TOP

Stove News n.1

Sarà per la nebbia che vedo fuori dalla mia finestra ma oggi è la prima volta che mi sento veramente in “stove mode”. Qualcosa è successo e qualcos’altro potrebbe succedere da qui al Winter Meeting al quale comunque manca un buon mese. Stagione quindi con un 50% di cose vere ed un 50% di fuffa come è normale che sia in questo periodo. Partiamo dalle notizie vere …

Tra le notizie vere ci sono anzitutto gli ingaggi degli assistenti di Cora, come era logico attendersi è stato un repulisti generale con una importante eccezione, tra i volti nuovi segnalo Ron Roenicke come bench coach, visto che normalmente il bench coach è un po’ il vice-allenatore e la coppia Goodwin / Febles come possessori del box di prima e di terza, visti i disastri occorsi nel 2017 col baserunning i due saranno un po’ al centro di molte valutazioni. L’unico superstite dello staff di Farrell è l’eccezione a cui accennavo prima, ovvero Dana LeVangie che ha oltretutto ottenuto una importante promozione a pitching coach. Dico subito che la cosa mi ha un po’ sorpreso, è vero che come ex-bullpen coach maneggiava anche i lanciatori, ma è anche vero che è stato sempre focalizzato sui catcher visto che compariva proprio anche come “catching coordinator” ed anche nei suoi giorni da giocatore era un catcher, sebbene arrivato al massimo al Triplo A. Insomma … è una cosa un po’ particolare, è come se un squadra di calcio facesse fare l’allenatore dei portieri ad un ex-centrocampista, se vedete gli altri pitching coach dell’American League son tutti ex-lanciatori, come mi parrebbe logico. Non so … da un lato son curioso della cosa e se è rimasto dopo il repulisti significa che è ben considerato, dall’altro lato mi pare una stranezza.

Ci son stati anche un po’ di premi, segnalo un altro Gold Glove per Betts che spero spenga per sempre la possibilità di riportarlo in seconda base, come ogni tanto si sente, abbiamo uno che difende da fenomeno in esterno e direi di lasciarlo lì; son rimasto basito che JBJ non sia stato preso in considerazione anche lui, addirittura non era nemmeno nel terzetto dei candidati, a me sembra un gradissimo col guanto, non dico che Buxton non lo sia, ma JBJ non credo riceva il credito meritato in questi due anni.

Passiamo ai rumors : notizie provenienti ieri da Miami dicono che i Sox, che sembravano in posizioni di rincalzo nella Giancarlo Race, sarebbero in rimonta. Allora … è normale che nel momento che viene posto sul mercato un pezzo pregiato come Stanton, le squadre con ambizioni facciano un indagine, ce ne saranno almeno una decina di squadre che interrogheranno i Marlins; tra parentesi si dice che la contropartita richiesta da Miami potrebbe non essere così esosa, visto che la priorità per la squadra della Florida è abbassare il payroll, un po’ come noi quando cedemmo Adrian Gonzalez, in cambio prendemmo degli scartini visto che l’obiettivo era di liberarci di molta zavorra. Resto comunque perplesso. Due motivi : va bene che Mr.Henry ha dato il semaforo verde per andare sopra la luxury tax ma mi piacerebbe sapere di quanto; l’altra cosa che mi lascia dubbioso che sia un affare è che tra tre anni Stanton avrà l’opportunità di uscire dal contratto, queste cose sono una iattura per le squadre, se Stanton dovesse andare bene rischieremmo di perderlo dopo solo tre stagioni, se invece andasse male il giocatore rinuncerebbe all’opzione e resteremmo con un libro paga molto appesantito.

Questo per il momento è il primo quadro della stove league, la prossima volta mi sa che andrò verso un’analisi delle possibili mosse, visto che di opzioni ce ne sono molte e parecchio diverse, soprattutto verso il mercato dei free agent, io resto dell’idea che quello debba essere il versante verso cui guardare, più che le trades. Negli ultimi anni abbiamo ceduto troppi giovani delle Minors e francamente non credo i Sox facciano bene a cedere quel poco che è rimasto.

Share

5 comments. Leave a Reply

  1. Xtf.

    nel CF JBJ è una categoria superiore, un grave errore ignorarlo ….

    • simone

      Bradley è probabilmente il miglior difensore della lega ma è anche uno dei peggiori battitori del pianeta, considerando che sia Betts che Benintendi possono giocare al centro non starei a preoccuparmi della sua dipartita. Anzi se dovesse essere parte della contropartita per arrivare a Stanton mi offro di accompagnare lui e l’olandese a Miami

      • Xtf.

        Insieme a Jbj, pensavo proprio a Xander e alle rispettive hitting streak della primavera 2016; tanto valgono e se viceversa non battono come successo quest’anno, e contemporaneamente, è doveroso pensare a responsabilità esterne.
        Non ipotecherei il futuro per Stanton, ci basta un buon DH! Il che ci porta, oltretutto, a ragionare del futuro dell’indolente recidivo Hanley ….

        • Simone

          Ma guardando le voci che circolano sulle richieste di Martinez ci ritroviamo alle cifre di Stanton o quasi e comunque con il rischio che Martinez non si sistemi fino a Febbraio come buona parte dei clienti di Boras . (che ha anche Xander tra le sue fila e che quindi 99% non tratterremo nelle prossime stagioni)
          A parte Hosmer o Moustakas (il secondo comporterebbe uno spostamento di Devers in prima …dato che obiettivamente difende malino per stare in terza) le altre soluzioni che si trovano sul mercato hanno numeri che a parte eccezioni di un anno sono quelli di Moreland o giù di lì ma costano il doppio se non il triplo (leggi Santana) .

          • Xtf.

            sarebbe una grande opzione avere Rafael in prima, se si adattasse; con Moustakas in terza ci basterebbe, chessò, un Travis Shaw per rifare Giancarlo con una somma 🙂 Sì, pensavo a Moneyball …

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>