TOP

L’impossibilità di essere banali

I Red Sox non sono mai banali, nelle vittorie come nelle sconfitte, basti guardare alla serie con Oakland; si perdono partite 13-0 così come si vince in rimonta con valida decisiva di un uomo, sto parlando del triplo di Drew, che stazionava circa a metà della famigerata Mendoza line.

Bisogna poi che mi decida a spiegare per quelli semmai che non lo sanno cosa diavolo è questa Mendoza line che si sente dire spesso e che anch’io adopero frequentemente. Mario Mendoza era un interno che riuscì a mettere insieme 9 stagioni tra seconda metà anni ’70 e primi anni ’80, diciamo che non era proprio un battitore potentissimo e che aveva come riferimento un average di .200, il classico “joke” nel dug-out diventò poi un termine usato in ambito anche non sportivo, essere a cavallo della Mendoza line significa essere su un certo standard di mediocrità, per convenzione baseballistica la linea è il 200 di average, Drew viaggiava ad una media battuta simile al suo peso ed ha cacciato quel triplone con due out che ha rimesso in piedi una partita molto scabrosa.

Altra notiziona del giorno è che, per la vostra e la mia gioia, sembra che non vedremo più per un po’ Alfredone Aceves che è stato opzionato, come dicono negli USA, in direzione di Pawtucket e sembra che si stia anche cercando di venderlo; premesso che sarei curioso di conoscere quello che lo comprerà, non vorrei mai però che se lo prendesse Billy Beane trasformandolo come sa fare solo lui. Scherzi a parte Aceves tra l’anno scorso e questo primo pezzo di 2013 ha un ERA vicino a 6 e un WHIP di 1,46, unendo a queste cifre significative solo in negativo un carattere quanto meno bizzarro rimane difficile capire cosa ce lo teniamo ancora a fare, vero che siamo forse ora un po’ corti nel bullpen, tanto è vero che è stato richiamato Bard, però insistere con Aceves oltre a farti perdere le partite rischia anche di incendiarti il dug-out, evento questo che ben conosciamo nel nostro recente passato e che desideriamo non rivedere.

A proposito di bullpen, Breslow ha debuttato nelle minors e dovrebbe fare altre 3/4 partite prima di ritornare in prima squadra … oddio … non che la prima uscita sia stata proprio scintillante … 4 battitori affrontati, 3 valide ed una base … però come specialista mancino ci serve assai, speriamo ben che si setti giusto; intanto per restare nel tema del bullpen, mi viene fatto giustamente notare che Andrew Bailey è stato impiegato in sei partite negli ultimi otto giorni. Attenzione ! spremere così un giocatore che ha alle spalle una bella serie di infortuni non è detto che sia una scelta sagace. Tra poco però dovrebbe tornare anche Hanrahan, così Farrell dovrà decidere cosa fare visto che Bailey ha comunque fatto il suo … quale scelta ? mah … ammetto di avere dubbi.

Detto anche che Victorino sarebbe uscito in maniera precauzionale e detto che se si fermasse l’hawaiano sarebbero c…. amari e fatto anche presente che se Daniel Nava continua così gli verrà fatto un monumento equestre, anche ieri entrato da pinch hitter 2/2 con un RBI, andiamo a dare un’occhiata al weekend che vedrà al Fenway i neo-arrivati nella American League ovvero gli Houston Astros, attualmente sono semplicemente all’ultimo posto e perdono il doppio delle partite che vincono, non dico di portarle a casa tutte, cosa che nel baseball è sempre complicata, ma un 3 su 4 è un qualcosa che si può sperare, rivedremo volti noti anche da noi come Bedard e nella partita di chiusura domenica dovremmo rivedere Lackey che dopo le performances di Aceves ci potrebbe anche sembrare come un Greg Maddux redivivo. Pensa un po’ … chi l’avrebbe mai detto

Share

11 comments. Leave a Reply

  1. Ivan69

    Condivido in pieno il post e il titolo mi sembra azzeccato x la franchigia, ho visto l’altro giorno su SKY il fil “L’amore in gioco” e descrive veramente bene cosa sono i red sox x la nation.

  2. Roberto

    Paolo la notizia di aceves dirottato a pawtucket mi inebria per il ponte..:)spero di non rivederlo per un bel pezzo!!ora mi sta venedno un dubbio…quando rientrerà hanrahan…bailey che fine fará??usare come rilievo il primo?

  3. 2five34

    Oltre Lackey dovrebbe tornare anche Bard. Staremo a vedere.

  4. Fabrizio1967

    La prima con gli Astros (veramente deboli) la portiamo a casa. Ottimo Clay come sempre e Bard rientra e chiude. A proposito di closer io non avrei dubbi a preferire Bailey ad Hanrahan? Voi che dite?

  5. 2five34

    Nel secondo inning e nel terzo inning Clay ha cercato di complicarsi un po’ la vita, ma dopo l’homer di Ortiz sono andato a dormire tranquillamente. Bard subito impiegato è un buon segnale. Ora vediamo se anche Dempster riesce a vincerne una.

  6. Davide

    Paolo…. la frase “siamo un pò corti nel bullpen” … ehm ehm…. se ci leggono a Toronto o nel bronx, ti vengono a cercare sotto casa…
    Circa il rientro di Hanrahan, io personalmente non toccherei mai le gerarchie prestabilite; Bailey torna a (speriamo) dominare l’ottavo e l’irlandese al suo posto; non c’è ancora un campione significativo per trombare un closer come Joel Intimidator dai…
    Anche io sono curioso se il povero Dempster riesce a metter dentro una W, non sarà banale temo, Bedard non è impresentabile come il povero Peacock, eppoi è un mancino pallettaro, li soffriamo quelli lì, rischiamo di avvitarci in attesa del pikkione liberatorio….

  7. 2five34

    Finalmente una W per Dempster. Certo più che lui sono i battitori che hanno deciso di vincerla. Ortiz piano piano torna ad essere lui e a turno qualcuno degli altri si dà da fare. Ora almeno un’altra va vinta e poi ricordare che non tutte le squadre sono come Houston.

    • ricknine

      Bè insomma… 10K e una prestazione piu che solida!! Me ne facesse 20 cosi sarei l’uomo piu felice del mondo 😉

  8. ricknine

    A proposito di essere mai banali… Ross 4for4 con due HR!!
    Siamo una squadra pazza che piu pazza non si puo!
    PS con dei partenti così è tutta un’altra musica e Farrell non puo essere non citato! Cosi è un piacere vedere i Red Sox… Sono una squadra che “ha senso”!
    PPS chiaramente è ancora lunghissima… Guai illudersi troppo

  9. Roberto

    Tre vittorie sono ottime…meglio ancora che abbiano messo gli astros nell american league…:)sicuramente non sono queste le serie dove possiamo vedere la nostra reale ambizione ma ci danno fiducia!

  10. 2five34

    Ortiz sta facendo vedere che il suo valore non è in discussione. Gioca per far vincere la squadra. Pedroia consistente. Dubront non eccezionale, ma 8K ci sono e poi vince le partite. Ora vediamo se anche Lackey ci dà una mano. Sono i RP che preoccupano.

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.