, noi arriveremo al quinto pitching coach in 4 anni, speriamo che Peterson (se sarà lui) sia quello buono, anche se vedendo ciò che ha combinato Curt Young ad Oakland e comparandolo con quello che ha combinato da noi viene il dubbio che il primo problema non sia quello dei nomi ma del contesto nel quale vengono fatti operare … con dei distinguo … ovvio … il duo Valentine-McClure non lo farei allenare nemmeno una squadra oratoriale. Non possiamo che sperare che i nuovi arrivi siano quelli che trasformeranno i nostri topolini in giganti … ovviamente restando Red Sox senza diventare Giants.

Share

12 comments. Leave a Reply

  1. simogr

    Grande post Paolo, come sempre d’altronde.
    Scusate se cambio argomento, ma leggevo stamani che i white sox…
    “The South Siders signed Jake Peavy to a two-year deal and picked up Gavin Floyd’s option, but not Kevin Youkilis’.”
    Domandone: Lo riprendereste a Boston?!?
    Un abbraccio a tutta la nation…

    • Max

      Concordo con Jordan

  2. Jordan

    Ero (e sono) un grande amante di Youk, ma quando una storia finisce… finisce. Non mi piacciono i ritorni in grande stile, solitamente non portano mai a nulla di buono.
    Per il resto del post: sembra finalmente che la dirigenza abbia optato per quella rifondazione che tutti (o quasi) chiedevano da un pò di tempo. Dopo il settembre nero 2011 e l’intera stagione 2012, era inevitabile….
    Bene per i nomi fatti da Paolo, una bella rifondazione con tecnici che ne capiscano è fondamentale… così come la tempistica nella formazione del nuovo staff.
    Ben fatto, e avanti così! GO SOX!

  3. Davide

    Magadan trombato è una di quelle scelte che fanno cadere le braccia anche a uno come me, che vuole vedere positivo in ogni situazione… Ma come si fa? Ma perchè?… Ho letto Mags diventa ai Rangers l’ Highest Paid degli Hitting Coach mlb, sicuramente uno dei più apprezzati, e uno i cui risultati sono EVIDENTI, CONSISTENTI e NON altalenanti come tanti (esempio Curt Young…).
    Vabbè… speriamo rappresenti un isolato caso di “inevitabile testa mozzata” nei ripulisti i quali notoriamente, azzerano tutto anche elementi positivi…. Scordiamoci però di vedere quei mesi in cui Nava, Sweeney, Aviles, Salty e Ciriaco, sembravano tosti battitori mlb…
    Per il resto concordo con Paolo, la DECISIONE e la DETERMINAZIONE sono la conditio sine qua non per costruire progetti credibili, ora bisogna azzeccare le scelte, sia tecniche che gestionali, Ellsbury ad esempio se rompe i coglioni con Boras, tradarlo quest’inverno e prendere su qualcosa…

  4. Max

    Secondo me Magadan non è stato trombato, ma è lui che ha insistito per cambiare aria (noi avevamo solo un’opzione per il prossimo anno); si capisce anche dalla recente intervista a weei: è stato contattato da 5 teams. La ragione, secondo me, è che noi non saremo immediatamente competitivi, Texas sì.
    Visto che lo dobbiamo sostituire, mi piacerebbe uno della NL: meno power, ma più contact … mi sembra che il prevalere delle squadre della National negli ultimi anni dipenda in gran parte da questo; proverei ad adeguarmi al trend.

  5. jason33

    in mancanza di squadre nfl che abbiano vaghe somiglianze con i calzini di qualsiasi colore possiamo solo sperare che possa cambiare il vento..
    per quanto riguarda il nostro coaching staff credo he un pò di spoil sisem sia inevitabile..ognuno porta i suoi ed è normale che qualcuno possa andare via..anche se sicuramente Madagan era uno di quelli che di certo non ci auguravamo potesse andar via..
    Meglio comunque ricominciare da capo, resettare il sistema e mettere nuove basi..tutto dipenderà anche dal materiale a disposizione, è inutile sottolineare che ci siamo indeboliti con le varie trade, ed il personale è quello che è…buono ma non eccelso…
    per il resto credo che nell’AL si privilegi il big contact, però a me non dispiaceva la versione dei white sox di guillen nell’anno del titolo..meno legnate e maggiore percentuale di uomini in base…
    per quanto riguarda Youk..secondo me a noi male male non ci farebbe, magari in 1B visto che si è liberato il buco con Gonzales..certo c’è gomez o loney (spero di no…)ma io lo riprenderei..io forse lo vedrei come un test, ovvero se era un problema con Valentine o di GM…se tornasse forse vorrebbe dire che il clima non è cosi male, se non tornasse (ammesso che ci sia un offerta) vorrebbe dire che non era solo Valentine

