Boston Red Sox – 2013 World Champs

Sono così emozionato che non so nemmeno cosa scrivere. Posso solo dire che questa squadra ha scritto una pagina che tra molti anni i giovani di oggi diventati nonni racconteranno ai nipotini.

Racconteranno di Big Papi, un Re a Boston 250 anni dopo la partenza degli inglesi, racconteranno dell’Hawaiano volante il killer sorridente, di Pedey che si tuffa, di Gomes e dei suoi elmetti, del Navajo che ci saluta alla grande, di Lackey che due anni fa volevamo fucilare (io compreso) e che oggi riceve i cori di tutto il Fenway, di un piccolo giapponese che arriva sì e no a 90 miglia ma che nessuno riesce a battere, di Lester che rimane impassibile anche dopo aver vinto l’anello, racconteranno perfino del poliziotto Horgan che ormai firma autografi come una star di Hollywood.

Ma soprattutto racconteranno di una squadra, nella più alta accezione del termine. Io non credo di aver mai visto, non dico nel baseball ma nello sport o forse nella vita in generale, un gruppo di persone remare così … tutti dalla stessa parte. Spaventoso. Chi ha assemblato questa squadra tra dosi abbondanti di scetticismo (il mio compreso per quel nulla che conto) merita un credito infinito.

Due cose per chiudere : vi metto qualche foto che il nostro Sal da Boston m’ha mandato in direttaimage7 Fratello … goditi la serata

image6

Ma soprattutto vorrei ringraziare tutto il piccolo popolo della bacheca messaggi, vivere assieme a voi questo ottobre folle, fatto di sveglie impossibili, di occhiaie, di notti rubate alle famiglie è stato impagabile. Non credevo che vivere una passione sportiva assieme ad altre persone, seppur lontane, potesse essere così gratificante. Vi adoro

E ricordate vi che .

I RED SOX SONO I CAMPIONI 2013 !!!

Share

44 thoughts on “Boston Red Sox – 2013 World Champs

  1. Grazie Red Sox e grazie Blogger per averci accompagnato quotidianamente, o quasi, in quest’annata che non dimenticheremo mai.
    Un’accenno a Lackey che dopo essere sceso all’inferno dei gradimenti va in paradiso con la vittoria di oggi ma soprattutto con il suo inning come rilievo in gara 4. Senza fare retorica, nell’anno del vile attentato alla maratona di Boston, potremmo dedicare un BOSTON STRONG a tutti coloro che non dimenticano!

  2. Che serata vissuta in diretta!!
    Dopo 1 ora e mezza a sonnecchiare sono di nuovo sveglio.

    Oggi si festeggia!
    Unica analisi: l’esperienza conta eccome, e così se in gara 2 e 3 è stato Salty a rimetterci, stasera è stato ben più grave il ruolo di Wacha, letteralmente preso dal panico.
    Lackey, invece, vincitore di una W grande come una casa: nonostante la difficoltà non voleva più andare via dal monte. Che differenza abissale di personalità!!
    Grande Farrell, perchè chi vince ha sempre ragione; ma, nel mio piccolo, non capisco come gestisca il bullpen. Personalmente vorrei stare molto meno in ansia verso il 7 inning, e preoccuparmi meno di chi va a fare il reliever.
    Per il resto abbiamo visto di tutto. Papi che non l’hanno fatto giocare ma accumulava run, Ellsbury che giocava a “ce l’hai”, Shane e Drew che rispettano l’avr che avevano nella season, Pedroia-sicurezza (nonostante l’errore), ecc.

    Nella storia.

  3. Immensi!!
    Una gioia indescrivibile!!
    Lo ricorderò ai miei figli: papà vi ha portato al Fenway! Scrivetelo sulla lapide.
    GO SOOOOXXXXX

  4. …e non dimentichiamoci di Alfredino Aceves e delle traduzioni in finlandese ahahahahahah

  5. Che emozioni!! Che gruppo!! Io non scrivo quasi mai ma seguo il blog assiduamente. Grazie a Paolo per il bel lavoro che porta avanti e che mi da la possibilità di seguire i miei Sox in compagnia di altri connazionali.

    GO SOOOOOOOOOOOOOOOOXXXXXXXXXXX!!!

  6. Grande Paolo e grande tutta la Nation!!
    Dopo il mio totale e scaramanticissimo silenzio posso tornare a scrivere. Che emozioni, da tifoso Red Sox è la prima volta che assisto alla vittoria dell’anello.
    Quanto ne è valsa la pena dopo un mese riprendere il fuso orario di Boston. Che squadra, che giocatori…..
    Mi sono commosso a fine gara al momento dell’abbraccio tra Pedey e Drew.
    Grazie a tutti quanti voi della compagnia e dei vostri commenti!!!!!!
    Grazie anche ai Troll che ci hanno portato fortuna!!!!!!!!!
    P.S. Ora non resta solo che trovarci a festeggiare tutti insieme con 16-18 litri di birra a testa!!!!!!

