TOP

Potere ai giovani !

Volevo riportare un po’ di impressioni di queste primissime partite di pre-season estendendo il tutto con ciò che viene riportato da giornalisti, manager e commentatori vari ovvero da tutti coloro che, con somma invidia, sono a godersi seppur lavorando il sole della Florida mentre il vostro blogger ha passato lo scorso weekend sbadilando della neve. Dico sempre che la pre-season diventa seria dopo due settimane e provare di indovinare le cose ora è come indovinare i risultati elettorali con gli exit-poll, però dai … vediamo cosa è venuto fuori in queste partite.

L’uomo che si gode il suo quarto d’ora di popolarità è Jackie Bradley Jr. ovvero l’uomo che fuor di metafora dovrà sostituire l’anno prossimo Ellsbury, l’impressione che possa già dare un contributo quest’anno cresce giorno dopo giorno; lo stesso Farrell non ha assolutamente escluso che possa far parte dell’Opening Day Roster; come al solito in questi casi ci sono i due partiti : quelli che vorrebbero osare e quelli che non vogliono bruciare il giocatore, io non ce lo vedo tra i 25 che inizieranno il campionato a New York, però con Ellsbury che non sai mai quante partite giocherà, con Johnny Gomes … che è Johnny Gomes non vedo perchè non dare una chance da subito ad uno che comunque dovrebbe essere un bel pezzettino del futuro.

La coppia di “young guns” Webster & De la Rosa, arrivata da Los Angeles dal “fuori tutto” dello scorso agosto ha raccolto ottime recensioni, di sicuro abbiamo due power pitcher. In partita hanno già toccato rispettivamente le 99 e le 100 miglia orarie, la cosa non significherà moltissimo, ma dobbiamo pur attaccarci a qualcosa per poter sperare in un upgrade nel settore più debole del nostro roster. Improbabilissimo che siano in formazione subito, anche loro potrebbero debuttare nel corso dell’estate, in più c’è da considerare che De la Rosa è reduce da un Tommy John e ci viene comunicato che probabilmente non si vorrà eccedere con l’utilizzo e dovrebbe entrare in essere un conteggio inning di strasburghiana memoria.

Di buono c’è anche da aggiungere un po’ di debutti previsti tra pochi giorni : Buchholz, Napoli, mentre Ortiz sembra ancora indietro; chi non è rimasto indietro con la forchetta invece è Doubront apparso un po’ appesantito, evidentemente l’inverno in Venezuela l’ha portato spesso a tavola. Doubront sarà un “gourmand” ma di sicuro con atteggiamenti simili fa capire che deve fare ancora tanti passi in avanti sotto il discorso della professionalità.

Non c’è moltissimo altro da dire, al momento non s’è ancora tenuta, e chissà mai se ci sarà, la tradizionale conferenza stampa con la Trimurti al gran completo, non so se sia voglia di sottrarsi al prevedibile fuoco di fila, però se deve poi essere la solita fiera dell’auto-assoluzione, allora tanto vale che non si sprechino fogli di carta e byte, viviamo poi bene lo stesso.

Share
Read More
TOP

Prime news dal camp

Torno a scrivere dopo molto tempo, un po’ a causa delle mie peregrinazioni lavorative per lo Stivale … ed un po’ anche perchè non è che abbondino le notizie; il primo periodo dello spring training è la solita fiera dei buoni propositi, un po’ come leggere i giornali sportivi la domenica mattina quando persino Luther Blissett ed Egidio Calloni promettevano reti a caterve.

Le uniche notizie degne di menzione sono i primi problemini fisici, una costante per molte squadre a questo punto dell’anno, che hanno colpito alcuni, Buchholz e Doubront in primis; nulla di particolarmente preoccupante ed al massimo qualche giorno di allenamenti meno intensi per smaltire la cosa; onestamente destano più preoccupazione certi propositi di far provare un po’ a Daniel Nava (!!!) l’ebbrezza della prima base durante qualche partita in Florida. Se questo è un esperimento naif come capita spesso a marzo mi può anche star bene, se invece la cosa denota terrore per la situazione instabile in quel ruolo vista la nota querelle Napoli allora c’è da incominciare a pregare, tra parentesi lo stesso Napoli aveva ieri un appuntamento per una risonanza magnetica; ovviamente l’esito lo conosceremo tra breve perchè sarà proprio l’esito di questo esame a dare il semaforo verde per permettere al paisà di allenarsi in difesa.

Molto altro non c’è, tralascio per carità di patria certi tentativi della proprietà di riaccreditarsi agli occhi della gente; stando ai “si dice” la vendita dei biglietti che è già partita non starebbe andando a pieno vapore, a conferma della sfiducia diffusa che si percepisce in giro. Per misurare il grado di fiducia non c’è termometro migliore dei mitici allibratori di Las Vegas che già danno le quote per la prossima stagione. Come sono posizionati i Sox ? Metà classifica, attorno alla 15ma posizione; se avete un po’ di soldini e volete provarci, i nostri come vincenti delle World Series sono pagati circa 30 a 1. Già che ci siamo volete sapere come andrà a finire la stagione ? I Dodgers vinceranno la National e l’American sarà un duello tra Angels e Tigers.

