Partorito un topolino ?

Se non altro dal titolo tutti capiranno immediatamente cosa penso del mercato estivo dei Sox. Forse sarò in disaccordo con una parte della bacheca messaggi ma al sottoscritto sembra proprio che se la montagna non ha partorito il classico topolino, non ha certo partorito … un elefante; ci serviva un prima base e ci ritroviamo con un esterno sinistro che forse proveranno di impiegare in prima base … sempre ammesso che guarisca dal malanno muscolare che lo ha fermato ormai un mese fa. Se questo è un mercato di cui essere contenti significa che siamo degli inguaribili ottimisti.

Quindi Kyle Schwarber sia … intendiamoci è un buon giocatore, una mazza mancina che potrebbe fare dei danni a patto che scenda in campo. Chi ha avuto la pazienza di leggermi in questi anni forse ricorderà che ho una smodata idiosincrasia verso gli acquisti di giocatori che hanno problemi fisici; sensazione di insicurezza aumentata dal fatto che Schwarber al 99% giocherà per noi due mesi, non lustri, non anni … DUE MESI; se un giocatore che deve fare due mesi ti salta anche solo 15/20 giorni s’è giocato un terzo della sua presenza a Boston … mah … io resto quanto meno perplesso. Il ricordo di Drew Pomeranz e del “gancio” che ci diede AJ Preller (GM dei Padres) è ancora lì a tormentarmi.

C’è poi la questione del ruolo : “semmai lo proviamo in prima”. Ragazzi … giocare in prima non è come nel calcio quando eravamo ragazzini, quando il meno bravo finiva immancabilmente in porta. Leggendo certi commenti sembra quasi che anche mia madre possa giocare in prima … non è così, non è assolutamente così. Chiaro che la routine possano maneggiarla in tanti, ma l’extra routine ? Per esempio … alcuni giorni fa in parecchi (anche nella bacheca) si sono esaltati per un gran tuffo con presa da parte di Dalbec; siamo così convinti che un prima base messo lì per caso, sia che si chiami Schwarber, Cordero o chissà chi, possa prenderla ? Io ho i miei dubbi. Diciamo che un 4-volte Gold Glove come Rizzo forse la prende più facilmente.

Sul fronte monte di lancio io sono tra coloro che non avrebbero agito sul mercato dei partenti, il nostro rinforzo per agosto deve essere Sale, un po’ perchè DOBBIAMO crederci, ed un po’ perchè sennò come giustifichiamo il contratto folle che Dombrowski gli fece firmare ? E poi aggiungo che Houck ogni volta che lo vedo lanciare mi piace di più. Sotto questo aspetto abbiamo, almeno secondo me, qualche carta da giocare, non siamo in mutande.

Io speravo in un rilievo da “high leverage”, l’acquisto dell’ultimora è (o dovrebbe) essere Hansel Robles. Non credo che ci saranno caroselli di auto per festeggiare la cosa, ma un braccio in più ci serve assai. Molto bene ad Anaheim nel 2018 e 2019, lasciando perdere il 2020 della short season, lo prendiamo da Minnesota che ha messo in atto una svendita da sembrare un outlet. Il suo 2021 da closer è stato abbastanza in salita, da noi dovrà dare un aiuto come setup. Altre volte dicevo della imprevedibilità del mercato dei rilievi, la cosa vale anche per Robles, è un tentativo (a basso costo), si vedrà …

PS – ULTIMORA !!! Sembra ci sia uno scambio con Pittsburgh. Scambiamo Chavis per prendere tale Austin Davis, rilievo anche lui con limitatissima esperienza nelle Majors. Mah …

A fronte di tutto ciò sembra che il team per giocarsi la stagione sia fatto, se dico che le altre della AL East hanno fatto mosse migliori dico un’eresia ? Sono un pessimista irrimediabile ? Diciamo che si continuano a chiedere miracoli in serie al comandate supremo Alex da Puerto Rico. Saluti a tutti !!!

Share

20 thoughts on “Partorito un topolino ?