  7. Ci si può commuovere per una squadra di baseball di una città lontana km e km da dove abiti? Non lo so, a me succede, è successo stanotte e adesso rivedendo gli highlights, ancora. È una malattia grave? Che dite? Grazie alla nation, siete insostituibili a non far sentire soli i membri del tifo. Grazie al blogger per averci riunito e per scrivere meravigliosamente bene lo spirito di Red Sox. Adesso vado al lavoro, non capito una cippabe penserò tutto il giorno a quella fantastica squadra. p.s. Sono in un albergo pieno di giappi, al primo che incontro chiederò se conosce koji…. Se sì lo abbraccio

  8. Grande Luigi.
    Si. Si può. Da solo, davanti alle immagini di sky con le lacrime che scendevano copiose.

  9. Immensi ragazzi, questa annata non la dimenticherò mai!!!
    Grazie a Paolo e grazie a tutti voi per la piacevole compagnia.

  10. grande vittoria cavolo!!!siamo arrivati fino alla fine e abbiamo vinto alla grande perchè come dice salvo(mi pare)siamo i piu’ forti!!!mi sono entusiasmato stanotte nel vedere le “palle” di lackey che dopo una grande prova non voleva scendere dal monte!quel lackey che volevamo fucilare due anni fa come dice paolo!!!un plauso a tutta la squadra..tutti tutti!!!!ora non ci resta che organizzare una birrata commemorativa a metà strada per tutti…che so…a bologna????:)un saluto nation!!!

  11. Considerando il poco sonno di stanotte siamo parecchio fuori di testa, ma è bellissimo sapere che ci sono tanti altri che fanno il tifo insieme a te. Il settimo inning mi ha fatto sentire freddo e ho acceso il riscaldamento, ma forse era l’ora e neanche me ne rendevo conto. Grande vittoria perché gli avversari erano fortissimi e non hanno regalato niente. Grazie a tutti i giocatori e grazie a questa meravigliosa italian nation e in particolare al curatore del blog.

  12. Finalmente anch’io sono riuscito a festeggiare una world series visto che è da due anni che seguo assiduamente i calzini rossi e una gioa cosi immensa è indescrivibile .faccio notare che abbiamo vinto contro una degnissima squadra il che ci onora ancor di più di essere campioni del mondo.Adesso godiamocela tutta fino al nuovo spirng training

  13. Ricordiamo sempre chi sono i RedSox ragazzi, e pensiamo a quale generazione fortunata apparteniamo!
    C’è tantissima gente che è nata, vissuta e morta, seguendo sempre questo team e ricevendo soltanto cocenti delusioni dalla Curse!
    Noi invece già abbiamo visto 3 vittorie. Che ingordi che siamo, e non ci vogliamo certo fermare!!

    • Certo che no! Ma che diceva lackey? ‘Is my guy’ ? Un grande che guadagnato applausi sulla sua pelle…

  14. Un ringraziamento di cuore al blogger per lo straordinario lavoro che fa dando modo alla Red Sox Italian Nation di aggregarsi in un luogo.
    Oggi l’analisi del gioco non conta nulla, contano solo le emozioni che uno sport epico, romantico, carico di storia e bellissimo come il baseball sa dare ed i Boston Red Sox rappresentano tutto ciò nella maniera più alta.
    E contano le emozioni, la commozione e la felicità che la nostra squadra, i nostri Red Sox ci hanno regalato in questa post season fino al successo finale, CAMPIONI!. Nostri anche sé siamo lontani migliaia di miglia.
    GO SOX!

