TOP

L’aria di San Francisco

Sarà l’aria di San Francisco che porta a prendere decisioni un po’ strambe, quell’aria sottile sempre un po’ frizzantina che ti costringe sulla Baia a dover tenere a portata di mano una felpa anche in pieno agosto oppure quell’aria un po’ naif di una città splendida oppure se la vogliamo vedere da un altro lato, sarà quell’aria da città molto liberal che ancora ricorda i figli dei fiori, la Summer of Love del ’67 e gli hippy che arrivavano cercando sulla Baia la loro rivoluzione. Fatto sta che i Red Sox si sono esibiti stanotte in una bella sequenza di scelte, alcune delle quali sembrano onestamente aiutate da certe sostanze, che è meglio non precisare, che i ragazzi della Summer of Love erano soliti consumare.

Avrete ovviamente capito che le scelte di cui si parla, anzi le scelte che stanno facendo esplodere il web in queste ore sono la decisione di Victorino di prendere la palla in foul facendo segnare il punto del pareggio all’ottavo e la gestione molto controversa dei rilievi al nono inning.

Parto subito da un concetto a monte però : come dice giustamente Farrell, se siamo arrivati a giocarcela in volata è anche perchè s’è davvero prodotto troppo poco negli inning precedenti, due punti contro il men che mediocre Vogelsong di questo 2013 sono un’assoluta miseria, peccato che le due occasioni più serie di spaccare la partita siano sempre arrivate sulla mazza di Bogaerts, che giustamente non è qui per fare l’eroe e peccato aggiungo io perchè, in questa squadra che da un po’ di tempo fa fatica a fare dei punti, rinunciare alla mazza di Ortiz è una prima scelta che mi porta a considerare che qualcosa stia saltando nel decision making.

Ma arriviamo al momento decisivo. Ottavo inning : Victorino difende a spada tratta la sua decisione di prendere quella pallina in foul, Farrell sostiene in pieno il suo esterno destro … e vorrei ben vedere. Mi sia concesso di dissentire totalmente, è vero che Posey era molto caldo e come dice Victorino poteva anche sbatterla dopo in mezzo agli esterni, ma io in un caso simile voglio sempre che sia l’avversario a guadagnarsi il punto, io non ho nessuna intenzione di concederglielo. Se dopo la palla in foul lui la sbatte lunga è stato bravo lui, non sono stato io ad aprirgli la porta. Considerazioni queste che ovviamente sono connaturate al momento, al fatto che eravamo in vantaggio di un solo punto, chiaramente con un vantaggio ampio tiro a fare degli out, ma il pareggio all’ottavo non lo regalo a nessuno, che se la sbrighi Buster Posey o chiunque altro al suo posto.

Sulla gestione al nono c’è da aprire un discorso di fondo, ovvero che in un caso il nostro partente non riesca a chiudere sette inning siamo chiaramente corti. Detto ciò resta però una discreta arrampicatura di specchi il fatto che in una partita simile, Koji Uehara sia rimasto a sedere. Si dice che bisognava preservarlo per difendere un eventuale vantaggio. Dicemmo peste e corna un po’ di mesi fa di una decisione simile di Maddon che perse contro di noi non facendo alzare Rodney in un’occasione identica; se dicemmo peste e corna di Maddon dobbiamo farlo ora anche di Farrell. Le decisione dipendono anche dalle circostanze, ovvio che se a Uehara hai delle alternative valide il buon Koji resta per un po’ nel bullpen, ma se la scelta è tra Uehara ed un Morales appena tornato da un infortunio col supporto di Villareal, allora ovviamente la scelta di tenersi in serbo il giappo è quantomeno foriera di disgrazie.

Ovviamente Villareal è quel che è, il suo WHIP sfiora il 4 (!!!) e nella sua stagione 2013 per fare 13 out ha mandato in base 17 uomini. Comprensibile che Leyland se lo sia voluto togliere dalle balle, meno comprensibile che un giocatore simile sia stato chiamato in prima squadra da noi e non è certo che nelle Minors abbia furoreggiato; guardiamola così : il grande vecchio Leyland ha voluto inserire un virus nel nostro computer ed essendo noi impegnati nella terra dell’informatica visto che siamo ad un tiro di schioppo da Silicon Valley dobbiamo trovare l’antivirus adatto.