  1. Per prima cosa credo vada data una risposta alla domanda di Paolo: si, ma certo che si. Forse anche meno di un 🐭. Il nulla cosmico sarebbe espressione più appropriata, rispetto alle aspettative. Le nostre possibilità di vincere la divisione e arrivare profondi in ottobre escono gravemente ridimensionate, se non del tutto annullate.
    L’unico motivo che mi viene in mente per questo atteggiamento così incoerente è che la storia del recupero di Sale, almeno per questa stagione, sia una fake news. Mi spiego. Io considero la ns rotazione inadeguata per ben figurare nei playoff. L’unico che offra garanzie è Eovaldi, gli altri balbettano. Purtroppo né E-Rod né Pivetta hanno dimostrato una continuità rassicurante e Perez, …. beh dopo stanotte devo aggiungere altro?
    con l’innesto di un Sale al meglio e un uso oculato di Houck, che può dare quattro inning di livello, forse potevamo sognare. Ma se manca il presupposto principale cosa farebbe il FO? Esattamente quello che ha fatto. Nulla. Un nome noto, con una gran mazza per vendere qualche biglietto in più e un paio di scartine per movimentare il bullpen, che tanto non sbagli mai.
    Spero tanto di essere stato disfattista, davvero, lo spero con tutto il cuore, ma il cervello resta scettico.

  2. Vorrei partire dal “pigiama-party”, chiacchiere e titoloni sui giornali sportivi, imbottire (ulteriormente) una squadra di battitori è una scelta detestabile concettualmente e spero che ancora una volta gli si ritorca contro … Ciò detto vorrei ricordare due punti interrogativi del 2018: Kinsler? Pierce? Se dietro le acquisizioni c’è un disegno, lo sapremo dai risultati (a meno che qualcuno non abbia il cell di Alex Cora 🙂 ). I dubbi che solleva Mauro sono pienamente giustificati dalle incertezze su Sale, io faccio la parte dell’ottimista e ipotizzo che, come Cora ci ha portati (inopinatamente) primi al giro di boa, ci sia in atto un piano per il secondo lato ….
    GO SOX !!!!!

  3. Una cosa mi fa sperare: dovevamo essere, secondo le indicazioni di inizio stagione, a giocarci l’ultimo posto come record negativo mentre invece siamo al primo posto attuale della division.
    Voglio essere ottimista, dar fiducia a Cora e ai suoi e provare a sperare in un finale di stagione che ci dia soddisfazioni; se non sarà così pace ma che c’è di male a essere positivi? 🙂

  4. Le nostre aspettative oggi o forse ieri sono ben diverse di quelle dichiarate alcuni mesi fa e ricordo che temevamo tutti questo frangente della stagione che ci vedeva affrontare le nostre dirette concorrenti di division.. ebbene se riusciremo a superare indenni o almeno non con le ossa rotte questo parte della stagione non ritengo impossibile calendario alla mano il resto del nostro cammino.. sempre Go SOX

  5. Credo che la proprietà e lo staff, per quest’anno, vadano avanti secondo la legge del grasso che cola, cioè tutto quello che viene è grasso che cola. Ci siamo divertiti sino a due giorni fa, la ripassata a Fenway che ci siamo presi dai Blue Jays l’altro ieri credo che sia, insieme al mercato inesistente, il segno della discesa che comincia… Se faccio un ragionamento tra me e me con queste forze non credo che arriveremo neanche a giocarci la WC, ma i ragazzi che vanno in campo spero mi smentiscano a suon di W.
    Go Sox!!!

  6. La squadra è questa e si andrà avanti con questa. A inizio stagione nessuno pensava ai Red Sox piazzati dove sono adesso. Le partite vanno giocate una per una e puntiamo a vincerle una per una. Dove ci può portare Cora? Penso meglio di dove ci porta il FO. Certo le carenze ci sono, ma c’erano già mesi fa. Abbiamo giocatori che possono ottenere risultati impensabili. Puntiamo al massimo e un po’ più del massimo. Go SOX!!!!

  7. Winner: Boston Red Sox

    Even before the deadline period, we knew that the biggest upgrade Boston was likely to make will happen when Chris Sale returns from the injured list and resumes his place as the Red Sox’s unchallenged ace.

    Beyond that, it was a measured deadline approach for Chaim Bloom. But in landing the one additional bat his lineup needed in Kyle Schwarber, the Red Sox checked off the most important item on their deadline to-do list. Also, Hansel Robles is the kind of veteran reliever contending teams love to acquire, though his addition is a bit of a letdown after rumors suggested a possible reunion with Craig Kimbrel.