  6. Ivan69

    Youk nel cuore per sempre ma le minestre riscaldate nascondono sempre qualche insidia, preferisco ricordarmi la standing ovation al suo primo ritorno a casa…. Meglio resettare tutto e ripartire da zero, tanto fare peggio degli ultimi 13 mesi sarà veramente difficile.

  7. Ivan69

    Papi si back!!! Una buona notizia….

  8. Davide

    Ho appena letto che gli Yomiuri Giants hanno vinto le Japan Series… Qualcuno sa se nel cricket, nel badmington, nel lacrosse e nel footbal gaelico ci sono dei Giants? Li gioco alla sani easy….
    Dai, facciamo un pò di fantamercato: a me dei principali nomi in free-agency mi ingrifano solo Hunter e BJ Upton, e nemmemo poi tantissimo…. O meglio, Torii è un “mio giocatore preferito” da sempre; leadership, carisma, cuore e vero “player of a team”… Peccato sia bello vecchiotto, e come per il prode Cameron, rischiamo di pagare un gran bel repertone invece di un esterno… Se non sparasse e si “accontentasse”, io un biennalino glielo farei… ricordiamoci abbiamo perso Youk e A-Gon, ci manca la leadership in campo, Pedroia e il Papi non bastano…
    Poi c’è BJ Upton, che intriga dai… Talento atletico da primi 5 in mlb, pull-hitter destro che potrebbe apprezzare quella barriera verde dietro all’interbase, chissà che in un contesto così competitivo come Boston non esploda… Appare come un caratterino non facile, piuttosto indolente a volte, non so… tough choice….
    Gli altri li lascerei perdere, da Swisher a LaRoche a Hamilton, per diversi motivi ovviamente, ma non mi ispirano, che dite?
    Mi sa che la chiave sarà più nei trades che nelle firme…
    P.S. Abbiamo firmato il Papi a 26M$, bella notizia, migliore però la firma a 5$ del figlio cinquenne D’Angelo… visto nella gabbia, gira la mazza da “naturale”… la faccia è meravigliosa, i geni pure, meticcio con madre bianca come Jeter…. D’Angelo Lil Ortiz, un nome da segnare…

  9. vaughn#99

    a me personalmente sia swisher che laroche che hamilton aggradano assai…

  10. Max

    Secondo me meglio puntare sulle trades, i free agents ti svenano e quelli di quest’anno non ispirano nemmeno me, almeno nei ruoli che ci servono; però, Anibal Sanchez tra i pitchers non sarebbe male; tra gli OF Cody ovviamente, ma credo ormai ci siano poche possibilità, quindi Hunter andrebbe benone, a certe condizioni economiche ovviamente. Tra i 1B forse l’unico che non mi dispiacerebbe è … Mike Napoli.

    • Davide

      Azz Max… hai ragione! M’ero scordato del vecchio Napulè… Sì sì, il paisà che potrebbe alternarsi a ricevere 30/40 games con Lavarnway (tradando Salty…) e il resto in prima… Ha sempre gradito picchiare a Fenway… oddio… forse gradiva i pitchers più che l’impianto ma fa niente… Se non spara anche lui un triennale faraonico e si accontenta, lo prenderei su…
      Fra l’altro, l’uomo ha una certa voglina di andare al Classic 2013 a ricevere i nostri (dopo che l’ha snobbato nel 2009, ehm…) . Ha chiamato direttamente Mazzieri per candidarsi… Non saranno carichissimi Cervelli e La Torre….

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>