TOP

Soliti sbadigli

Mentre resto estasiato dal livello raggiunto dalle vostre risposte, con frequenti rimandi all’arte della Grecia classica … mamma mia !!! , c’è da segnalare invece che dalle parti del Massachussetts si sbadiglia a più non posso, quando si parla di baseball ovviamente ed i nostri Red Sox in questo momento stanno facendo una certa fatica ad ottenere spazio sui media travolti un po’ dalla marea montante di Patriots, Bruins e Celtics. Sarà interessante vedere quale sarà il contraccolpo in termini di biglietti venduti e di abbonamenti a NESN dopo questa offseason grigia come una mattina nebbiosa nella bassa emiliana.

Il piccolo notiziario settimanale vede prima di tutto l’arrivo di Cody Ross, contratto da un anno, 3 milioni di $ più un po’ di bonus vari qualora raggiungesse certi livelli di presenze nel box. L’inizio di stagione lo vedrà come titolare stante l’assenza di Crawford, poi nel seguito dell’anno dovrebbe alternarsi a Sweeney nello spot all’esterno destro. Buon giocatore, reduce da un’annata un po’ così nel 2011 dopo un 2010 invece sotto i riflettori quando fu importantissimo nella cavalcata vincente dei Giants portandosi anche a casa il titolo di MVP della serie finale della National contro i Phillies. Ross rispetto a Sweeney offre più potenza, forse un po’ meno media ed un po’ meno skills difensivi, in definitiva è il classico solido mestierante che non eccelle ma che completa un reparto, io credo che si possa essere moderatamente soddisfatti di questo arrivo, chiaro che non farà tutta questa differenza e ciò che deciderà la nostra annata non sarà la bravura di Ross, comunque è il tipo di giocatore che piace ai bostoniani, un “blue collar”, di tante mosse strane questa invece entra nell’elenco delle cose che mi convincono.

Dove invece si sta dando “spettacolo” è sul versante starting pitcher. I Sox hanno ingaggiato infatti il 274° pitcher con una carriera deragliata nello spazio di un mese, evento che merita un ingresso in pompa magna nel Guinness dei Primati; ai più forse sarà sfuggito ma sappiate che abbiamo ingaggiato l’ex grande speranza dei Mets John Maine, che non lancia decentemente dal 2009 e che l’anno scorso evoluiva a Colorado Springs in AAA quando i Rockies a giugno gli diedero il benservito non ritenendolo nemmeno più in grado di lanciare in Triplo. Un altro dinosauro quindi per la nostra collezione che ormai supera per importanza quella dello Smithsonian. Tutto ciò mi sembra ridicolo, ci saranno più lanciatori bolliti al nostro training camp che granelli di sabbia nelle spiagge in Florida, cosa potrà darci di buono Maine ? Non lo so … forse è stato preso perchè è giusto che una squadra del New England abbia in formazione uno con un cognome che rimanda ad uno stato del New England e peccato che non esistano anche John Massachussets e John Vermont.

A parte gli scherzi, l’unica cosa che conta è che tra poco si riparte e comincio ad averne voglia, tra 20 giorni riapre il camp e tra 35 ci saranno le prime partite nel nuovo stadio gioiellino costruito per i Sox a Fort Myers con tanto di replica esatta del Green Monster. Che poi la squadra sia in grado di trasmettere emozioni positive è tutto un altro discorso.

Share
Read More
TOP

Continuo a non capire

C’erano poche certezze nei Sox versione 2012, una era la posizione di shortstop : Scutaro titolare fisso vista anche la partenza di Lowrie, in attesa che Iglesias maturi. Bene … da ieri questa certezza è andata al diavolo visto che Scutaro è volato a Denver per giocare nella keystone con Tulowitzki ed in compenso ci siamo presi in casa il lanciatore destro Clayton Mortensen che se conoscevate vuol dire che siete esperti di MLB più del sottoscritto, io infatti conoscevo Viggo Mortensen (anche se non amo il Signore degli Anelli) e Stanley Mortensen (immenso calciatore inglese degli anni ’40 e ’50), ma Clayton Mortensen proprio no … mi mancava.

In rete si dice che il sacrificio di Scutaro servirà per reperire i soldi per prendere un pitcher (Oswalt ?), comunque se siamo messi che un contratto come quello di Scutaro sposta i soldi che ci servono necessariamente altrove significa che siamo messi male, significa che John Henry ci sta dando su e che si preferisce indebolire la squadra, avere come interbase Punto o Aviles significa indebolire la squadra, piuttosto che spendere 6 milioni. Altra cosa … la tempistica : ci serve un pitcher, depotenziamo un altro ruolo per avere la disponibilità e ce ne accorgiamo il 21 gennaio ? Quando ormai il tavolo dei free-agents offre solo i rimasugli ? Mi sia consentita una cosa ulteriore : da tempo scrivo qui che la rotation non offre certezze, ma se il rinforzo deve essere Oswalt mi tenevo Scutaro e la rotation traballante. Oswalt è molto in là con gli anni, ha avuto grossi problemi con la schiena l’anno scorso (alè …) e non ha mai lanciato in American League, mi dicono spesso che non prendo partito in anticipo, stavolta lo faccio : Oswalt è la toppa peggiore del buco.

