TOP

Pensierini sull’Opening Day

Pensierini buttati giù un po’ a caso su questo Opening Day “a scoppio ritardato”.

  • A parer mio un ottimo Price, sfortunato solo a subire un paio di valide di quelle “con gli occhi” che passano proprio nei soli trenta centimetri che la keystone non può difendere, valide che poi gli sono costati i due punti, forse non economicissimo dati i 100 e passa lanci per chiudere 6 inning ma ben vengano altre partite così. Price deve anche pagare la birra a Betts per quella presa su Rajai Davis (nostro storico eversore)
  • Come sono contento di vedere la nouvelle vague produrre : Betts, JBJ, Swihart che dietro il piatto comincia davvero a sembrare un catcher da MLB (come rimarcato anche da Jerry Remy), ma soprattutto Shaw dal quale potevamo aspettarci anche un po’ di tremarella per un Opening Day che fino a poche settimane fa poteva solo sognarsi e per di più giocato a pochi chilometri da dove è cresciuto. In quanto all’uomo che ha sostituito potremmo dargli un consiglio : “Vamos a comar compañeros”
  • Sembrerò ripetitivo ma … come sono contento di vedere quelli che non fan più da un pezzo parte della “nouvelle vague” produrre tanto : prima di tutto ovviamente il Lider Maximo, ma anche Koji-san. Normalmente la carburazione di Ortiz avviene un po’ a scoppio ritardato, ma sai mai che quest’anno partisse forte. Risultato odierno per Big Papi : una mancata salvezza per Kimbrel … ah già … anche un legno contro il recinto, uno fuori dal recinto e così via.
  • Il debutto di Dave O’Brien dietro il microfono ? Anzitutto non è un vero debutto visto che ha fatto un numero infinite di radiocronache dei Sox prima di passare in TV quest’anno. Un po’ scolastico forse ed un intesa ancora da migliorare con Remy (tipo quando il nostro veterano del microfono voleva fare il siparietto parlando dei vestiti). Io penso che il suo vero valore lo vedremo in quelle partite di scarso appeal con un punteggio tipo 10-1 al settimo inning, in quello la coppia Orsillo-Remy era fantastica, nel tenerti lì anche se in campo si sbadigliava. E poi il sottoscritto, da ex … molto ex-radiocronista di baseball italiano, non può non tifare per O’Brien
  • Quoto un pensiero detto dalla coppia di NESN : nel primo weekend di stagione sarebbe bene giocare in città al caldo o in stadi coperti, Uno scontro come Tampa-Toronto non ha senso visto che i Jays hanno un dome, ancora più ridicoli i Dodgers in trasferta. Evitare partite con un 1°C non sarebbe male, anche per precludere la visione di quei giocatori con delle tutine da sembrare Diabolik.

Una è andata ragazzacci, ne mancano solo 161 … alla prossima !!!

Share

14 comments. Leave a Reply

  1. stefano

    Go box che sia la volta buona x dare a Papi la grande soddisfazione di finire in gloria

  2. Fulvio Cianchelli

    Bel ultimo Opening per Papi. Ma solo io ho avuto una stranissima sensazione quando Price lanciava contro Napoli…. Del tipo “aspetta ma oggi devo davvero tifare Price?”

  3. Salvo

    Avete visto Sandoval in panca? Qui ragazzi parliamo di obesità, derivato quindi da un’alimentazione non propriamente da atleta e di un comportamento, dunque, non rispettoso verso il tuo datore di lavoro.
    Non si potrebbe licenziare per giusta causa?