  15. Ok… buona giornata (e CHE giornata…!!!) a tutta la Nation!!!Sono Andrea da Genova, vi seguo da sempre, ma non ho mai commentato, ora voglio condividere con voi questi momenti incredibili!!!la mia passione per i red sox nasce agli inizi degli anni 2000 conseguenza del mio amore quasi viscerale nei confronti della città: la magia, la storia, la cultura, il saper essere moderna ma al contempo legata alle proprie tradizioni, ai propri eroi, sportivi e non… questo per me è Boston e avvicinandomi al baseball grazie a mio zio, ho capito che i red sox incarnano tutto questo, come, e forse di più della mia passione da sempre: i Celtics…
    In questi anni ho “conosciuto THE CURSE”, ho gioito per la sua fine, ho visto una squadra sempre ai vertici, ho festeggiato ancora, poi sono iniziate le delusioni… ma tutto questo sempre da solo, senza nessuno con cui poter condividere questa passione…
    Poi è arrivato Paolo con le sue pagine, piene di ironia ma mai banali, con la sua conoscenza e la sua preparazione, sono diventati una piacevole abitudine, e ho visto la Nation ampliarsi giorno dopo giorno di gente competente e appassionata,anche se non vi conosco per me oramai siete come una famiglia, è un piacere leggere la vostra message board e sono state anche meno amare le delusioni (epic fail 2011, l’inguardabile 2012)…
    Un grazie doveroso a te Paolo che ci hai riunito, un grazie a tutti voi per questa passione contagiosa,e un grazie soprattutto alla squadra, agli Uomini (prima ancora che giocatori) che hanno realizzato ciò che sembrava impossibile e ci hanno regalato questa gioia…
    Mia moglie mi ha sempre chiesto “ma come fai ad appassionarti così tanto a uno sport e a una squadra così lontani da noi???”non riusciva neanche a capacitarsi della mia barba!!!(ebbene si, anche io…)…bhè in questi playoffs e in queste world series ha capito anche lei cosa significa questa passione…stamattina il suo primo messaggio non è stato “buongiorno amore” o “tutto ok al lavoro tesoro?”, no, mi ha scritto solo CAMPIONI DEL MONDO!!!. Il cuore della red sox nation batte forte anche qui…

  16. Che immensa gioia. Io l’ho vissuta in un albergo di Milano, dove sono dovuto stare per lavoro, tirando accidenti alla wi-fi dell’albergo che era debole. Ne è valsa la pena ……. ragazzi terzo titolo in 10 anni, quando ci sono due generazioni che non hanno avuto il piacere di vincerne uno. Perfettamente in accordo con il discorso del gruppo che tira tutto dalla stessa parte. Fra i tanti momenti decisivi che ci sono in una serie tirata come questa, io scelgo il discorso “carica tutti” nel dug out di Big Papi …… la serie è girata. Fortunatamente ci siete voi ….. da chi racconto la mia gioia in queste ore raccolgo sguardi pietosi ……..

  17. Grazie per tutto quello che fai e che in maniera così coinvolgente ci racconti. Un grazie davvero sentito anche da parte del mio cuore che palpitava insieme a te anche se non in diretta (potenza di Mysky HD). Finchè resisti continuerò a seguirti regolarmente come ho fatto in questi ultimi due anni, io fan dei sox da almeno 20 anni. Questa è stata la vittoria più bella a cui ho assistito in quanto ha vinto una SQUADRA nello sport più individuale fra gli sport di squadra.

  18. “le lunghe barbe gli occhi azzurri e poi LE TUE CALZETTE ROSSE”…..
    ehi Babe, mettiti il cuore in pace,stavolta abbiamo vinto in casa….
    ps.onore ai Cardinals,una squadra di giovani in finale(wacha 22 anni,)….

  19. Grazie Paolo per come ci hai fatto condividere e raccontare la nostra gioia. Condivido l’iniziativa di una birrata in un luogo accessibile.penserei anche a “raccogliere” quanto abbiamo scritto in questi mesi in qualcosa di più cartaceo….. avrete letto “why not us” del 2004….

  20. Beh un ringraziamento speciale a Sal, con una benevola, ma grande invidia per essere lì!
    Per il ritrovo ho sempre glissato, nonostante gli appelli del mitico mauro, perché mi sembra tosta organizzare… addirittura un club?… beh, dai, siamo matti mica da stanotte… sox we can!

    • Max…
      Non si fanno GRANDI cose, se prima non si pensa in GRANDE.
      Dempster racconta del primo giorno di Spring Training, incontra Gomes, che conosceva dai tempi in cui batteva nei Reds: “How are you doing man??” … e Jonny ” Hi Demp, feel great… you know… we’re one day closer to the parade.!!’ (è vera eh?).
      Del resto sentite, per la Costituzione Legale del Club, abbiamo già l’Avvocato…. A proposito… Azz…. Roddy!! Where R U??? Ti hanno rinchiuso??? Immagino una scena del tipo che crolli sbavando e russando ai piedi del Giudice tipo il finto Marchese del Grillo (sosia carbonaro…), e lui. “Ma che fa???? Ma si vergogni!!!! Eppoi… si rada perbacco!!! Cos’è sta barba alla Messner in Tribunale!!!”
      E Rodolfo, solleva mezza palpebra, si pulisce un po’ l’angolo della bocca e sentenzia: “Eminent Judge, ma chekkazzo dice? E’ Napolozzo bello nostro, non un alpinista…”
      Oh, se sei al gabbio ti portiamo le arance eh?