Altra notiziola : siamo a gennaio e perdiamo già giocatori per infortunio. Crawford deve farsi operare al polso e non sarà pronto per l’Opening Day. Cominciando a girare la mazza dopo Natale (prassi usuale per tutti i giocatori), ha sentito del dolore al polso sinistro che già lo aveva disturbato durante la stagione e dopo una visita non s’è potuto fare a meno di operarlo. Come dice il mio blog americano preferito : “Paragonata a Crawford anche la firma di Lackey sembra buona.”

Ho parlato tanto di interbase e purtroppo è arrivato il momento di salutare Orlando Cabrera, l’interbase degli immortali Idiots del 2004, che appende le scarpe al chiodo. Orlando ha giocato solo tre mesi coi Sox, ma rare volte s’è visto un giocatore incidere così tanto in così poco tempo; lo adoravo e la sua mancata conferma dopo l’anello del 2004 per prendere Edgar Renteria mi fece andare in bestia, da quel punto poi è cominciata la girandola di shortstop, girandola che persevera viste le ultime notizie. Avevamo Cabrera, ma non rientrava nei canoni sabermetrici tanto amati da Theo e così si cominciò con Renteria, Gonzalez, Lugo, Lowrie. Ti venisse ….

Goditi la pensione Orlando ...

Ultimo tema del giorno che prendo in prestito dalle vs. risposte. Quanto valgono i Sox ? Ci sono gli ottimisti (capitanati da Davide) ed i pessimisti (capitanati da John Grady Cole). Mi sbilancio (miracolo !!!!) e metto il mio parere. Questi Sox mi sembrano lievemente più deboli di quelli dell’anno scorso, non vedo nulla che rappresenti un minimo di reazione al disastro di settembre, anzi sembra tutto un ridurre l’impegno della proprietà ed uno smarcarsi progressivo che lascia poco spazio all’immaginazione anche per gli anni a venire. Forse gli impegni in giro per il mondo cominciano ad essere troppi viste anche le palate di sterline buttate nel WC per il Liverpool per ottenere una squadra men che mediocre anche lì. Non lo so … non vorrei che i Sox nei piani di Mr.Henry siano diventati le formichine risparmiose per permettere alla cicala Liverpool di scialacquare poi molti soldi. Per chiudere … chiaro che dire oggi quante vittorie faranno i Sox è un bel quiz : Crawford potrebbe avere una riscossa, ma semmai Ellsbury potrebbe calare di rendimento, Youkilis potrebbe tornare in palla ma semmai un altro potrebbe andare incontro a tanti infortuni. Chiaro … dire oggi questo significa un po’ tirare ad indovinare. Comunque dico la mia : se l’anno scorso furono 90 vittorie, con questa squadra ne vedo 85 … e spero tanto di sbagliarmi perchè nella AL East con 85 vittorie non si va da nessuna parte.

PS – In questo momento su Canale 5 stanno trasmettendo “l’amore in gioco” . Ci sono i miei Sox : Pedro & Manny, Millar & Mueller … oh nostalgia canaglia

Share
Read More
TOP

C’è chi si muove e chi sta fermo

Bisogna ammetterlo … volente o nolente avevo cominciato ad accettare l’immobilità dei Sox ed il motivo era che i vicini di casa che abitano a tre ore di treno verso Sud erano anche loro immobili come un semaforo. Non credo che sia un peccato che i Guelfi diano anche un’occhiata a quello che combinano i Ghibellini, noi non facevamo nulla o quasi, loro facevano ancor meno; noi abbiamo dei buchi in formazione ed anche loro avevano dei buchi. Gli ultimi tre giorni hanno mandato a entreneuse questi miei pensieri. I nostri vicini di casa avevano dei dubbi sul monte ed hanno preso un free-agent di buon livello come Kuroda ed un grande prospetto come Pineda (rinunciando a Montero … d’accordo), noi per provare di chiudere i buchi sul monte ci siamo buttati sul mercato alla grande prendendo una bella serie di bolliti come Aaron Cook (un bel 6 di PGL l’anno scorso), Carlos Silva (talmente cotto che gli Yankees l’anno scorso non fecero nemmeno lanciare in Grande Lega) e sembre che potremo anche avere nientepopodimenoche Vicente Padilla (8 rilievi in tutto per i Dodgers l’anno scorso causa problemi di salute). Non male come collezione di dinosauri, se ingaggiamo anche un T-Rex ed uno stagosauro probabilmente i Red Sox non andranno più in TV su ESPN ma passeranno definitivamente sul National Geographic o su Discovery Channel.