    • Secondo me è stata una settimana di scambi assurdi, con squadre che hanno smantellato come non mai e squadre che hanno sacrificato prospetti per affitti di tre mesi.
      E poi ci sono i Dodgers che ormai sono fuori controllo e fuori concorso…

  8. Se mantieni la calma mentre tutti intorno a te hanno perso la testa, probabilmente non hai capito qual è il problema! (Woody Allen)
    Ha ragione Skuffia, la deadline trade questa volta è passata come un ciclone, anche perchè questa volta era una vera deadline e ora non c’è più modo di rimediare. Tutti i contender ne hanno approfittato per rafforzarsi, gli altri per fare un profondo rebuilding. Anche coloro che nessuno avrebbe criticato se avessero tirato i remi in barca (ATL, TOR, PHI) hanno investito come se non ci fosse un domani.
    In mezzo a questo turbinio quelli che il 29 erano leader della AL east e condividevano il miglior record nel baseball, invece, hanno scelto un’atteggiamento di olimpico distacco del tutto incomprensibile.
    Io ho provato a darne un’interpretazione volutamente maliziosa (per sfogare un po’ di malcontento), ma nei commenti visti in giro non ho trovato nessuna altra spiegazione minimamente razionale. Diciamo che non si sono accorti di avere un problema?
    Prima della scadenza c’erano voci che davano Chaim Bloom in procinto di prendere fortii rilievi come Kimbrel, Kennedy, Rodriguez, oppure starter come Berríos, Gibson, Heaney o addirittura Lester. Tutti questi giocatori sono stati effettivamente scambiati ma hanno finito per andare altrove. Per noi nulla da mettere sul piatto per cercare di fare bene nella serie decisiva della stagione. Davis stanotte ha esordito, non riuscendo a rimediare una situazione complicata da Ottavini e tenerci in partita per l’ultimo inning. Diciamo che non sarà un ricordo indelebile.
    Non sembra che l’atteggiamento del FO abbia galvanizzato la squadra. Dopo che Eovaldi ha sprecato il vantaggio iniziale, siamo tornati sotto con un fuoricampo di Dulbec (non le tocca molte, ma quando lo fa può fare danni!), ma poi abbiamo sprecato due colossali occasioni per chiudere.
    Era la partita da vincere. Stanotte cercheremo di evitare una sweep dolorosa contro una squadra che, allo showdown decisivo, si è presentata più attrezzata. Peccato che al Tropicana non può piovere!

  9. Basi piene e niente punti. Cosa è mancato? Cerchiamo di ritrovare anche un po’ di freddezza. Certo che il primo rinforzo, Davis, è sembrato una debolezza. Tra lui e Ottavino, meglio Workman, anche quello di quest’anno che vale meno di quello che era prima. Se Robles è come Davis i guai aumentano. Vediamo Pivetta cosa fa oggi. Vincere per forza. Go SOX!!!!

  10. Aggiungo anch’io qualche considerazione, in attesa del nuovo post di Paolo. Tutti i commentatori hanno sottolineato la vivacità di questa sessione di mercato e alcuni di loro hanno evidenziato i prezzi alti; per i nostri possibili obiettivi un 1B, un rilevo e se possibile un partente (ma non Scherzer che era sicuramente troppo) i prezzi sono stati effettivamente alti, basti vedere Rizzo, Hand, Kimbrel, Berrios. Ora noi saremmo una squadra in rebuilding mode, anche se la classifica – sia ringraziato il dio del baseball – non dice questo. Ora per un team come il nostro, che ha tra i top 100: Casas 1B (n°29), Downs SS/2B (n°34) e Duran OF (n°85), è difficile possa competere per un partente (basta vedere la contropartita per Berrios) e comunque è comprensibile che ci pensi bene prima di inserire in uno scambio un top prospect.
    Anche in altri trade, che non contemplano necessariamente un top prospect, è comunque difficile competere per i Sox, perché a marzo eravamo considerati il 24° farm system e, viste le contropartite negli scambi prima della deadline, qualche problemino Bloom deve averlo avuto nelle trattative….
    Quello che però trovo francamente poco giustificabile, è che il nostro CBO abbia scambiato Chavis per Austin Davis, il quale se si tolgono 3.2 inning dello scorso anno, ha numeri davvero scarsi e non so quanto giovi il fatto che sia FA solo nel 25…