Un paio di facezie : Matsuzaka firma un minor league contract con Cleveland, la cosa buffa è che avrebbe dichiarato, tramite interprete perchè questo non spiccica ancora verbo in inglese, che ha preferito una squadra dell’American per giocare contro Boston. Quindi Dice-K avrebbe rivincite da prendersi contro di noi ? Come diceva l’immortale Totò : “ma mi faccia il piacere …”. Questo dovrebbe ringraziare Boston tutte le mattine perchè l’ha tenuto a libro paga anche se rubava lo stipendio. Per cortesia …

Infine sappiate che ho iniziato la lettura del libro di Francona (libro vero cara Raffa … non roba elettronica, come fa un e-book ad avere un’anima ?) ; sono appena agli inizi ma una cosa la posso dire da subito : bastano 4 pagine per capire la differenza che passa tra un uomo di baseball come Francona, che potrà fare anche mille errori ma che resta un uomo di baseball ed un affarista del baseball come Larry Lucchino. Il problema è che l’affarista è più che mai saldo sul ponte di comando … ma questa è tutta un’altra storia.

Share
Read More
TOP

Notizie dal passato

Appena ho letto dell’ingaggio di Lyle Overbay ho creduto d’aver vissuto, volente o nolente, l’esperienza incredibile del viaggio nel tempo, esperienza raccontata così mirabilmente dal vero padre della fantascienza H.G.Wells. Dai … non può essere una notizia del giorno d’oggi … è un refuso … uno scherzo di qualche giornalista burlone altrimenti oggi leggeremmo anche che il presidente Nixon incontrerà Leonid Breznev la prossima settimana e le cronache sportive starebbero incensando lo scudetto del Cagliari di Riva, Domenghini e Albertosi.

Invece no … è proprio una notizia di questo primo scorcio di 2013; come assicurazione per la prima base, data la situazione fisica di Napoli, i Sox hanno pensato bene di ingaggiare uno che sembra in disarmo da un paio d’anni, niente male come idea, è un po’ come sostituire un’auto del giorno d’oggi con una vecchia 127 o semmai con la mitica NSU Prinz … semmai verde … che portava anche una sf… colossale. Già che volevamo ingaggiare un ex giocatore in prima base tanto valeva strappare il grande Kevin Millar dai suoi impegni con MLB Network e ridargli la maglia, almeno avremmo avuto in squadra “uno dei nostri”.

Non c’è verso, non mi riesco ad adattarmi a questo andazzo che vede i Sox andare ogni giorno di più verso una politica che è certamente “low risk” ma anche “low reward”. Se Overbay dovesse sembrare ancora più a fine corsa cosa si potrebbe dire ? Tutti direbbero che è costato una cicca e che attendiamo pazienti il sol dell’Avvenire che sotto forma dei mirabolanti (ma sarà poi vero ?)  rinforzi dal nostro farm system che arriveranno negli anni prossimi.

Ben Cherington, che ricordo tutti essere l’uomo che qualcun’altro muove con il joystick, ormai non sembra poter o voler far altro che questo : ingaggi di giocatori in parabola discendente o a basso costo causa situazione fisica deficitaria, oltre a preghiere lanciate al Dio del baseball sperando che voglia ridare il vigore degli anni perduti a tutta una serie di personaggi, pensate anche ai vari Padilla, Prior etc. chiamati l’anno scorso, che ormai vengono considerati in attività solo perchè non hanno ancora firmato il passaggio ufficiale verso i pensionandi. Oddio … l’unica volta che Cherington s’è buttato in una trade “vera” sappiamo com’è finita, e mi sto riferendo a Bailey vs Reddick, se i risultati che ottiene sono quelli è meglio che ci riempia la casa di vecchia arnesi come Lyle Overbay che ci daranno poco o nulla ma che almeno non rinforzano una possibile contendente com’è successo col passaggio di Reddick nella Bay Area..

Questo è quanto … già che ci sono vi do un’altra notizia di politica estera che m’è arrivata or ora : stupefacente vittoria dell’esercito romano a Zama !!! Le armate cartaginesi hanno subito una sconfitta irreparabile !!! Il Mediterraneo è ormai un Mare Romano.

Statemi bene …

PS – Il vostro blogger ha già ordinato il libro di Francona, se quelli di Feltrinelli International a Bologna (ma si … facciamo un po’ di pubblicità gratuita) fanno in fretta il loro dovere, non mancherò di recensirvi il libro ed il suo contenuto. Visto come siamo messi adesso quel periodo sembra veramente il passato remoto, un’altra era geologica.

Share
Read More