28 thoughts on “2013 American League Champions

  1. Ragazzuoli, fatemi fare un po’ lo sborone, ma io l’avevo scritto la mattina del 17 che bastava essere lì lì al settimo e poi legnare i rilievi! 😉 🙂

  2. Grandi, grandi grandissimi!!!
    Mi spiace solo non poter far le notti con voi per motivi di lavoro, ma leggervi la mattina è comunque una goduria!

  3. Per motivi di lavoro non sempre si puo stare svegli…ma cavolo..é da stamattina che mi guardo gli highlights..ma che abbiamo fatto!!!piu che altro se la perdevamo per la scelta di farrell di mettere morales che non so da dove l abbia tirato fuori…

    • A boccia fredda devo dire che è fantastico il tuffo di Fielder a 1 metro dalla terza base, ovviamente dopo la giocata immensa di Pedroia…

      • lui non è nuovo a tuffi impensabili per la sua mole, ma ho avuto l’impressione, rivedendolo, che sia inciampato; più che un tuffo, si gira e si “allunga” … o forse sperava in un “contatto” con Bogaerts ….

  4. Riguardando il CG una volta tornato persona quasi normale, penso che la chiave vera della partita e stata la bb a Bogaert nel 7o ( ehm… era ball? ) e il metro che è mancato al doppio di VMart sul muro a basi piene….poi, al solito, quando si vince si dimentica Morales, gli slump, e quant’altro.Farrell è bravo e fortunato, e non si può chiedere di meglio

  5. Mi ci trovo…..
    The phrase, “team of destiny,” obviously leaves much to be desired, especially among sabermetricians. But if you ask most Red Sox fans, they will tell you that this team is defined more by its character, resilience and overall unwillingness to give in — all intangible aspects of sports — than it is by any specific area in which it excels on the diamond.

  6. Ciao a tutti, sono Paolo.
    Sono 2 anni che vi seguo in questo nostro meraviglioso “club”.
    Dal maledetto e ormai lontano settembre 2011.
    E proprio per questo non mi sono mai fatto vivo, perché per molto tempo ho temuto che la mia presenza avesse potuto portare sfiga alle nostre Calze Rosse, dal momento che, come ho conosciuto questo blog le cose hanno iniziato ad andar male fino a precipitare nella partita contro gli Orioles, in cui Papelbon ha fatto entrare 2 punti al 9º inning. Contemporaneamente i Rays sono riusciti a superare gli escrementi newyorkesi al 12º inning… e noi a casa!
    Solo oggi sento che è finita un’altra maledizione.
    Qualunque possa essere il risultato contro i Cardinals… mi sento felice.
    A marzo neppure nei miei sogni pensavo di essere qui.
    Ho lottato assieme a voi, in trincea di notte. Nonostante il mio lavoro mi obblighi a caricare la sveglia prima delle 2 di notte. Ho passato gara 3 (W – Lackey / L – Verlander), sveglio. Quando è suonata la sveglia ero ancora in piedi a festeggiare. Non ho dormito. Ora sono stato ripagato di tutto.
    Grazie Red Sox!
    Grazie Paolo!
    Grazie fratelli di trincea!

    • Grandissimo Paolo, questa è per tè, per me e per tutti quelli che hanno sofferto le pene dell’inferno (baseballisticamente parlando) da quel maledetto settembre 2011, la fede estrema in questo club è stata ripagata alla grande.

  7. Ragazzi… io sto in anzia per gara 7 e nemmeno verrà giocata. Sarà dura rientrare nella normalità. In questo periodo è come se avessi un’identità segreta, di giorno sono Peter Parker e di notte … beh di notte cose turche.
    Gara 6 è stato il festival degli errori. Farrell in primo luogo, perchè si è fatto imporre il cambio di Buchholtz dalle circostanze e non l’ha pianificato. O meglio l’ha pianificato e poi ha cambiato idea in un momento di poca lucidità. Fielder e Iglesias ci hanno dato una bella mano. Anche Leyland ha ritardato il cambio del partente. Certo, si dirà, con quello che aveva a disposizione. Ma anche il bullpenn avversario era individuato come un problema. Farrell, evidentemente, ha saputo trarre il meglio affidando compiti cruciali al momento opportuno. Voi avreste lasciato Tazawa con Cabrera in gara 5? Io no, ma avrei fatto malissimo.
    Degli errori arbitrali è meglio tacere, ma anche il classificatore ha sbagliato, secondo me. Non si attribuisce errore a un lancitoatore (Workman) che deve scendere di tre passi dal monte e non ha il tempo di assistere in prima. Hunter ha fatto un bel bunt valido, secondo me.

  8. Anch’io sarei felice lo stesso, perché questa cavalcata me la sto godendo tutta, ma un’altra finale persa come è successo ai Bruins no dai! 😉

  9. Qualche riflessione:
    1. Morales come Pentangeli, Davide sei un genio, già me lo immagino nella vasca da bagno..
    2. Oggi riguardavo la mia copia celebrativa del 2007 di Sport Illustrated, in copertina campeggia Beckett, BECKETT. Sembra passata un’eternità ma ci siamo ancora.
    3. Questa volta l’abbiamo scampata bella, ma cosa sarebbe successo se avessimo perso? Spero in un po’ più di lucidità nelle WS da parte del nostro coach che non sempre mi è sembrato lucido. Anziché dover subire gli eventi e poi porre delle toppe cerchiamo di governarli per tempo, specie i cambi dei pitcher, senza proporre ancora gente impresentabile a certi livelli.
    4. Alternerei Lackey a Buchholz nelle WS, Lackey è più fresco e Buchholz avrebbe più tempo per lavorare, magari per arrivare in buone condizioni ai 90 lanci.
    5. La serie con i Cardinals temo sarà più difficile. Anche loro sono una SQUADRA, e non sarà facile spuntarla, cerchiamo di far valere subito il fattore campo. Trovo però giusto che si scontrino le due squadre con il miglior record della AL e della NL, degna conclusione di questa stagione. Anche perché sia noi che loro veniamo fuori dalle division più rognose, e ce la meritiamo.
    6. Bogaertz potrebbe essere un fattore per noi. Ha una disciplina al piatto e una calma anche nei momenti più complicati da vererano consumato. Dispiace per Middle ma può tornare utilissimo sia come PH che come PR. Drew è troppo importante in difesa in questo momento, ma nelle partite a St. Louise farei un pensierino a far giocare Middlesbrough in terza e Bogaertz come SS. Già avremo il pitcher in battuta, regalarne un altro non c’è lo possiamo permettere.
    7. Tempo fa, prima della fine della RS, dissi, in barba alla scaramanzia, che avremmo vinto noi le WS perché quest’anno siamo la squadra migliore e negli sport di squadra vincono le squadre. Poi ho detto che contro i Tigers avremmo vinto 4-2. Se non c’è due senza tre, spero di prenderci ancora. Non so quanto, ma sono fiducioso per la vittoria finale!
    8. Un ultimo sforzo.. Go Sox!!!!!!!!!!!!!!!

  10. e’ tutta la stagione che aspettiamo questo momento……dai cazzo Red Sox…non ci credo ancora!!!!!
    Peccato per gli orari difficili da assocciare con lka sveglia alle 5:00 per andare al lavoro..ma ce la posso fare per godermi qst world series…e ce le siamo guadagnate e meritate tutti noi della Nation, anche noi qui in italia che siamo tanti e sempre accanto ai nostri Red SoX.
    Let’s Go Red Sox

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.