La domanda si pone : a fronte dei molteplici interessi sportivi in vari continenti, quanto interessano ancora i Red Sox a John Henry & Co. ? Ammetto di essere delusissimo, un’organizzazione reduce da un flop epocale come reazione ha quella di guardare gli altri muoversi, riempendo in compenso l’etere di dichiarazioni inutili come quelle di Bobby V che, detta semplicemente, ha gufato Kuroda in una maniera che non andrebbe mai fatta per evitare di vedersi arrivare poi uno schiaffone (metaforico) il giorno che Kuroda non ci facesse vedere la palla. Non ci siamo … i Red Sox sono o non sono un’organizzazione in lotta per il massimo traguardo ? I Red Sox sanno fare qualcosa di meglio di riempirci le orecchie di “abbiamo piena fiducia nei nostri pitcher” salvo poi prenderne 3 0 4 a costo zero o quasi sperando che possano dare una mano ? Segno che poi tutta questa fiducia non c’è ….

Non c’è molto altro da dire : le uniche notizie sui Sox riguardano acquisti al limite del comico, oppure meritevoli iniziative benefiche, quest’ultime sono cose molto belle … certo, però permettetemi una nota di cinismo : le iniziative benefiche non aiutano a mettere strikeout Pujols o a cacciare un legno a King Felix Hernandez, almeno che nel nebuloso disegno di Mr.Henry non ci sia la previsione di trasformare i Red Sox in una succursale dell’Esercito della Salvezza, chissà … semmai non riceveremo da Bud Selig gli anelli ed il Commissioner Trophy ma forse abbiamo una chance per ricevere dal Re di Norvegia il Nobel per la Pace. Forse miriamo a quello …

Share
Read More
TOP

E se avessero ragione i Maya ?

Abbiamo cambiato il calendario ma non è cambiato l’approccio minimale dei Red Sox a questa off-season. Quindi nessuna notizia ed ormai una sensazione diffusa che il motto dell’anno sia : “prendiamo giocatori buoni a patto che costino pochissimo” , che è un po’ come io dicessi che voglio comprare una Mercedes nuova a patto che costi meno di 1000 euro. Però ricordiamoci che siamo entrati nel 2012 e casomai avessero ragione i Maya sarebbe l’ultima stagione di MLB prima dell’Armageddon. Quali sono i desideri per questa ipotetica ultima stagione ? C’è qualcosa di completamente fuori dalla logica che vorreste capitasse prima che l’umanità torni all’epoca delle caverne (se va bene) ? Ovviamente mi sto riferendo a tematiche legate ai Sox, quindi non troverete cose tipo : “vorrei rimanere chiuso in ascensore con le modelle di Victoria’s Secret”, per quei pensieri ci sono altri siti che stranamente cominciano per XXX … chissà perchè.

Il nuovo Fenway :  avete mai provato la sensazione di pagare un biglietto salato per poi avere il monte di lancio coperto da un bel palo di sostegno che regge il tetto della tribuna ? Io sì … io vorrei il nuovo Fenway, con i nostri tratti tipici tipo il Green Monster, ma senza pali in mezzo alle scatole, cosa che fa parecchio girare i cabasisi. Sarò blasfemo a chiedere che il vecchio venerabile Fenway vada in pensione ? Forse sì ….

Mariano Rivera ai Sox : ma quale Papelbon, ma chi è Bailey, Melancon cos’è ? Roba che si mangia ? Il closer che avrei voluto s’è sempre chiamato Mariano Rovera e due anni fa c’eravamo arrivati veramente vicini. Perchè questa preferenze per uno che sta dall’altra parte della barricata ? Primo perchè uno preferisce sempre ciò che non potrà mai avere e poi perchè sono sempre stato attratto da chi fa il suo lavoro in silenzio senza tanto apparire. E poi passare dalla giga di Papelbon ai Metallica sarebbe stato bello.

Heidi Watney torna a Boston : La nuova field reporter, ancora non si sa chi sia, si troverà a mal partito ed ecco che a metà giugno,  tornerà in Massachussetts alla testa delle sue legioni la dolce Heidi per allietare le nostre serate. D’altra parte una squadra poco entusiasmante richiede entusiasmo in altre zone del campo … Diciamo così

Lackey, Lester e Papelbon a Masterchef : così vedono che esiste di meglio al mondo del pollo fritto americano.

Ben Cherington alla BCE : La notizia che i Red Sox contengono i costi arriva anche a Francoforte, così viene deciso il cambio : via Mario Draghi e Cherington viene chiamato a salvare l’euro. Un istante dopo tutti si ricordano che l’Apocalisse sta per arrivare e quindi salvare l’euro non può essere una grande priorità.

Alla fine la morale qual’è ? Che avevo voglia di scrivere ed essendoci una totale mancanza di notizie mi sono visto costretto ad inventarne delle false, d’altra parte è prassi comune anche nelle vere fonti d’informazione: a Bologna si ricorda ancora di quella volta che il quotidiano sportivo cittadino scrisse di un possibile arrivo di Maradona in rossoblu. Comunque che tristezza questi Red Sox in versione Royals o Pirates, mi obbligano persino ad inventarmi le news …

Share
Read More