Intanto stasera, per la nostra gioia, ci sorbiremo il ritorno di Barry Zito da partente, sono dell’idea che ci metterebbero contro anche mia nonna a lanciare se fosse mancina. Intanto il vantaggio in classifica è sparito coi Rays che c’hanno raggiunto ed anzi c’hanno superato nel computo della percentuale, Rays che stanno tirando un bel siluro per affondare la stagione degli Orioles e che restano a mio parere i candidati n.1 alla vittoria della division. La rimonta degli Yankees non voglio nemmeno prenderla in considerazione e piuttosto sono disposto a bare dell’olio di ricino al posto della birra che m’aspetto oggi in qualche pub.

Per strappare un sorriso in questo momento grigio se non nero (4-8 nelle ultime 12) voglio buttar lì due facezie trovate in rete. 1) Dempster è stato sospeso per aver colpito un giocare sospeso che giocava essendo in attesa di sentenza d’appello. Quindi se Dempster si appellasse qualcuno lo colpirà ? 2) Ieri Buchholz che stava tirando dal monte ha colpito Napoli. Quindi ora lo sospenderanno ?

Dopo due brutte gag così mi viene il dubbio di essere anch’io afflitto dall’aria strana di San Francisco. Come cantava il grande Scott McKenzie (se non sapete chi è è bene che vi informiate) : If you’re going to San Franciscooooo, be sure to wear some flowers in your hair


Share

15 comments. Leave a Reply

  1. Euro

    Faccio una domanda, ma droppare la palla in foul invece di fare un out e concedere la sacrifice hit è una cosa che si fa nel baseball? no, perchè la decisione di Victorino mi era sembrata ovvia invece lo stimatissimo blogger dice il contrario, sono nel dubbio.
    Poi riguardo le tanto contestate decisioni di Farrel prese questa notte ne aggiungo un altra, quella di togliere Bogaerts in quel momento per far posto a Drew, per mè si è creato uno scombussolamento nella gestione dei pnch-hitter, oltre al fatto che un altro turno glielo poteva pure concedere, e non abbiamo potuto neanche inserire Big Papi.
    Poi io avevo gia capito che avremmo perso la partita quando Dennis Eckersley al secondo inning ha detto che contro questi Giants dovevamo fare uno sweep, che gufo.

  2. Max

    Ahi, ahi … sembra proprio che Farrell abbia smarrito la bussola, prima la brutta gestione del 6° inning domenica contro gli abbietti, poi l’assurdo 9° inning di ieri … L’impressione è che sia troppo preoccupato dalla scarsità di uomini del bullpen e abbia perso lucidità, provando quando non deve provare Britton e Villareal. Capisco che le soluzioni siano poche e che qualche tentativo di trovare qualcuno di affidabile bisogna farlo, come ha fatto per Beato e De La Rosa, ma la lucidità non deve venir mai meno. In prospettiva, secondo me, la soluzione c’è: Buchholz rientra e Dempster diventa rilievo. Mentre ciò che mi assilla sempre di più è la mancanza di run support e lì temo che non ci siano molte alternative.
    Comunque in questa corsa finale non deve mai venire meno la lucidità; utilizziamo al meglio i mezzi a nostra disposizione, se son più bravi gli altri: chapeau!
    PS Su Victorino concordo con Paolo, su Dempster avrei preferito saltasse una partita come partente; detesto Rodriguez e la sua mala combricola, ma appunto non si può sorvolare su un comportamento antisportivo.

  3. DETESTO quando si perde al nono per una dannata base per ball!

    Per le foto… Paolo, grazie lo stesso (anche io giravo in treno)

  4. Skuffia

    So che abbiamo altro di cui preoccuparci, ma si sa quando decidono sull’appello di A-Roid?

  5. mauro

    Sono psicologicamente prostrato. Il nono inning di ieri è una cosa inaccettabile, non so neppure cosa commentare. Bisognerebbe fa sdraiare Farrell sul lettino di uno psicologo per resettarlo e riportarlo ad essere il manager di inizio stagione. D’altra parte quando la gestione non funziona anche altre componenti cominciano a non funzionare. Sono d’accordo con tutto quanto detto da Paolo su Victorino: ha commesso un errore da principiante. Ma l’errore di valutazione di un esterno durante una fase di gioco è cose molto più veniale del casino che è riuscito a combinare il manager of the year. Mi sembra che oramai siamo arrivati al panico e ne consegue che le decisioni non sono più razionali e ciò riguarda tutti i settori e non solo le fasi concitate delle partite. Il risultato è che continuiamo a regalare partite che con un po’ di attenzione sarebbero state alla ns portata. Se continuiamo così il crollo potrebbe essere una eventualità concreta e francamente non saprei neppure cosa potrebbe capitare per scongiurarla. Incrociamo le dita