  21. Grazie Paolo ! e su questo non ci piova, lo scrivo pressochè ogni volta, lo ritengo doveroso per attestare quanto ha fatto dando corpo alla Nation/Italia con i suoi bellissimi articoli e con la board dove ci incontriamo e dove ci siamo accompagnati fino a raggiungere l’orizzonte di gloria!
    Mi sono andato a rileggere tutte le schermate degli ultimi giorni e tanti sono i “GRAZIE” che avrei dovuto inviare a tutti voi a commento dei vostri bellissimi messaggi, cari fratelli della Nation in terra d’Italia !!! un abbraccio collettivo dal profondo della mia gioia: grazie.
    Stefano [Stef.]

  22. Esiste un termine diverso da “perfetta” per questa stagione? il titolo a Fenway 95 anni dopo, dopo essere arrivati ultimi la stagione prima e con una squadra (e una società) che regalano ampie aspettative per il futuro…un gruppo unico, come ha giustamente scritto Paolo. Da ieri sera riesco a pensare a poco altro…GO NATION!!!!!!!

    ps: bella l’iniziativa dell’associazione, faccio parte di un sito simile dei Celtics ed è una fantastica esperienza. Ebbene si, non dormo praticamente mai in tutto l’anno XD

  23. Mi piace l’idea di poter costituire un gruppo organizzato della Nation italiana!
    Magari si potrebbero veramente organizzare delle belle cose!
    Io ci sono!

  24. Ciao ancora a tutta la nation. Volevo solo commentare una scena da pelle d’oca di ieri sera (ormai ho rivisto tutto decine di volte). Commovente l’urlo di incitamento quando JF ha deciso di lasciare dentro Lackey e la standing ovation quando se ne é uscito sul serio. Io ho assistito ad una partita al Fenway con John sul monte (era contro gli Angela). Vi assicuro che l’atmosfera intorno a lui era pessima, non appena faceva una bb lo stadio cominciava a mormorare, alcuni più platealmente urlavano. Quello che è avvenuto in questi ultimi mesi è straordinario ed è merito solo suo, del suo carattere, delle sue prestazioni e di quello straordinario popolo del Fenway. OK, commento terminato.

  25. Innanzitutto ringrazio i RedSox di aver vinto gara 6 e di avermi liberato per la serata di Hallowen dall’impegno di gara 7. Certo, tra qualche ora il mio fegato ringrazierà molto meno ma tant’è!
    Prima di uscire, ancora in estasi per la grande stagione e la grande vittoria, sono andato a riguardarmi un poco di post di Paolo e di nostri commenti durante la precedente Stove League.
    Andateveli a rivedere ragazzi e vedete a che livello era il nostro umore e il nostro ottimismo meno di un anno fa. E qualche risata ci scapperà anche.
    Qual’era il nostro giudizio su gente come Napoli, Gomes, Lackey, Lester, ecc ecc.
    Ma una domanda mi attanaglia:
    leggevo in qualche post di febbraio un commento di Paolo alla previsione alquanto ottimistica di Davide circa Lackey comeback player of the year. Paolo dicevi che era più facile che avresti trovato Charlize Theron sul tuo letto. Ora, essendo Lackey pienamente in corsa per questo titolo, se non uno dei favoriti, non è che ci nascondi qualcosa??

    • Da parte mio posso dire che ancora mi ricordo molto bene la prima partita della stagione.
      Il 1 Aprile ho visto un bello scherzetto agli Yankees.
      A parte Lester, mi ricordo di Ellsbury e Iglesias che volavano (come sempre), Saltalamacchia saltava come un grillo, ecc.
      Però soprattutto la faccia da funerale di Sabathia quando l’hanno mandato a riposo.
      Nel 8 o 9 ha cominciato a svuotarsi lo stadio, perchè aveva cominciato a piovere e a tirare vento… o forse perchè era passato un ciclone rosso-calzetta che li aveva bastonati bene 😀
      Allora mi è entrato in testa un sospetto.
      Col passare della stagione il sospetto è diventato certezza.

      • Anche io in quella prima partita allo Yankees Stadium ho avuto la sensazione che potesse essere una bella stagione (ma non cos’ chiaramente) perchè mi sembrava che finalmente avessimo un gruppo di giocatori e uomini veri, io di quella prima partita mi ricordo Koji che tornato nel dug-out distribuisce high-five a tutti, fu una scena bellissima.

    • …abile ed arruolato nella italian Nation … Grazie Paolo per aver predisposto tutto questo…

  26. …abile ed arruolato nella italian Nation … Grazie Paolo per aver predisposto tutto questo…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.