  11. Quattro L in fila purtroppo. Non riusciamo a fare punti, anche se in base ci si arriva. Dalla trade niente di buono, ma il ragionamento della dirigenza è ovvio, siamo primi con questo roster, non serve altro. Paradossalmente i buoni risultati della prima parte della stagione hanno impedito di avere degli innesti positivi ora che serve. Abbiamo carenze in attacco e buchi sul monte, però siamo secondi e non quarti nella division, almeno per ora. C’è il miraggio Sale, ma da solo non può fare il miracolo. Siamo sempre dalla parte dei nostri, ma per loro è dura e sarà dura. Vinceremo le partite possibili e i conti si faranno alla fine. Go SOX!!!!

  12. Caro 2five34, mi dispiace dissentire ma a me il ragionamento che tu attribuisci alla dirigenza veramente non mi sembra così ovvio come dici.Oltre a me sembra che anche i FO di squadre come i CWS, SFG, NYM che conducono la propria division non lo hanno ritenuto tale e hanno investivo decisamente per migliorare le proprie chance nei playoff.
    Temo che il disimpegno sia stato interpretato come una prova di sfiducia verso la squadra, vista come un gruppo strutturalmente deficitario e non migliorabile con un paio di innesti. Non credo che questo messaggio possa aver contribuito a galvanizzare ragazzi. E infatti abbiamo nelle tre sfide del Tropicana, mai si è manifestata la cazzimma che finora ci ha sorretto. Al contrario nei tre finale di partita abbiamo piuttosto deluso. Speriamo sia un caso e che sia dovuto solo alla forza dei ns rivali, che alla vigilia tutti hanno abbondantemente sottovalutato

  13. Caro Mauro, grazie per aver espresso così chiaramente il tuo dissenso. Il FO dei nostri ha mostrato che, almeno per quest’anno, considera il risparmio il miglior investimento. Sono d’accordo che le altre squadre pensano e agiscono in modo diverso e curano le chance playoff che hanno. Noi, se continua così, rischiamo di essere primi nella statistica dei LOB in terza base.
    Spero di sbagliarmi, ma il recupero degli infortunati potrebbe non essere sufficiente. Quattro in fila non le avevamo ancora perse. Ora se i giovani campioni Red Sox ci sorprendono ancora, ai playoff ci arrivano loro e Cora, anche senza niente in più. E se ce la fanno sarebbe bellissimo, roba che solo a Boston può riuscire. Go SOX!!!!

    • Alle fine mi sembra che siamo entrambi d’accordo che questa splendida stagione rischia di finire in un disastro. Purtroppo gli interessi nostri e del FO non coincidono da questo punto di vista

  14. Per curiosità, ragazzi, voi che trade avreste provato ad imbastire?
    PS stanotte mi son sognato che Austin Davis aveva un ERA 2.00 ed era osannato dalla stampa bostoniana

    • Ciao Max, mi piacerebbe tanto avere le competenze per poterti dare una risposta sensata e articolata alla tua domanda, ma non posso. Posso fare solo supposizioni. Credo che la proprietà sia sia trovata a gestire l’imprevista squalifica di Cora e la deludente stagione 2020 impostando un piano di lunga durata basato sui prospetti. Nella squadra tuttavia, anche se priva di importanti elementi, c’è ancora un nocciolo di grandi campioni 2018 che aveva voglia di vincere qui e ora. Questo, insieme all’entusiasmo di alcuni giovani innesti, ci ha portato a un inaspettato primato alla pausa ASG. Quando si è trattato di difenderlo abbiamo fallito miseramente. Francamente non ho proprio capito se il FO non ha proprio cambiato la propria strategia iniziale o se invece ci ha provato senza riuscirci in nulla. Certamente si sono mossi almeno in grande e colpevole ritardo.
      La sweep di Tampa sicuramente rappresenta uno snodo. Speriamo non sia l’inizio di una rovinosa caduta che ci riporti alla casella di partenza

  15. e stanotte i raggetti sfiancati dai nostri hanno subito disfatta dai Mariners…come i pigiamini dai derelitti O’S.. non perdiamo la fiducia e sempre GO SOX

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.