    • Guarda Mauro… io invece sono (inspiegabilemnte) ottimista e credo che ai playoff ci andremo.
      Poi vedo i Tigers oggettivamente favoriti (ahimè) alla vittoria del pennant…. però credo che ai playoff andremo.
      Nel 2011 avevamo superstelle che si credevano invincibili (più o meno gli Angels o i Blue Jays di quest’anno)… e si permettevano lussi che abbiamo pagato a caro prezzo meritando di uscire dalle wildcard. Quest’anno abbiamo dei giocatori che metteranno l’anima fino alla fine e spero proprio col cuore che questo ci premierà.
      Adoro i Red Sox di quest’anno…. li adoro più di altri anni perché stanno davvero facendo molto più di quanto potessi sperare….
      INSOMMA….POCHE CHIACCHIERE… VOGLIO VINCERE QUESTA DIVISION!!!!!!!
      Si è capito? 🙂

      • Luigi

        d’accordissimo! E’ il gruppo l’elemento da playoff quest’anno!

  6. Skuffia

    11 a 1 a fine settimo, ve l’avevo detto che ero ottimista … 😉

    • e torniamo anche a vincere una serie…. vai così!!!!

  7. Davide

    Ah però… vedo che la cara vecchia italian Nation è tornata a dispensare gioia ottimismo e apprezzamenti… Ma, se uno per caso scrive che sono out for the season Hanrahan, Bailey e Miller (nessuna, ripeto NESSUNA squadra mlb ha 3 premium relievers O4S) passa per stronzo? Britton ha lanciato pure bene fin quì, aveva 2 left Gardner e Ichiro, ha completamente sbagliato un lancio, lo slider fuori letale per Gardner rimasto nei pressi, colpa di Farrell?!?!?!? Oh gente, succede eh nel baseball di prendere legni, e Breslow peraltro non è Billy Wagner…
    Ieri notte Tazawa non tiene la solita ormai (colpa di Farrell??) “hold” di un punto; tie al nono ti giochi Morales, QUELLI CI SONO GENTE… Franky fa ridere (colpa di Farrell) ci provi con Villareal…. ricordo che l’uomo è salito al posto di un Rubby De La Rosa indecente, il quale a sua volta sostituì nientepopòdimenoche il Beato Angelico…. Uehara, a mio modo di vedere giustamente, NON LO SCALDI finchè non vai sopra al tuo turno alto, e probabile si disse peste e corna di Maddon, io la penso come loro.
    Ultima: permettemi, CHIUNQUE ha giocato a baseball farebbe esattamente come Victorino. Corri verso un fly sulla riga con un terreno foul di 3/4 metri… Posey e Pence e due sopra… UNA frazione di secondo per decidere, PRENDI l’out è sbracci come puoi…
    Il resto, permettemi, è FANTAbaseball… bello eh per carità, ma non E’ quello between the lines…

    • Davide su Victorino la penso assolutamente così anch’io!!
      Per quanto riguarda l’ottimismo sul division title… bè quello non deriva da oggi… è una mia speranza/convinzione che ho ormai da prima degli ASG.
      PS e se la mia speranza/convizione si dovesse realizzare faccio un monumento a Nava, Carp, Gomes, Koji, Tazawa, Doubront e (incredibile davvero) Lackey per quello che ci stanno dando!

    • mauro

      Su Victorino sono d’accordo sulla premessa: l’Istinto ti dice di fare out. La logica però ti direbbe di droppare perchè entra il 2-2 al 100% e possiamo dare fiducia a Tazawa. La stradea per vincere passa da li, visto che non produciamo run. Da un veterano di quel calibro mi posso aspettare che la razionalità vinca sull’istinto, a meno che mi dici che non sei sicuro del foul, ma non è questo il caso. A parte questo l’episodio è appariscente, ma marginale. Il problema è che la partita avremmo dovuto chiuderla prima, coma abbiamo trovato la maniera di fare stasera.

  8. Riki2314

    Complimenti a Ichiro!!!!!

    P.s e grazie Orioles…..

  9. Salvo

    L’aria di San Francisco direi che per noi è stata salutare.
    Doubront attualmente è il nostro miglior partente, e uno dei più positivi della MLB da diverse uscite.
    Che strana la MLB.

  10. Luigi

    Ottimismo o no, io proprio perchè non mi aspettavo molto quest’anno sono stracontento per come sta andando l’annata, e proprio per questo voglio il primo posto.
    Ma dopo le ultime stagioni (la scorsa a parte) ho sempre la stramaledetta impressione che chiunque, dico proprio chiunque, può raggiungerci e superarci nel punteggio, qualunque esso sia…(ieri sera onestamente sul 6-1 non è che ero tranquillissimo). Che il bambino un pò di sfiga la porta ancora?? bò….

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.