    • Mauro

      Sospetto che il contratto del Panda sia inespugnabile da questo punto di vista. D’altra parte ha risorse sufficienti per pagarsi gli avvocati che servono a tale scopo. Avremmo maggiori probabilità puntando sulla sclerosi delle coronarie. Per dargli un piccolo incentivo potremmo, tramite sponsor, passargli un tacos ogni valida dei Red Sox (e una sigaretta ogni BB)

  4. francesco ex calciofilo

    Ho visto dal 6° inning in poi, prova più che convincente. Soprattutto se si pensa che l’apporto delle così dette “seconde linee” (o gregari, fondamentali in tutti gli sport) è stato determinante. E con Pedroia ancora sotto tono…Aggiungo con, finalmente, un bullpen buonissimo (e Smith + Rodriguez da recuperare…).
    …la faccia di Boegarts ironicamente sorridente al 7° quando gli chiamano uno strikeout assurdamente in foul mi ha rimesso al mondo nel senso che in altri “sport” se ne sarebbe parlato per ore (era ben visibile a occhio nudo!)…Invece zitti e giocare…(magari qualche prova TV ogni tanto ci sta, ma solo quello…).
    Grazie ragazzi e naturalmente…
    Let’s go Red Sox!!!!

  5. Giacomo Ferrara

    Tanta attesa anche per Clay stasera, speriamo bene!
    PS: avete visto Breslow ieri notte? Incredibile quanto non mi manca!!

  6. franz6201

    …Parafrasando il blogger.. quanti brutti pensieri su Buchholz…

  7. stefano70

    2 pensieri:
    uno per mio figlio Holt! Mi sento orgogliosissimo
    uno per il sempre il solito Buck. Quali scuse quest’anno? Lo teniamo, non lo teniamo? E’ uno che sta per sbocciare, dobbiamo tenerlo!! Si , certo
    Solite cazzate. (told ya)

    salutoni

  8. Max

    Bene Price, Buchholz in stile scorso anno ma con un attacco nel complesso migliore … confesso che a pensare alla rotation mi vengono molte ansie, ma m’impongo di una fiduciosa attesa…

  9. francesco ex calciofilo

    Calma ragazzi, abbiamo perso una partita….siamo in fase di crescita (6-7 è finita….).
    Ieri non l’ho vista però facciamo prima un giro di partite per condannare…poi magari ci andremo pesante ma alla battuta ci sono sempre giocatori MLB….

  10. Capi

    Spero che non si cominci a lapidare Bucholz dopo una partita.

  11. Mauro

    Clay Buchholz è stato un grande giocatore, un eroe, un martire. Il 18 Giugno 2013, con un record di 9-0 (fra cui una no hit) è stato rapito da un’astronave aliena (inviata dell’impero del male geloso dei nostri successi) e sostituito con un clone, pallido epigone del leggendario lanciatore texano che aveva incantato il New England. Le trattative per farlo tornare in patria, sebbene lunghe e laboriose, non hanno ancora prodotto effetti. Sembra che la delegazione diplomatica sia stata ora affidata allo stesso staff responsabile dei marò in India: potrebbe essere un progresso, staremo a vedere 🙂 Trinciare giudizi dopo una sola partita sembra ingeneroso, ma purtroppo sembra proprio lo stesso giocatore visto all’opera nelle scorse due stagioni e Cleveland non mi sembrava proprio una compagine invincibile. Ora nel trittico di Toronto lanceranno Kelly, Porcello e Wright contro avversari sulla carta molto più forti. Non ho buone vibrazioni

    • Davide

      Maurone always on fire… 🙂 -:) 🙂
      Purtroppo Clay ha perso tanto di Stuff e vive quasi solo di Command…
      Quando va sotto nel conto, addio… il legno di Santana è arrivato sul 3-1 con una mozzarella improponibile. Sono d’accordo con la cautela, e ci mancherebbe altro.
      Nell’ Ontario vediamo di legnare, che i conti coi pitcher li faremo fra un po’ (Eddy and Carson are coming…)

    • stefano70

      Sarà ingeneroso, ma ho visto lo stesso Buck dell’anno scorso.
      Se sono ingereroso è perchè mi sono rotto le boline.

      Non si può vivere di ricordi del Buck 2013

Leave a Reply

Your email is never published nor shared.

You may use these HTML tags and attributes:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>